Copa Libertadores: Ind. del Valle nella storia, Cellerino salva il Bolivar. Avanti anche Rosario e Atletico MG

Chile Ecuador Soccer Copa LibertadoresCOLO COLO – IND. DEL VALLE 0-0 5 le partite di cui andremo a fare un riassunto che si sono giocate questa notte in Copa Libertadores. Partiamo dai gruppi dove si è giocata l’ ultima giornata. Il Colo Colo non ce la fa a superare in casa l’ arcigno Ind. del Valle e deve così salutare la competizione con molti rimpianti. Nonostante la buona volontà messa in campo ed un secondo tempo giocato interamente in attacco, i tentativi di Esteban Paredes e del Pajarito Jamie Valdes si sono infranti contro le grandi parate di Ascona e contro una difesa ecuadoriana che non ha mai mollato un centimetro. Anche gli ospiti però hanno avuto due ottime chance per chiudere anzi tempo il discorso qualificazione: prima ad inizio partita con un destro di Tellechea respinto alla grande da Augusto Villar e poi ad inizio ripresa in contropiede il giovane Jose Angulo ha sprecato a porta praticamente sguarnita un gol già fatto. Alla fine al Cacique non è bastato avere il 67% di possesso palla e tirare 17 volte in porta per far gioire gli oltre 30.000 che hanno affollato lo stadio Monumental, tuttavia il tecnico Cierra è stato confermato dalla dirigenza per il prosieguo della stagione. Detto questo hanno fatto i complimenti alla matricolo ecuadoriana che per quanto fatto vedere in questo gruppo 5 ha meritato il passaggio agli ottavi come seconda qualificata.

www.cronicaviva.com
www.cronicaviva.com

ATL. MINEIRO – MELGAR 4 – 0 Il primo posto se lo prendono con merito i brasiliani dell’ Atl. Mineiro, che come era lecito attendersi alla vigilia ha asfaltato con un perentorio 4-0 i peruviani del Melgar. Il Galo apre le marcature dopo appena 1 minuto sugli sviluppi di un calcio di punizione con Tiago Pagnussat, dopodichè tra il 7′ e il 16′ chiude la pratica, prima con un bel colpo di testa di Robinho su cross di Marcos Rocha e poi con un calcio di rigore di Lucas Pratto (3° sigillo in Copa). Nella ripresa l’ Atletico abbassa i ritmi ma al 68′ riesce comunque a calare il poker con Carlos Carvalho, bravo a girare in porta di testa su cross di Junior Urso. La squadra allenata da Diego Aguirrre può quindi festeggiare il passaggio del turno davanti ai 40.000 dello stadio Mineirao di Belo Horizonte.

Equipo Pts. PJ PG PE PP GF GC Dif.
Bandera de Brasil Atlético Mineiro 13 6 4 1 1 12 4 8
Bandera de Ecuador Independiente del Valle 11 6 3 2 1 7 4 3
Bandera de Chile Colo-Colo 9 6 2 3 1 4 5 -1
Bandera del Perú Melgar 0 6 0 0 6 2 12 -10

 

PALMEIRAS – RIVER PLATE 4 – 0 Passiamo adesso al gruppo 2 dove invece al Palmeiras non è servito a nulla il 4-0 rifilato al River Plate di Montevideo: la squadra di Cuca per passare il turno doveva sperare che il Nacional battesse il Rosario, cosa che però non è accaduta. I brasiliani fanno comunque il loro dovere e a fine primo tempo si portano sul 2-0 con i gol di Egidio e di Allione, nella ripresa ampliano il punteggio ancora con Allione e infine con Alecsandro che dagli 11 metri fissa la gara sul 4-0.

CLUB NACIONAL – ROSARIO CENTRAL 0 – 2 La goleada del Verdao è stata tuttavia inutile poichè il Rosario Central, nonostante potesse accontentarsi anche del pareggio, è andato ad espugnare il Parque Central di Montevideo grazie ad una prestazione di grande personalità. Le reti che decidono la gara sono siglate da Donatti al 43′, che sblocca la gara di testa su cross di Cervi e da German Herrera che al 69′ manda in paradiso il Central sfruttando il 2° assist di Franco Cervi.

 

Equipo Pts. PJ PG PE PP GF GC Dif.
Bandera de Argentina Rosario Central 11 6 3 2 1 13 8 5
Bandera de Uruguay Nacional 9 6 2 3 1 6 6 0
Bandera de Brasil Palmeiras 8 6 2 2 2 12 8 4
Bandera de Uruguay River Plate 3 6 0 3 3 6 15 -9

 

DEPORTIVO CALI – BOLIVAR 1 – 1 Concludiamo con la sfida valida per il gruppo 3 in cui Deportivo Cali e Bolivar impattano per 1-1: risultato che estromette definitivamente i colombiani dalla coppa e che allo stesso tempo obbligherà il Bolivar a dover battere con 2 reti i scarto il Racing di Avellanede per passare il girone. Il Deportivo Cali s’ illude già dopo 3 minuti grazie a  John Lozano, ma quando tutto sempre perduto al 66′ Gaston Cellerino segna con un gran colpo di testa su cross dalla sinistra di Capdevila il gol che tiene ancora vive le speranze dei boliviani.

Equipo Pts. PJ PG PE PP GF GC Dif.
Bandera de Argentina Boca Juniors 9 5 2 3 0 5 2 3
Bandera de Argentina Racing Club 8 5 2 2 1 10 6 4
Bandera de Bolivia Bolívar 5 5 1 2 2 9 9 0
Bandera de Colombia Deportivo Cali 3 5 0 3 2 5 12 -7