Copa Sudamericana 2015: spicca la goleada esterna dell’Huracán sul Tigre

5524cd2a47b75Nella notte si sono disputati ben sette incontri validi per il secondo turno preliminare dell’edizione 2015 della Copa Sudamericana 

Nonostante sia nel bel mezzo di un cambio della guardia in panchina, l’Huracán di Eduardo Dominguez ha letteralmente strapazzato il Tigre a domicilio, grazie ad una tripletta di Espinoza. Il Globo è passato in vantaggio già all’11’ del primo tempo grazie al rigore trasformato da Bogado per uno sciocco fallo di mano di Arzura. Al 22′ il risultato era già di 2 a 0 grazie alla prima marcatura di Christian Espinoza. La fortuna non ha certo assistito i padroni di casa i quali non hanno fatto mancare i tentativi di raddrizzare l’incontro frustrati sul finire della prima frazione sempre da Espinoza. Nelle ripresa Gustavo Alfaro ha provato a rimettere in carreggiata i suoi inserendo Wìlchez e Gonzalez ottenendo come unico effetto quello di esporre i suoi al devastante uno-due di Abila ed Espinoza che tra il 59′ e il 60′ hanno portato il risultato sul 5 a 0. Lo stesso Wìlchez al 79′ e Luna due minuti dopo hanno addolcito il parziale e dato un senso alla partita di ritorno, regalando una speranza, seppur flebile ai ragazzi di Alfaro. La vincitrice di questo accoppiamento sfiderà lo Sport Recife, che ha già strappato il pass per gli ottavi di finale.

Tigre – Huracán 2-5
Stadio: Monumental de Victoria
Gol: Bogado all’11’, Espinoza al 22′, 45′ e 60′, Abila al 59′ (Huracán), Wìlchez al 79′, Luna all’81’ (Tigre)
Ammoniti: Arzura e Izaguirre (Tigre), Diaz e Toranzo (Huracán)

Formazioni:
Tigre: D’Angelo, Izaguirre, Gonzalez. Goni, Godoy, Menossi (Gonzalez al 45′), Arzura, Itabel (Wìlchez al 45′), Sánchez, Luna, Rincon. DT: Gustavo Alfaro
Huracán: Dìaz, Mancinelli, Nervo, Arano, San Roman, Montenegro (Fabianesi al 64′), Bogado, Bruno, Abila (Borghello al 71′), Toranzo, Espinoza (Gamarra al 72′). DT: Eduardo Dominguez

Adesso parliamo proprio dello Sport Recife, che ieri sera grazie al 4 a 1 casalingo sul Bahia ha ribaltato il risultato dell’andata che aveva visto uscire vincitori l’equipo Tricolor col risultato di uno a zero. Succede tutto nella ripresa, e al 74′ la rete dell’argentino Biancucchi, che riportava il risultato in parità dopo il vantaggio per i padroni di casa firmato da Rithely al 52′, aveva fatto spostare il bilancino della qualificazione in direzione della formazione di Salvador de Bahia. La rete di Hernane al 79′ e la seguente espulsione di Thales all’82’ hanno condannato il Bahia, che nei minuti successivi incassò altre due reti, prima da Elber all’86’ e poi ancora da Hernane.

Sport Recife – Bahia 1-4
Stadio: Ilha do Retiro, Recife (Brasil)
Gol: Rithely al 52′, Hernane al 79′ e 90′, Elber all’86’ (S.Recife), Biancucchi al 74′(Bahia)
Ammoniti: Rene, Andrè, Elber, Wendel (S.Recife), Branco, De Paula (Bahia)
Espulsi: Thales all’82’ (Bahia)

Formazioni:
S.Recife: Magrao, Durval, Matheus, Rene, Almeida Santos (Wendel al 72′), Diego Souza, Rodrigo Mancha, Rithely, Andrè (Hernane al 70′), Marlone Azevedo (Elber al 45′), Maikon Leite. DT: Eduardo Baptista
Bahia: Douglas Pires, Jailton De Paula (Assuncao all’88’), Branco, Thales, Biancucchi (Gabriel all’84’), Pittoni, Gustavo (Real do Prado al 67′), Kieza, Alexandro, Barbosa de Souza. DT: Sergio Soares

Nell’altro match di ritorno di questa tornata di incontri la Chapecoense si è imposta col risultato di 3 a 0 sul Ponte Preta e ha guadagnato l’accesso alla fase finale del torneo in virtù del pareggio dell’andata. La formazione dello stato di Santa Catarina è alla prima partecipazione ad una competizione continentale e affronterà una tra i cileni dell’Universidad Catolica e i paraguaiani del Libertad. Il primo atto del derby argentino tra Arsenal e Independiente si è chiuso sull’1 a 1 grazie alla rete di Vitale, che al 70′ ha ristabilito la parità dopo il vantaggio per la formazione di Sarandì firmato Lértora al 32′. Per il Rojo è la prima partecipazione ad un torneo continentale dopo 4 anni di astinenza e la rete esterna lascia ben sperare i tifosi di Avellaneda per il ritorno del 16 Settembre al Libertadores de America. Allo stadio Franzini di Montevideo il Defensor Sporting ha messo un piede e mezzo negli ottavi di Copa Sudamericana grazie al successo per 3 a 0 sui peruviani dell’Universitario. La vincente tra queste due affronterà la vincitrice del doppio scontro tra le argentine del Lanus e del Belgrano. I colombiani delle Aguilas Doradas di Pereira sono usciti illesi dallo stadio Defensores del Chaco di Asùncion dove sono riuscite ad agguantare in extremis un insperato pareggio contro l’Olimpia grazie alla rete di Luis Paez all’87’. La vincente tra queste due affronterà la vincitrice del doppio scontro tra Arsenal e Independiente. Chiudiamo con la vittoria casalinga della LDU di Quito che ha rispettato il fattore casa e si è imposta, anche se di misura, sul Nacional di Asunciòn, grazie alla rete di Matamoros al 41′. Ad attendere la vincitrice nientemeno che i recenti campioni continentali del River Plate.