Brasileirão, anticipi 30ma giornata: ultima chiamata per Tite?

Adenor Bachi "Tite", 62 anni, allenatore del Corinthians (foto: Daniel Augusto Jr/Ag. Corinthians)
Adenor Bachi “Tite”, 62 anni, allenatore del Corinthians (foto: Daniel Augusto Jr/Ag. Corinthians)

Due giorni fa, sembrava che il Corinthians avrebbe esonerato Tite, il suo allenatore. E per l’occasione il sito Globoesporte ha allestito persino una diretta scritta. La portata dell’evento sarebbe stata quasi storica, del resto, considerando che si sarebbe interrotto il rapporto con il tecnico più longevo su una stessa panchina (dal 2010: coincidenza, è stato nominato esattamente il 17 ottobre di 3 anni fa). Invece Tite è stato confermato dalla dirigenza, contro i pronostici di molti addetti ai lavori. Ma stanotte (ore 02.00 italiane), per lui, è pronto l’ennesimo esame. A Itu, località scelta per sopperire alla squalifica del Pacaembu, il Corinthians affronta il Criciúma per allontanarsi dalla zona calda e dare una svolta al proprio campionato, deludente oltre ogni pessimistica previsione. Peggior attacco del campionato, i paulisti non hanno segnato nelle ultime 4 sfide. E si trovano di fronte un avversario, il Tigre catarinense, con l’acqua alla gola e altrettanto bisognoso dei 3 punti. Torna Pato dopo le amichevoli col Brasile, ma mancherà lo Sheik Emerson, squalificato. In caso di nuovo fiasco, adeus Tite.

LE ALTRE PARTITE – Delicata è anche la situazione del Fluminense, un’altra che da 5 giornate non conosce il significato del termine “vittoria” (3 ko e 2 pari). Il Tricolor affronta la Ponte Preta alle ore 21 (differita su Rai Sport 1 a partire dalle 23.05): orario insolito per il sabato ma stabilito per l’impegno della Macaca in Copa Sudamericana, martedì sera in Colombia contro il Deportivo Pasto. A Luxemburgo manca mezza rosa: l’ultimo a essersi infortunato è il laterale mancino Ailton, e così nel ruolo sono out 3 su 3. Così, si guadagna una chance un altro giovane, Leonardo. Squalificati Sóbis e Rhayner, sempre infortunato Fred. Dall’altra parte può riposare l’ex capocannoniere William, in calo fisico. Infine, tocca anche all’oscillante Santos, sempre in bilico tra un’anonima metà classifica e il sogno Libertadores. L’avversario è il più propizio possibile: il fanalino di coda Náutico dell’ex allenatore (ad interim) santista Marcelo Martelotte. All’Arena Pernambuco, il Timbu può compiere un altro passo verso una retrocessione annunciata da tempo.

 

Il programma

Fluminense-Ponte Preta stasera ore 21.00

Náutico-Santos stasera ore 23.30

Corinthians-Criciúma stanotte ore 02.00

Bahia-San Paolo domani sera ore 21.00

Internacional-Grêmio domani sera ore 21.00

Goiás-Atlético Paranaense domani sera ore 21.00

Atlético Mineiro-Flamengo domani sera ore 21.00

Botafogo-Vasco da Gama domani sera ore 23.30

Coritiba-Cruzeiro domani sera ore 23.30

Portuguesa-Vitória domani sera ore 23.30