Cile: tris del Colo Colo, poker della U, pokerissimo dell’O’Higgins. Impattano Wanderers e Catolica

Pablo Sanchez. Travolgente il suo O'Higgins (foto: todofutbol.cl)
Pablo Sanchez. Travolgente il suo O’Higgins (foto: todofutbol.cl)

Manca ancora una partita per completare questa 3° giornata dell’Apertura 2015 ma il numero dei gol segnati è già lievitato in maniera esponenziale: sono infatti ben 31 le reti messe a segno in 7 partite (6 se si considera che Audax ed Antofagasta hanno risolto a reti bianche).
Cinque di questi gol arrivano dalla sfida di La Serena, per l’occasione casa del Cobresal che riceveva la capolista Colo Colo; di sicuro le migliaia di tifosi presenti non si saranno annoiati.
Sierra deve fare a meno di Gonzalo Fierro, reduce da un infortunio in settimana, confermando il resto della squadra che bene ha iniziato questo semestre.
Pronti via e dopo 5 minuti Emiliano Vecchio deposita in rete per lo 0-1 che inevitabilmente modifica la gara; il Cobresal però dimostra ampia maturità e già alla fine del primo tempo si ritrova in vantaggio. Neanche da dire che sia Ever Cantero a siglare la doppietta che manda avanti los Mineros. L’attaccante paraguayo sale a quota 3 con una partita da recuperare.
La ripresa vede però il Cacique farla da padrone. Dopo qualche occasione sprecata da Paredes e compagni è Esteban Pavez ad impattare l’incontro al 60’. Dodici minuti più tardi la svolta della partita: Jonathan Benitez si fa cacciare ed il Cobresal rimane con l’uomo in meno. Come un falco il Colo Colo si avventa sulla partita ed al minuto 76 è il Pajaro Valdes a regalare i 3 punti ai suoi con un bel destro da fuori area.
Albos a punteggio pieno e con già 9 gol all’attivo.

Non tarda ad arrivare la risposta della U de Chile che dopo il turno forzato di riposo liquida 4-2 il neopromosso San Luis. Lasarte conferma il 4-2-3-1 visto nella prima gara ed i risultati maturano sin da subito. Dopo un paio di occasioni sprecate da Espinoza e Renato Gonzalez, è Canales a portare avanti i suoi con un tiro da fuori che non lascia scampo a De Paul.
Neanche il tempo di esultare che los Canarios trovano il pareggio: Cesped si fa trovare pronto in mezzo all’area finalizzando una bella azione di Gonzalo Rivas; palla sotto la traversa e tutto da rifare per i ragazzi di Lasarte.
La gara è vibrante e piena di continui ribaltamenti. Per trovare il nuovo vantaggio della U bisogna però attendere il 55’ quando Ubilla spedisce alle spalle di De Paul un ottimo cross di Lorenzetti.
A questo punto gli ospiti accusano il colpo e 10 minuti più tardi devono capitolare per la terza volta. Il protagonista è sempre Ubilla che raccoglie un preciso passaggio di Rojas e conclude in rete da pochi passi.
A chiudere definitivamente la partita ci pensa Patricio Rubio (di ritorno alla U dopo la negativa esperienza al Queretaro) dopo che il San Luis era rimasto in 10 per l’espulsione di Vicencio.
Il gol di Carlos Escobar un minuto più tardi non riaccende il match che la U vince con merito.

Pokerissimo dell’O’Higgins che per una volta sembra essere tornato quello del 2013. I raggazzi del Vitamina Sanchez ne rifilano 5 a domicilio al malcapitato Iquique (inizia a tremare la panchina di Acosta).
El Capo de Provincia chiude la pratica già al 45’ trovandosi avanti 4-1 e mandando in gol più o meno tutto il reparto offensivo.
Ad aprire i giochi ci pensa Albert Acevedo che risolve una mischia da pochi passi; al 20’ il raddoppio è firmato da Pablo Calandria che impatta bene di testa un cross di Lezcano.
La giornataccia della difesa celeste prosegue poi alla mezz’ora quando un sinistro da fuori di Ramon Fernandez si insacca alle spalle di un poco reattivo Naranjo.
A riaprire la gara ci prova Misael Davila a 10 minuti dall’intervallo con un bel calcio di punizione, ma non è che un fulmine nel cielo sereno che splende sull’O’Higgins che trova il quarto gol grazie a Braulio Leal, lesto a raccogliere l’assistenza di Fernandez.
La ripresa ha poco da offrire; a salire sugli scudi è Ramon Fernandez che sigla la sua doppietta personale prima dell’autogol di Esteban Gonzalez.
Ora ci si aspetta un salto di qualità dell’O’Higgins, risultato troppo discontinuo nell’ultimo anno.

Chi spreca l’occasione più ghiotta della giornata è di sicuro l’Universidad Catolica che a Valparaiso non va oltre il 2-2 contro i Santiago Wanderers ridotti in 10 dopo appena un quarto d’ora di gioco causa un maldestro intervento del paraguayo Mario Lopez che ferma Llanos lanciato a rete.
Il vantaggio cruzado non tarda ad arrivare. E’ il 23’ minuto quando Cordero batte un calcio d’angolo che trova la testa di Tomas Costa (il migliore dei suoi) che insacca un bel gol all’angolino alla sinistra di Viana.
Cinque minuti più tardi arriva uno dei più bei gol di questo Apertura: lo firma Carlos Gonzalez che con un bel destro al volo castiga la difesa ospite che aveva liberato corto su un pallone innocuo calciato da Rosales.
Prima del riposo c’è spazio per il nuovo vantaggio della Catolica. Saavedra atterra in area Llanos, sul dischetto si presenta Mark Gonzalez che non fallisce.
Nella ripresa la squadra di Salas non chiude l’incontro nonostante un paio di ghiotte occasioni e la doccia fredda arriva dall’ex della partita, Alvaro Ramos (in prestito dalla UC) che a 10 minuti dalla fine supera Costanzo con una zuccata da pochi passi. E’ un pareggio che vale oro per la squadra di Astorga.

Nelle rimanenti gare arriva l’altra quaterna di giornata firmata San Marcos che in trasferta si conferma avversario sempre ostico. A farne le spese l’Union La Calera che crolla 1-4 complice la doppietta di Sebastian Gularte (capocannoniere con Cantero a quota 3).
Male ancora una volta l’Union Española che si fa raggiungere nel finale da un ottimo Huachipato per niente stanco dall’impegno in Sudamericana; succede quasi tutto nei primi minuti col vantaggio acerero firmato da Omar Merlo al 4’. L’Union ribalta tutto in un minuto grazie a Fabian Saavedra e Carlos Salom. A cancellare la prima vittoria hispanica ci pensa Javier Parraguez a 5 minuti dal fischio finale.
L’unico 0-0 di giornata è quella de La Florida dove Audax Italiano ed Antofagasta danno vita ad una gara viva ma poco precisa dal punto di vista realizzativo.
Interessante la sfida del tardo pomeriggio di oggi tra Universidad de Concepcion e Palestino, entrambe bisognose di punti per non perdere contatto con la testa della classifica.

RISULTATI
Iquique-O’Higgins 2-5
Union Española-Huachipato 2-2
Santiago Wanderers-Universidad Catolica 2-2
Union La Calera-San Marcos 1-4
Audax Italiano-Antofagasta 0-0
Cobresal-Colo Colo 2-3
Universidad de Chile-San Luis 4-2
Universidad de Concepcion-Plaestino oggi ore 18:30 in Italia

CLASSIFICA
Colo Colo 9
Santiago Wanderers 5
Universidad Catolica 4*
Universidad de Chile 4*
Palestino 4*
San Marcos 4
Huachipato 4
Universidad de Concepcion 3**
O’Higgins 3*
Cobresal 3*
Union La Calera 3*
Antofagasta 2*
Audax Italiano 2
Union Española 1
San Luis 0*
Iquique 0

* una gara in meno
** due gare in meno