Brasileirão, Gabriel Jesus ancora decisivo: titolo ad un passo

atleticomg

Quando si leggono i media brasiliani esaltare i loro giovani, ci si chiede sempre quanto ci sia di vero e quanto, invece, si tendano a gonfiare certe prestazioni. Non è il caso di Gabriel Jesus, che appena rientrato dagli impegni con la nazionale, si è ripreso il suo posto nell’attacco del Palmeiras, aiutando il Verdão a superare l’ultimo vero ostacolo sul suo cammino verso il titolo nel Brasileirão.

Nell’1-1 ottenuto a Belo Horizonte, i ragazzi di Cuca si fanno addirittura rimontare: «Mi spiace per i tre punti – spiegherà poi il tecnico a fine gara – ma bisogna ammettere che il pareggio è stato il risultato più giusto. Nel secondo tempo loro hanno fatto meglio, mentre noi eravamo parecchio stanchi».

PUNTE DECISIVE – Già, perché se il Palmeiras ha deciso all’ultimo di lanciare dal primo minuto Gabriel Jesus, lo stesso ha fatto l’Atletico-MG con Lucas Pratto, reduce da un gol importantissimo contro la Colombia, che ha rilanciato l’Argentina in chiave Russia 2018. A Mineirão la partita è davvero bella, nonostante arrivi dopo la pausa per le nazionali; i ritmi partono alti, e sono subito i padroni di casa a sfiorare il vantaggio in avvio con Luan, ma subito dopo parte un monologo del Palmeiras che porta il club paulista al gol grazie ad una trama di tre passaggi e la conclusione di Gabriel Jesus, in mezzo a tre avversari, che sentenzia imparabilmente Victor. La reazione mineira arriva con una grande partenza nella ripresa, concretizzatasi con il pareggio firmato da Pratto: Maicosuel, appena entrato, salta due avversari sulla fascia e smarca “el camél” alla conclusione, vincente, che si insacca alle spalle di Jailson.

SANTOS SECONDO – Nelle altre partite della nottata va registrata soprattutto la vittoria del Santos. Il Peixe batte 3-2 il Vitoria, inanella il quarto successo di fila, e soprattutto si riprende la seconda posizione accorciando sul Palmeiras, ora distante quattro punti. La squadra di Dorival viene trascinata da un Copéte in grande spolvero, che porta in vantaggio i suoi e – dopo il momentaneo pari di Marinho – propizia il rigore poi trasformato da Ricardo Oliveira. Nel finale, è ancora Copéte a colpire per il gol della sicurezza, prima dell’inutile rete della bandiera che arriva nel recupero, a firma di Serginho. Finisce l’avventura di Celso Roth sulla panchina dell’Internacional: fatale al tecnico l’1-1 contro la Ponte Preta, che non permette al Colorado di uscire dalla zona calda. Antonio Carlos è il giustiziere ultimo di Roth, quando nella ripresa – con un colpo di testa – pareggia il vantaggio di Valdivia. Al Morumbí Ramiro risponde a Chavéz per l’1-1 tra San Paolo e Grêmio: paulisti sempre in lotta salvezza, neroazzurri in zona Libertadores.

brasile