Copa America 2011, la Top 11 di CS

E’ finita la Copa America 2011 e Calcio Sudamericano vi propone la sua consueta top 11. La vittoria dell’Uruguay non influenza minimamente questa classifica, dato che solo 2/11 inseriti formazione hanno fatto parte della spedizione argentina della Celeste. Il modulo scelto è il 4-4-2, affidato ovviamente al Maestro Oscar Washington Tabarez, che con la sua selezione è andato ad alzare una coppa che alla vigilia sembrava già incanalata sui binari argentini.

DIFESA – In porta la nostra scelta non può che ricadere su Justo Villar, estremo difensore della Nazionale paraguayana, che vince il ballottaggio con l’ex laziale Muslera. Fresco di passaggio in Argentina, all’Estudiantes, Villar è stato protagonista soprattutto contro il Brasile, ai quarti, ed il Venezuela in semifinale, dove ha letteralmente murato gli avversari con tutte le parti del corpo. A guidare la difesa in mezzo ci pensano il colombiano Mario Yepes, il più positivo della spedizione cafetera, e Oswaldo Vizcarrondo del Venezuela, una delle sorprese della Copa America. A destra spazio per il terzino destro – sempre venezuelano – del Twente Roberto Rosales, un vero stantuffo sulla corsia laterale nella quale si disimpegna bene in entrambe le fasi mentre, per la fascia sinistra, la scelta ricade sul talentuoso paraguagio Ivan Piris, laterale in forza al Cerro Porteno ma già sul taccuino di diversi club europei.

CENTROCAMPO – Partiamo dalla destra, dove adattiamo il colombiano – dell’ Hertha Berlino Adrian Ramos, molto bravo a fare da spalla a Falcao Garcia col quale si è integrato discretamente. In Bundesliga potrebbe esplodere, ed un fisico importante – abbinato ad una discreta agilità – potrebbero fare di lui un futuro uomo mercato. A sinistra non possiamo non mettere Alvaro Pereira, uruguayano che con due reti è risultato decisivo per la conquista della finale per l’Uruguay. In mezzo troviamo la sostanza del peruviano Cruzado, appena acquistato dal Chievo Verona, e la velocità dell’esterno riadattato paraguayano Marcelo Estigarribia, di proprietà del Le Mans ma corteggiatissimo dal River Plate.

ATTACCO – Due posti decisamente facili da assegnare; il miglior giocatore del torneo è stato senza dubbio il peruviano Paolo Guerrero, che oltre aver vinto il titolo di capocannoniere  si è di nuovo imposto all’attenzione generale di chi lo riteneva finito. Accanto a lui trova posto Luis Suarez, talentuoso attaccante del Liverpool, che con l’Uruguay ha fatto vedere dei numeri importantissimi ed ha segnato 4 reti, laurandosi vicecapocannoniere del torneo.

TOP 11 COPA AMERICA 2011 DI CALCIO SUDAMERICANO (4-4-2): Villar – Rosales, Vizcarrondo, Yepes, Piriz; Ramos, Cruzado, Estigarribia, A. Pereira; Suarez, Guerrero CT: Tabarez