Copa Libertadores – L’ Atl. Nacional umilia il Penarol, ok Santa Fe e Ind. del Valle. Il Gremio ringrazia Lincoln

La nottata di Copa Libertadores ha visto andare in scena quattro partite e cominciano ad intravedersi i primi verdetti della fase a gironi. Partiamo dal risultato più altisonante, il 4 a 0 con cui i colombiani dell’ Atletico Nacional hanno asfaltato a domicilio un Penarol che oramai è già con un piede e mezzo fuori dalla coppa. D’ accordo che gli Aurinegros si presentavano a questa sfida senza molti titolari (tra cui Diego Forlan) e quindi in formazione rimaneggiata, ma la prestazione degli uruguayani di Da Silva è stata imbarazzante sin dall’ inizio. L’ Atletico Nacional infatti passa in vantaggio già all’ 8′, quando un passaggio in profondità di Sebastian Perez innesca Jonathan Copete che fugge in velocità alla marcatura del giovane Fabrizio Buschiazzo e col mancino trafigge Guruceaga in uscita. Il raddoppio invece arriva allo scadere del primo tempo grazie ad una magistrale punizione di Daniel Bocanegra, che consente ai colombiani di poter amministrare il gioco con tranquillità durante la ripresa e allo stesso tempo costringe il Penarol a rientrare negli spogliatoi tra i fischi di un deluso Estadio Centenario. Nei secondi quarantacinque minuti il tecnico uruguagio Da Silva è costretto a cambiare l’ acciaccato Murillo inserendo al suo posto Affonso e nel corso dei minuti entreranno anche Luque e Novick, che tuttavia non riusciranno a cambiare le sorti dell’ incontro. L’ Atletico Nacional rischia giusto in un paio di circostanze sui tentativi di Viega e Palacios e nel finale (81′ e 84′) i Verdolagas colpiscono come un serpente velenoso per merito di due giocatori entrati dalla panchina: prima Orlando Berrio realizza il 3 a 0 al termine di un’ azione personale e poi Luis Ruiz cala il poker su assist di Torres. Il Penarol esce così a testa basta e con le ossa rotte dalla sfida che avrebbe dovuto rilanciare le proprie ambizioni in campo internazionale, mentre l’ Atletico di mister Rueda può godersi una qualificazione ormai sicura. Il gruppo 4 infatti vede i fortissimi colombiani a punteggio pieno dopo quattro giornate (11 reti fatte e zero subite), seguiti dallo Sporting Cristal con 4 e l’ Huracan 3 (si affronteranno il 5 aprile) e infine dal quasi spacciato Penarol con 1 solo punto.

Tutto facile per l' Atletico Nacional (ovaciondigital.com)
Tutto facile per l’ Atletico Nacional (ovaciondigital.com)

Pareggiano ancora per 1 a 1 San Lorenzo e Gremio, che replicano lo stesso risultato di una settimana fa in Brasile: gara aperta dal rigore di Nestor Ortigoza dopo appena 3 minuti e chiusa all’ 89′ dal goal (fondamentale per le sorti del girone) segnato dal classe 1998 Lincoln, bravo a risolvere un batti e ribatti in area e punire una difesa argentina troppo statica nell’ occasione. Nel gruppo 6 comandano i messicani del Toluca con 7 punti e che ancora devono giocare contro la LDU Quito, intanto però il Gremio consoloida il secondo posto con 5 punti tenendo a debita distanza il San Lorenzo con 3.

Il giovane Lincoln esulta (goal.com)
Il giovane Lincoln esulta (goal.com)

Passiamo al gruppo 8 in cui il Santa Fe fa a pieno il suo dovere regolando in casa per 3 a 0 un Cobresal ormai fuori dai giochi. I Cardenales ipotecano i tre punti già nel primo tempo grazie alla doppietta di Jonathan Gomez, che dimostra di avere un piede destro davvero letale: l’ ex Deportivo Pasto fa 1 a 0 al 7′ con un tiro rasoterra da posizione defilata molto angolato che sorprende il portiere cileno Cuerdo e concede il bis al 39′ con una conclusione ugualmente precisa anche se più potente e da posizione più centrale. Il 3 a 0 definitivo viene siglato al 73′ dal difensore William Tesillo che su corner di Seijas irrompe con un colpo di testa facendosi beffe della marcatura avversaria. Per la squadra di Gerardo Pelusso i punti in classifica salgono a 7, gli stessi del Cerro Porteno e uno in più del Corinthians: paraguayani e brasiliani si sfideranno stasera a Sao Paulo.

Santa Fe senza problemi contro il Cobresal (futbolred.com)
Santa Fe senza problemi contro il Cobresal (futbolred.com)

Chiudiamo con un’ altra vittoria scontata, quella dell’ Independiente del Valle, che sconfigge 2 a 0 in casa i peruviani del Melgar, alla quarta sconfitta in quattro gare. Gli ecuadoriani la sbloccano già al 2′ con Junior Sornoza che in acrobazia insacca su cross calibrato di Tellechea, aiutato dalla retroguardia ospite completamente in bambola. Il raddoppio arriva invece in apertura di secondo tempo con Julio Angulo, che ribadisce in rete da due passi una respinta di Ferreyra su bordata dal limite di Cabezas. L’ Independiente del Valle continua dunque a lottare in un girone 5 che stasera ha in programma il big match tra Atletico Mineiro e Colo Colo. Intanto gli ecuadoriani salgono a 7 punti al pari dei brasiliani, mentre i cileni ne hanno 5.

Il goal di Sornoza (elcomercio.com)
Il goal di Sornoza (elcomercio.com)