Copa America 2016 – La Colombia è terza: Bacca piega gli Stati Uniti

La Colombia si aggiudica la finale per il terzo posto della Copa America battendo i padroni di casa degli Stati Uniti per 1 a 0: decisivo, tanto per cambiare, Carlos Bacca, colui che inspiegabilmente Pekerman ha tenuto in panchina nella semifinale persa contro il Cile.

Bacca segna, Colombia terza (goal.com)
Bacca segna, Colombia terza (goal.com)

Il goal che regala il successo ai Cafeteros arriva alla mezzora del primo tempo tramite di una bellissima azione corale avviata dal capitano Rodriguez. Lo juventino Cuadrado riceve palla sulla destra e serve ancora James Rodriguez al limite dell’ area, geniale a sua volta ad inventarsi un passaggio illuminante per Arias che entra in area alle spalle dei difensori avversari e di testa offre a Bacca un assist soltanto da spingere in porta. Gli USA reagiscono al 36′ sfiorando il pareggio in mischia con Jones, poi invece è Wood a sprecare un’ ottima chance su invito di Dempsey esitando troppo al momento di finalizzare.

Nel secondo tempo gli USA provano ancora a raddrizzare il punteggio, ma al 50′ il portiere Ospina compie un vero e proprio miracolo su una punizione di Dempsey perfettamente collocata all’ incrocio dei pali, mentre poco dopo i colombiani colpiscono una clamorosa traversa con un pallonetto di Cuadrado, sfortunatissimo nella circostanza. Al 60′ altra chance per gli Stati Uniti con Wood, che si libera benissimo in area di rigore, ma il suo destro a giro si infrange sul palo. Durante gli ultimi venti minuti la Colombia non riesce a sfruttare gli ampi spazi a disposizione, tuttavia l’ assedio finale degli Stati Uniti viene respinto in qualche modo dalla retroguardia guidata da Zapata e Murillo.

La Colombia dunque è la terza classificata di questa Copa America Centenario, anche se personalmente credo abbia deluso più o meno come lo scorso anno. Il CT Pekerman non è riuscito a far evolvere questa squadra, sbagliando tante, troppe scelte dal Mondiale ad oggi: di certo con l’ organico a disposizione si poteva fare meglio. Urge una ventata di aria fresca.

https://www.youtube.com/watch?v=6DPOf-Gj4LU

  • giovanni

    La spiegazione c’è

    Se Messi è panchinaro contro Bolivia e Panama
    partendo inizialmente dalla panchina
    per dolori alla schiena, mi credevo che la nazionale Honduras lo avesse picchiato duro invece una semplice caduta al suolo scomposta
    oltre a problemi personali firmare contratti senza leggerli
    ha bisogno di leggerli o non ha terminato gli studi
    prima il dovere e poi il piacere,
    dunque perchè non può essere panchinaro Bacca buon attaccante sì ma ancora non ha eguagliato nè superato il miglior Falcao diventato a sua vota un ex calciatore.
    Alla vigilia della sfida contro i cileni incompleti per le assenze di Vidal, Diaz e Mena
    Pekermann aveva il dubbio se schierare dall’inizio il terzino Diaz e Bacca con dolori fisici
    per averli al meglio evidentemente in finale ci sta come valutazione,
    la domanda è un’altra perchè titolare il giovane Martinez e
    non Dayro Moreno che contro i peruviani era subentrato evidentemente solo in ottica
    calci di rigore e alla fine gli era andata bene,
    certo un pò ha deluso Colombia contro Cile e Peru nemmeno un gol
    però se consideriamo la squadra dei Mondiali carioca è cambiata
    sulle fasce da Armero e Zuniga si è passati a Fabra e Arias,
    in mezzo non c’è più Aguilar sono stati inseriti Perez, Torres e nella finalina Celis,
    in difesa non c’è più Yepes,
    Murillo buon difensore un pò grezzo non è la stessa cosa naturalmente
    l’altro Murillo che milita in Messico forse meglio ma è infortunato,
    al posto dei cinesi Guarin, Falcao, Jacskon Martinez
    ecco i talenti del futuro Roger Martinez, Marlos Moreno
    oltre a Cardona.
    Secondo me chi ha deluso davvero Rodriguez soprattutto contro Cile
    e Cuadrado ridicolizzato dal panchinaro Pulgar.
    Per quanto riguarda le nazionali mi aspettavo molto dai paraguaiani ultimi nel girone
    solo un pari in bianco scialbo contro Costa Rica
    sconfitti di misura contro Colombia dove mi ha impressionato un pò Almiron
    e
    in superiorità numerica ko dagli statunitensi.
    Giusta eliminazione, ha fatto bene Ramon Diaz a rassegnare le dimissioni.
    A proposito di infortuni perchè Suarez non è entrato contro Venezuela è stato lui
    a fare il riscaldamento di testa sua ma Tabarez non ha voluto rischiarlo nemmeno a gara in corsa
    o cosa più probabile l’accordo segreto tra Uruguay e il club Barcellona
    era l’impiego di Suarez in Copa America solo dai quarti di finale in poi per averlo al meglio fisicamente
    considerando il girone morbido con la presenza di Giamaica e del sottovalutato Venezuela.