Copa Libertadores 2011, il Bolivar riceve l’Union

L’ Unión Española de Chile sbarca a La Paz con l’obiettivo di strappare un buon risultato che gli garantirebbe il fatto di giocarsi il ritorno, tra le mura amiche, con tranquillità in vista della prima fase a gironi della Copa Libertadores 2011.

Il problema principale è, come sempre, l’altezza, ma i giocatori cileni assicurano che i 3.577 metri di altezza sui quali è posto lo stadio ‘Hernando Siles’ non li preoccupano; piuttosto, è l’aspetto tecnico, la caratura dell’avversario, che può nascondere insidie.

Le statistiche sembrano chiare: l’Union, nel suo unico precedente in Bolivia, ha ottenuto una vittoria (nel 2006, 1-0 sui The Strongest); di fronte, il Bolivar non ha mai perso in casa in una fase preliminare.

Il Bolívar, diretto dal tecnico argentino Ángel Guillermo Hoyos, potrà contare su tutti i suoi uomini migliori per cercare di vincere il match con più gol possibili di scarto, in vista del ritorno, allineando così anche gli argentini Marcos Argüello e Pablo Frontini.

L’incontro, che sarà diretto dal peruviano Rivera, si giocherà nella notte italiana di venerdì.

PROBABILI FORMAZIONI

BOLÍVAR (BOL): Marcos Argüello; Edemir Rodríguez, Ronald Rivero, Pablo Frontini, Lorgio Álvares; Ronald García, Abdón Reyes, Rudy Cardozo, Marcelo Gomes o Álex da Rosa; Zé Carlos, William Ferreira. DT: Ángel Guillermo Hoyos.
UNIÒN ESPAÑOLA (CHI): Eduardo Lobos; Esteban González, Giovanni Espinoza, Rafael Olarra, Rodolfo Madrid; Braulio Leal, Gonzalo Villagra o Diego Scotti, Martín Ligüera; Raúl Estévez, Leonardo Monje, Sebastián Jaime. DT: José Luis Sierra
ARBITROS: Víctor Rivera, assistito da Luis Ávila  Luis Abadie.
STADIO: Hernando Siles de La Paz,  3.577 metri.
ORA: 02.30 ora italiana