Calciomercato: tre affari ‘low cost’

Articolo estratto da Goal.com

Pescare giovani campioncini nella giungla del calciomercato non è mai impresa semplice per dirigenti e osservatori delle varie squadre; il Sudamerica è una terra ricca di affari ma, mentre le big d’Europa si scannano per i vari Lamela, Araujo e Neymar, è possibile portare a casa  giocatori giovani, validi anche ad un prezzo abbordabile.

Oggi vi segnaliamo tre nomi

ALEX SANDRO
Data di nascita • 26/01/1991
Ruolo
Difensore
Squadra
Santos
Nazionalità
Brasile
Valutazione
4 milioni

Una delle grandi rivelazioni del Brasileirao è stato senza dubbio il terzino sinistro del Santos Alex Sandro, atteso come Lucas alla passerella del Sudamericano Under 20 in Perù. Il Peixe lo ha prelevato ad inizio anno dall’Atletico Paranaense e il ragazzo si è subito integrato nei meccanismi della squadra di Dorival Junior. Trentatre presenze per lui arricchite da tre goal, un bottino considerevole per un ragazzo che compirà 20 anni soltanto il 26 gennaio. Alex Sandro è un terzino di spinta, dotato di corsa, potenza e un ottimo cross. Non è un dribblomane, fatto alquanto insolito per il dna degli esterni brasiliani, ma offre un contributo incessante alla manovra, macinando chilometri sulla corsia mancina. Sul piano difensivo è già affidabile, anche se un eventuale salto in Europa non potrebbe che agevolare la sua maturazione. E’ ovviamente un nome che potrebbe intrigare la dirigenza rossonera, che dall’addio di Cafu e Serginho è orfano di un terzino di spinta di spessore, ma potrebbe tornare utile anche per la Lazio, viste le tante richieste per Radu e l’oggetto misterioso Garrido, e la Fiorentina, che monitora da tempo il mercato dei terzini.

LUCAS
Data di nascita 13/08/1992
Ruolo
Centrocampista
Squadra
San Paolo
Nazionalità
Brasile
Valutazione
8 milioni

Il dopo Hernanes in casa San Paolo è rappresentato dal giovanissimo Lucas, fantasista di appena diciotto anni che dalla partenza dell’attuale centrocampista della Lazio si è affacciato in prima squadra, diventando in pochi mesi uno degli intoccabili del Tricolor. Veloce, imprevedibile, capace di numeri da fantascienza, il funambolico gioiello paulista sarà una delle attrazioni del Sudamericano Under 20, in programma a metà gennaio in Perù. Il baby prodigio (che era conosciuto come ‘Marcelinho’ ma ha optato per il nome ‘Lucas’ per evitare paragoni con Marcelinho Carioca, vecchia bandiera dei rivali del Corinthians) non ha ancora firmato un contratto da professionista con il San Paolo e avrebbe la possibilità di svincolarsi a parametro zero, ma sta cercando di trovare un accordo con il suo club. La sua valutazione attuale si aggira sugli 8 milioni, Benfica, Psg e Shakhtar sono già sulle sue tracce. Può interessare al Palermo, qualora dovesse decidere di rinunciare ad uno tra Ilicic e Pastore, ma anche al Genoa, che cerca un fantasista per il 4-3-1-2 di Ballardini.

Roberto Maximiliano PEREYRA
Data di nascita 17/01/1991
Ruolo
Centrocampista
Squadra
River Plate
Nazionalità
Argentina
Valutazione
6 milioni

Se cercate un giocatore alla Di Maria, ma dotato di maggior spirito di sacrificio eccovi accontentati: ‘El Tucumano’ Pereyra è uno dei tantissimi virgulti messi in mostra dal River Plate targato Passarella nella seconda metà del 2010. Centrocampista esterno sinistro schierabile sia in un centrocampo in linea che a rombo, il numero 37 dei Millonarios ha dimostrato nell’ultimo Clausura di avere gamba, ottime proprietà di palleggio e soprattutto uno spiccato senso tattico, caratteristiche che unite alla notevole esperienza accumulata (a 19 anni ha alle spalle oltre 30 partite in prima squadra) lo rendono già appetibile per il calcio europeo. Corvino e Braida durante i loro viaggi in Sudamerica lo hanno monitorato con attenzione ma è un nome che potrebbe stuzzicare la fantasia anche della Juventus, in cerca di un contraltare di Krasic. Può andar via per circa 6 milioni di euro, cifra abbordabile e in ogni modo adeguata al talento e alle potenzialità del ragazzo.