Brasileirão: riparte il Cruzeiro, Corinthians corsaro

Guerrero e Gil zittiscono il Beira Rio (foto: Itamar Aguiar/Agenzia Estado)
Guerrero e Gil zittiscono il Beira Rio (foto: Itamar Aguiar/Agenzia Estado)

Barradão fa rima con campeão. È accaduto nella scorsa stagione, in cui il Cruzeiro si è matematicamente laureato campione del Brasile grazie a un successo ottenuto a Salvador, tana del Vitória. E anche se il fatto non si ripeterà quest’anno, visto che la matematica tarderà un bel po’ ad arrivare (siamo alla 29ma giornata, 9 al termine), è indubbio che il colpo della Raposa in casa dei rossoneri valga tanto oro quanto pesa. Decide un’inzuccata nei minuti finali di Dedé, al termine di un assedio persino inatteso, dopo i 3 ko di fila rimediati dai mineiros tra campionato e coppa. E anche per il centrale ex Vasco è una sorta di ritorno alla normalità, dopo qualche settimana di buio totale. Così, a nulla servono le dita incrociate di chi insegue, anche se qualche novità si vede comunque: al secondo posto riappare il San Paolo, che grazie al gol numero 123 in carriera di Rogério Ceni e a una stoccata mancina di Ganso batte il Bahia al Morumbi. Mentre cade l’Internacional nel diluvio del Beira Rio: passa il Corinthians, che grazie a due reti firmate nel primo tempo da Guerrero e Gil si ripropone con decisione nella l0tta per un posto in Libertadores. A nulla servono gli sforzi dell’ex Nilmar, titolare per la prima volta dal suo ritorno in Brasile e subito a segno. Per Mano Menezes, nell’occhio del ciclone dopo l’eliminazione in coppa, è un successo d’oro.

UN MORTO A SAN PAOLO – Lotta serrata, quella per partecipare alla più importante competizione continentale. L’Atlético Mineiro ritrova ambizioni di titolo, a dire il vero, ma 9 punti di distacco dai cugini sembrano troppi. Intanto è Douglas Santos, prestito dell’Udinese, a stendere la Chapecoense e a dare sostanza ai sogni di gloria della truppa di Levir Culpi. Galo quarto, mentre si ferma il Grêmio: 0-0 in casa del Goiás in una gara deludente. Sperano anche Fluminense e Santos, di fronte nel turno infrasettimanale a San Paolo: 4-2 per i carioca sul Criciúma (a segno Fred e Conca), 3-1 per il Peixe nel clássico contro il Palmeiras, reduce da tre successi di fila che lo hanno tolto dalle secche della zona retrocessione. Gara infuocata in campo, con le gemme Geuvânio e Gabriel a farla da padroni e l’unica soddisfazione per il Verdão costituita dal gol numero 14 di Henrique, nuovo capocannoniere solitario del Brasileirão. Gara tragica fuori: un’imboscata della tifoseria di casa prima del match provoca un morto tra quella ospite, che stava raggiungendo il Pacaembu in autostrada.

CRISI DI NERVI – Cade il Flamengo, che le proprie possibilità di ottenere un posto in Libertadores se le giocherà solo attraverso la Copa do Brasil: una doppietta dell’ex Guangzhou Evergrande Cléo dà rimonta e vittoria all’Atlético Paranaense, sempre più a proprio agio nella nuovissima Arena da Baixada. E nelle ultime posizioni, la situazione è sempre critica per il Botafogo: solo 1-1 in rimonta contro lo Sport (ancora a segno Diego Souza, ed è una perla) a Volta Redonda. Bianconeri quartultimi e sempre sull’orlo di una crisi di nervi: sabato, due giorni dopo lo 0-5 col Santos in Copa do Brasil, alcuni tifosi hanno invaso il campo d’allenamento per discutere animatamente con i giocatori, tra cui il contestato Carlos Alberto. Non si respira un’atmosfera migliore al Coritiba, strapazzato a Florianópolis e nuovamente ultimo. Nel 4-0 per il Figueirense, l’highlight è la doppietta di Marcão, al quarto centro in meno di un mese dopo che da gennaio a settembre aveva bollato soltanto una volta.

 

RISULTATI

San Paolo 2-1 Bahia

Fluminense 4-2 Criciúma

Goiás 0-0 Grêmio

Atlético Mineiro 1-0 Chapecoense

Atlético Paranaense 2-1 Flamengo

Internacional 1-2 Corinthians

Figueirense 4-0 Coritiba

Palmeiras 1-3 Santos

Botafogo 1-1 Sport

Vitória 0-1 Cruzeiro

 

CLASSIFICA

Cruzeiro 59

São Paulo 52

Internacional 50

Atlético Mineiro 50

Corinthians 49

Grêmio 47

Fluminense 45

Santos 45

Goiás 38

Atlético Paranaense 37

Flamengo 37

Sport 37

Figueirense 35

Palmeiras 34

Chapecoense 34

Vitória 31

Botafogo 30

Bahia 30

Criciúma 30

Coritiba 29