Copa Argentina: avanti Lanus e Boca Juniors

Boca Juniors in scioltezza (goal.com)

Nessun problema per Boca Juniors e Lanus nella notte italiana, dove le due compagini si sbarazzano di Guaranì ed Independiente senza particolari problemi. Ovviamente il peso delle avversarie era diverso, perchè se gli Xeneizes – dopo aver preso le misure – non hanno avuto problemi a battere in maniera rotonda il piccolo club di Antonio Franco, il Granate fa fuori l’Independiente, una delle pretendenti al titolo, non senza strascichi polemici.

Boca Juniors in scioltezza (goal.com)
Boca Juniors in scioltezza (goal.com)

GOLEADA BOQUENSE – Così per il Guaranì non c’è scampo, nonostante per quaranta minuti la compagine allenata da Zuccarelli tenga testa ad un Boca in formazione tipo, con Gago e Perez in mezzo e Cubas a legare i reparti, mentre Tevez ha il compito di innescare Palacios e Calleri. Eppure, dopo una fase di studio, è ancora il solito Gago a mettere in discesa la gara, con un gol straordinario da fuori area che apre i giochi ed in pratica chiude la gara. Pochi istanti dopo, è Perez a salire in cattedra armando Calleri per il 2-0. Nella ripresa sono invece due calci di rigore ad arrotondare il risultato; il primo, netto, lo trasforma Carlos Tevez, al terzo centro personale dopo il rientro alla base, mentre nel finale è meno netto il fallo subito da Chavéz (entrato poco prima al posto di Palacios). Dal dischetto va lo stesso attaccante ex Banfield per il 4-0. Soddisfatto Arruabarrena, al quale è piaciuto l’atteggiamento degli avversari: “Ci hanno tenuto testa per quasi un tempo, e probabilmente il risultato finale è anche un po’ bugiardo. I miei però questa sera volevano una sola cosa, e l’hanno ottenuta“.

POLEMICHE A LA PLATA – Se qualcuno ieri sera avesse avuto la sfortuna di incontrare Mauricio Pellegrino sulla sua strada si sarebbe accorto di come il dt dell’Independiente abbia preso particolarmente male la sconfitta. Il Diablo cade 2-0 contro un Lanus, che si sbarazza dell’avversario con una rete per tempo ed accede ai quarti di finale. Ma l’ex tecnico dell’Estudiantes punta il dito contro arbitro e malasorte: “Non possiamo perdere contro una squadra che ha fatto due tiri in porta. Per non parlare della conduzione arbitrale particolare. Nel dubbio, sempre agli altri…“. Comprensibile, ma forse esagerata questa lettura, perchè è vero che il Lanus non fa granchè per vincere ma ha il merito di crederci di più, approfittando di due svarioni difensivi dell’Independiente per andare a prendersi la qualificazione. I due protagonisti della serata sono Roman Martinez, finalmente tornato ai livelli del Tigre, e Gonzalo Castellani, rinato dopo la parentesi al Boca Juniors. Sono loro a segnare i due gol decisivi, che sparano Barros Schelotto ed i suoi al turno successivo.