Colombia: i Top&Flop del Clausura e la Top-11 di CS.it

Nelson Ramos, il miglior giocatore del semestre in Colombia

La Federazione calcistica colombiana ha reso note le classifiche di rendimento del secondo semestre del 2011. L’Atletico Junior, vincitore del Clausura, vede due suoi elementi posizionarsi nelle prime dieci posizioni mentre è l’Once Caldas, vice campione, a portarne quattro in top-10.

La classifica è guidata dal portiere dei Millonarios, Nelson Ramos, che ha chiuso con un 6.38 seguito a ruota da un altro portiere, Camilo Vargas del Santa Fe, con 6.22 di punteggio. A chiudere il podio, è il cervello di centrocampo dell’Envigado, Néider Morantes, che ha terminato con 6.21 di media.

Per il Tiburòn entrano in classifica il bomber Carlos Bacca, vicino al passaggio in Belgio al Bruges, e il laterale Juan David Valencia. L’Albo invece vede classificarsi tra i primi dieci Elkin Calle, David Álvarez, Jorge Daniel Núñez e Jhon Pajoy.

Il miglior arbitro del 2011 è stato Sebastián Restrepo, che diventerà un internazionale nel 2012.

Ora veniamo alla top-11 di calciosudamericano.it, che abbiamo deciso di schierare secondo un classico 4-4-2. In porta mettiamo il miglior giocatore in assoluto della Liga Postobon II, il portiere Nelson Ramos dei Millonarios. Davanti a lui, da destra a sinistra, Elkin Calle dell’Once Caldas a fare chilometri sulla fascia a fianco della coppia di centrali – affidabilissima – composta dal giovane Pedro Franco (Millonarios) e da Alexis Henriquez, perno della difesa campione in carica. A sinistra gioca Juan David Valencia, sempre dell’Atletico Junior. In mediana spazio ai piedi buoni, con Juan Esteban Ortiz e Mayer Candelo dei Millonarios – centrocampisti di qualità e quantità – accompagnati da Néider Morantes e Yulian Mejía, entrambi punti di forza dell’Envigado.
In attacco le due bocche da fuoco del semestre: Carlos Bacca, dello Junior, e Jhon Pajoy dell’Once Caldas. Rispettivamente capocannoniere e vice del torneo, sono due attaccanti completi che hanno tutte le carte in regola per imporsi anche fuori dalla Colombia. Anche l’età è dalla loro, e l’Europa potrebbe essere il futuro.