Brasileirão: la “finale” va al San Paolo, campionato riaperto

San Paolo, vittoria da 6 punti (foto: Marcos Ribolli)
San Paolo, vittoria da 6 punti (foto: Marcos Ribolli)

Chiuso a chiave fino a tre giorni fa, il Brasileirão è ora riaperto. Completamente. Basta una partita: basta, cioé, che la seconda batta la prima portandosi a 4 punti. Vince il San Paolo, che al Morumbi va di grinta e determinazione stoppando il Cruzeiro proprio come aveva fatto a ottobre, ma in campo nemico. E ora Muricy Ramalho può davvero sognare il suo quarto titolo personale alla guida del Tricolor paulista, dopo quelli conquistati nell’irripetibile triennio 2006-2008. “Ma vietato farsi trascinare dall’entusiasmo. Ancora non è successo nulla” avverte il tecnico, che alla vigilia aveva definito “una finale” la gara. Dopo 35 minuti equilibrati, coi padroni di casa chiaramente più disposti a rischiare e gli ospiti vicini al vantaggio con Ricardo Goulart (gran deviazione di Rogério Ceni in angolo), la gara si sblocca: Dedé stende Ganso in area, non si prende il secondo giallo nonostante le proteste degli avversari ma consegna allo stesso Ceni, dagli 11 metri, il pallone dell’1-0. Nella ripresa, le idee del Cruzeiro sono scarse. Solo Everton Ribeiro ha il pallone del pari da posizione defilata: il portiere 41enne è bravo a respingere. Poi, la rete dell’estasi: Alan Kardec trova prima Fábio e poi il fondo della rete sugli sviluppi di un corner, chiudendo la contesa. Al San Paolo, che si è messo in tasca 7 delle ultime 8 gare, ora ci credono per davvero.

POLEMICHE AL MARACANÃ – A sorridere è anche l’Internacional, nuovamente terzo in un sorpasso e controsorpasso apparentemente infinito con le concorrenti. Alex e Eduardo Sasha stendono un Botafogo sprecone e alla terza sconfitta consecutiva, dando fiato al contestato Abel Braga. E si lasciano alle spalle il Corinthians, battuto al Maracanã tra le polemiche dal Flamengo: la rete decisiva dell’ex Wallace, al primo centro stagionale, arriva con Eduardo da Silva, che gli tocca il pallone prima del destro vincente sotto la traversa, nettamente in fuorigioco. Lo stesso ex Arsenal si fa poi parare da Cássio un rigore altrettanto controverso, per un fallo di mano di Fágner che però le braccia le tiene ben attaccate al corpo. “In tutte le partite gli arbitri ci complicano la vita. Non possiamo accettarlo, la dirigenza deve fare qualcosa” la frustata di Guerrero. Ad approfittare del ko del Timão è il Fluminense, che con doppio Fred e Conca si libera di un Palmeiras privo di 12 elementi. Non Atlético Mineiro e Grêmio, galanti all’Independência nel dividersi equamente lo 0-0.

PERLA DI ROBINHO – È un difensore a riportare sulla terra lo Sport: Douglas Grolli, 25 anni a ottobre, firma la prima doppietta in carriera per regalare 3 punti di platino alla Chapecoense, ora fuori dalla zona che scotta. Vi resta il Coritiba, che alla Vila Belmiro non ha scampo di fronte a un Santos in palla: il golaço di Lucas Lima con una botta sotto l’incrocio, e la perla di Robinho (de cobertura, con un tocco sotto delizioso) chiudono la gara già nel primo tempo. Bene Bahia e Criciúma, che si dimostrano buoni padroni di casa: alla Fonte Nova il protagonista è Kieza, con una doppietta nel primo tempo nel 3-0 al Figueirense (ko dopo 8 risultati utili di fila), mentre è il laterale Luís Felipe, di proprietà del Benfica, a far felice il Tigre di Dal Pozzo contro il Goiás: strepitoso il suo sinistro sotto il sette. Chi torna a piangere è il Vitória: nella sfida tra rossoneri ha la meglio l’Atlético Paranaense, in un’Arena da Baixada finalmente aperta al pubblico dopo la chiusura iniziale per squalifica. La formazione di Ney Franco, così, deve mestamente tornarsene all’ultimo posto. Mercoledì si ricomincia: tutti in campo per il turno numero 22.

 

RISULTATI

Fluminense 3-0 Palmeiras

Chapecoense 3-1 Sport

Santos 2-1 Coritiba

San Paolo 2-0 Cruzeiro

Flamengo 1-0 Corinthians

Internacional 2-0 Botafogo

Bahia 3-0 Figueirense

Atlético Paranaense 2-0 Vitória

Atlético Mineiro 0-0 Grêmio

Criciúma 1-0 Goiás

 

CLASSIFICA

Cruzeiro 46

São Paulo 42

Internacional 37

Corinthians 36

Fluminense 35

Grêmio 35

Sport 31

Atlético-MG 31

Santos 29

Flamengo 28

Atlético-PR 28

Goiás 27

Figueirense 25

Chapecoense 23

Botafogo 22

Palmeiras 21

Criciúma 21

Coritiba 20

Bahia 20

Vitória 18