Clamoroso in Cile! La ‘U’ vince 4-1 e conquista l’Apertura 2011!

La 'U' campione foto Anfp.cl
La 'U' campione (foto Anfp.cl)

Chi l’avrebbe mai detto? Dopo il 2-0 esterno con cui l’Universidad Catolica si era imposto nella finale di andata sembrava che l’Apertura 2011 in Cile avesse già un proprietario…

Sembrava, perché forse proprio la sicurezza di aver già (quasi) vinto ha giocato un brutto scherzo ai campioni uscenti: la vittoria dell’Universidad de Chile per 4 a 1 non lascia spazio a discussioni.

E’ il 14° titolo per la ‘U’ (qualificata così anche alla Copa Libertadores 2012 come “Chile 1”): davanti a circa 40.000 persone nell’Estadio Nacional, l’eroe di giornata è stata Gustavo Canales, autore di una tripletta (e poi espulso al 78’…).

La ‘U’ ha imposto da subito un ritmo molto alto e già al 15′ è andata avanti: un fallo su Vargas da rigore ha permesso a Canales di aprire le danze dal dischetto, ma già al 23′ la Catolica ha ristabilito la parità grazie a Lucas Pratto.

Poteva essere una mazzata per gli ospiti, che invece sono stati bravi a reagire: in dieci minuti la svolta, prima con l’autogol di Juan Eluchans (25′) e poi con l’espulsione di Tomas Costa (36′). Due momenti importanti, ma a fine primo tempo il titolo era ancora degli uomini di Pizzi.

Ci ha pensato ancora Canales nella ripresa, tra il 51′ (ancora su rigore) e il 56′ con i due gol decisivi (è arrivato a 11 a fine stagione), a cui è seguita prima la nuova espulsione dei padroni di casa (al 66′ fuori Parot), poi con la inutile cacciata dello stesso Canales (al 78′). Negli ultimi minuti è stato più probabile vedere il quinto gol della ‘U’ (e solo il palo ha fermato Rivarola…) che non il raddoppio dell’Universidad Catolica che avrebbe cambiato ancora la situazione…

Al fischio finale la festa è tutta della Universidad de Chile!

I tabellini

Universidad Católica (1): Christopher Toselli; Rodrigo Valenzuela (José Luis Villanueva, 86′), Enzo Andía, Alfonso Parot, Juan Eluchans; Jorge Ormeño (Roberto Gutiérrez, 74′), Francisco Silva, Tomás Costa, Milovan Morisevic, Fernando Meneses (Felipe Gutiérrez, 62′); Lucas Pratto. DT. Juan Antonio Pizzi.

Universidad de Chile (4): Johnny Herrera; Matías Rodríguez (Albert Acevedo, 65′), Marcos González, José Rojas, Eugenio Mena; Charles Aránguiz, Felipe Seymour, Guillermo Marino (Marcelo Díaz, 62′); Eduardo Vargas, Gustavo Canales, Edson Puch (Diego Rivarola, 76′) DT. Jorge Sampaoli.

Gol: 0-1 Gustavo Canales (16’), 1-1 Lucas Pratto (23′), 1-2 Juan Eluchans (Autogol, 25′), 1-3 Gustavo Canales (51′), 1-4 Gustavo Canales (56′).

  • Rivera 87

    Scusate ma il fatto che espulsione rigore non esistevano non si può menzionare…… è stato un FURTO! ma siempre te amaré U Catolica!

  • Pilsoca

    GRANDE LA U CONCHETUMARE!!

  • PAULO

    Uff come Endurance, la cui potenza il cielo è presentato più tardi.

    Se la morte molto sfortunato del Fan Crusader si impegna in una lotta, così abbiamo sempre no alla violenza, ragazzi ciao e buona fortuna in tutto il mondo.

  • Crsitian

    SEMPLICEMENTE GRANDE LA UNIVERSIDAD DE CHILE, LA MIGLIORE SQUADRA DEL CILE. SEMPRE TI AMERÒ!!!