Colombia, Pekerman premia l’Atletico Nacional e chiama cinque “italiani”.

(Colprensa-Raúl Palacios).
 (Colprensa-Raúl Palacios).
(Colprensa-Raúl Palacios).

La Colombia arriva alle partite con Bolivia ed Ecuador con pochi risultati a disposizione. Anzi, fare sei punti sarebbe l’ideale per i Cafeteros a causa della partenza non eccezionale in un girone per Russia 2018 tra i più equilibrati di sempre. Per questo Pekerman ha deciso di chiamare tutto il meglio a disposizione, in virtù anche di una Copa America Centenario da preparare. Molte sono le cose da capire e gli enigmi da risolvere per l’argentino, che in caso di risultati non soddisfacenti potrebbe essere messo in discussione.

Tra i 25 convocati c’è spazio anche per cinque “italiani”: Bacca, Zapata, Murillo, Muriel e Cuadrado. Lo juventino è l’asso nella manica di Pekerman, che può utilizzarlo per passare a più moduli e sfruttarne l’imprevedibilità. Inevitabile anche il blocco locale dell’Atletico Nacional, premiato con ben cinque chiamata. Scontate quelle di Perez e Diaz, interessante la convocazione di Morelos, asso che in Libertadores ha fatto vedere cose invidiabili, meritata quella del rinato Ibarbo. Tra gli assenti spicca Yerri Mina, centrale del Santa Fe (Cardenales che vedranno partire per la nazionale Zapata e Tesillo) probabilmente tra i migliori interpreti del continente.