Calciomercato Uruguay: derby capitolino per Taborda e Polenta. Ferro a un passo dal Fénix

Manca poco meno di un mese all’inizio della temporada 2014-2015 in Uruguay e il mercato è ancora in pieno svogimento. Il campionato uruguaiano quest’anno si arricchirà di volti noti, quali Fabián Carini (Juventud de Las Piedras), Juan Pablo Rodriguez (Racing), Joaquin Boghossian (Defensor), Jorge Fucile (Nacional) e Pablo Migliore (Peñarol).

Sebastian Taborda, 33 anni (foto: tenfield.com.uy)

La notizia che rimbalza sui principali media uruguaiani nelle ultime ore è quella del derby tra Nacional e Peñarol, per assicurarsi le prestazioni di Sebastián Taborda, attualmente al CA River Plate di Montevideo.
L’attaccante di 192 centimetri è garanzia di affidabilità, nonostante i 33 anni compiuti: le avventure maturate in Messico, Cile, Spagna e Argentina lo hanno reso un calciatore completo e tra i più esperti del panorama sudamericano.
I Bolsos sono stati i primi a piombare sul centravanti in scadenza a giugno 2015; Álvaro Gutiérrez ha infatti chiesto alla società un attaccante che rispondesse alle caratteristiche di Taborda, soprattutto dal punto di vista caratteriale e di leadership. L’intenzione dell’allenatore è quella di aiutare a crescere i suoi giovani calciatori con un esempio valido come quello dell’ex Newell’s; tanto più che il classe 1981 ha già vestito la casacca tricolor e conosce bene l’ambiente.
Il Peñarol, dal canto suo, aveva già seguito la punta nella scorsa stagione, salvo poi rinunciarvi; quest’anno potrebbe essere l’occasione giusta per vedere Taborda con i carboneros, per la prima volta nella sua carriera. Jorge Fossati, DT dei Manyas, ha chiesto ufficialmente una ‘torre’ nel reparto offensivo e i centimetri del numero 9 platense sembrano essere adatti alle esigenze del 61enne. Inizialmente era stato chiesto questo tipo di lavoro a Javier Toledo, ma l’argentino ha deluso le aspettative ed è pronto a fare i bagagli. Se Taborda dovesse scegliere il Nacional, l’aternativa si chiama Carlos Costly, attaccante titolare della nazionale honduregna: 32 anni, discreta esperienza e, soprattutto, 190 centimetri di altezza.

Diego Polenta (foto: datasport.it)

Le stesse squadre si contendono anche Diego Polenta, difensore centrale di 22 anni che è tornato al Genoa, dopo la stagione in prestito al Bari, in serie B. Ai tempi dell’acquisto del ragazzo, nell’estate 2008, Diego era considerato uno dei migliori talenti del calcio uruguaiano: i liguri avevano dovuto sborsare quasi 2 milioni di euro per assicurarsi l’ex Danubio. Le attese, come spesso accade, non sono state ripagate e, a questo punto della carriera, Polenta potrebbe seriamente pensare al ritorno in Uruguay per trovare nuovi (o vecchi?) stimoli. Manco a dirlo, Nacional e Peñarol alla finestra: per l’acquisto a titolo definitivo ci vogliono almeno 1,5 milioni di euro; più semplice lavorare su un prestito.

Peñarol scatenato. I dirigenti gialloneri sono molto attivi sul mercato e nei prossimi giorni cercheranno di chiudere anche per Alejandro Silva, terzino destro di 24 anni in forza al Lanús e nel giro della Celeste.
Raúl Ferro, 31 anni, è praticamente un giocatore del Fénix. Già da alcuni giorni, infatti, l’ex Querétaro si allena agli ordini di mister Bueno, nonostante manchino ancora le firme sul contratto. Il Liverpool, suo ex squadra, l’ha scaricato definitivamente e il centrocampista centrale di Montevideo sarà sicuramente albiovioleta ai nastri di partenza del prossimo campionato. Il nome importante per il Fénix, però, è un altro: si tratta di Leonardo Melazzi, 23 anni e un passato fugace in quel di Genova, sponda rossoblu. L’ala destra, in forza al Danubio, non si muove per meno di 500mila euro.
Carlos Grossmüller, ex Lecce e Schalke 04, è ai saluti con il Cerro: l’intenzione del mediano 31enne è quella di trovare squadra all’estero; dal Messico sono già arrivate alcune offerte.

  • Manuel

    Il penarol si sta muovendo abbastanza bene…speriamo prendano ancora qualcuno e lottino per vincere di nuovo!

    Ps…non vedo l’ora inaugurino il nuovo stadio…che sarà uno dei più belli del continente sudamericano!

  • http://calciosudamericano.it Marco Bernardello

    Concordo con Manuel.