Copa do Brasil: stasera l’andata delle semifinali

cdb13Copa do Brasil al penultimo atto. Va in scena in tarda serata, alle 00.50 italiane, l’andata delle semifinali, con 3 squadre su 4 che hanno la possibilità di accedere all’Eldorado della Libertadores attraverso la coppa o il campionato. Atlético Paranaense e Grêmio si sfidano alla storica Vila Capanema di Curitiba. Sono due delle migliori formazioni del Brasile: i rossoneri sono quarti, a un punto di distanza dai tricolores terzi. Ma il loro albo d’oro, per quanto riguarda il trofeo nazionale, è profondamente diverso: se il Furacão non l’ha mai inserito in bacheca, i gaúchos sono la squadra che più volte l’ha conquistato, 4, l’ultima nel 2001. Vágner Mancini ha vinto la Copa nel 2005, alla guida del modesto Paulista, facendosi conoscere a livello nazionale e iniziando lì la propria carriera. Mentre Renato l’ha alzata nel 2007, col Fluminense. Ma stasera l’ex giocatore della Roma dovrà fare di necessità virtù: non ha a disposizione Kléber, Barcos e Vargas, gli attaccanti titolari, tutti squalificati. Per cui, probabile l’utilizzo di un 3-6-1 difensivo, con il giovane Lucas Coelho unica punta. Tutti in trincea e fiches affidate al ritorno, tra una settimana all’Arena.

WALTER NON GIOCA – L’altra semifinale è tra Goiás e Flamengo, che si affrontano al Serra Dourada 23 anni dopo la finale del 1990, in cui prevalse il Fla di Léo Júnior. Enderson Moreira, 42 anni, si sta proponendo come uno degli allenatori più interessanti del Brasile: ha portato l’Esmeraldino in A e ora gli sta concedendo di sognare un posto in Libertadores. Attraverso la coppa, ma anche il campionato, in cui è a -3 dal quarto posto. Mentre i rossoneri hanno imprevedibilmente trovato stabilità con un tecnico ad interim in panchina, Jayme de Almeida, quarto timoniere della stagione dopo Dorival Jr., Jorginho e Mano Menezes. Vigilia agitata dalle parole di Walter, simbolo goiano: “Col Flamengo farò il diavolo a 4”. Poi la retromarcia, dopo che qualcuno, nell’ambiente carioca, lo ha invitato ad abbassare la cresta: “Rispetto molto il club. È la grande forza del calcio in Brasile”. Tutto inutile: l’attaccante nemmeno giocherà, stoppato da una lesione alla coscia.

 

Il programma (stasera ore 00.50, ritorno la notte del 7 novembre)

Atlético Paranaense Grêmio

Goiás-Flamengo