Brasile, tra Atletico-MG e Cruzeiro è pari e patta. Botafogo in semifinale della Taça Rio

2-2 tra Atletico-MG e Cruzeiro (foto: plantaodofutebol.com)

In Brasile non ci si ferma nemmeno la domenica di Pasqua. Tutti di nuovo in campo per gli Estaduais, e se per qualcuno le uova si rivelano indigeste, altri esultano. Come il Botafogo, che battendo il Friburguense si qualifica alle semifinali della Taça Rio. Il clou, però, è il classico di Belo Horizonte, terminato 2-2.

UN TEMPO PER PARTE – All’Arena do Jacaré di Sete Lagoas, Atletico Mineiro e Cruzeiro danno vita a un match dai due volti. Il primo tempo è tutto di marca atleticana: Danilinho segna l’1-0 di testa al 24′ e offre ad André la palla del raddoppio, che al 38′ l’ex santista non spreca a un passo dalla linea di porta. C’è il sentore della goleada, rivincita del 6-1 che il Cruzeiro rifilò ai rivali nell’ultimo turno del Brasileirão 2011. E invece, la Raposa reagisce. Segna l’1-2 con Anselmo Ramon di testa, viene graziata da un palo di Fillipe Soutto e pareggia ancora con l’attaccante ex Oeste. Nel finale l’espulsione di Pierre toglie ogni forza alla squadra di Cuca, sempre capolista (+3 proprio sull’undici di Vagner Mancini) ma al primo pari dopo 9 vittorie di fila.

SORPRESA BANGU – A Minas nulla è deciso, in termini di qualificazione alle fasi finali. Nel campionato carioca, invece, le gerarchie vanno delineandosi, in particolare nel girone A della Taça Rio. Il Flamengo si era già assicurato un posto in semifinale sabato, dopo il 2-1 sul filo di lana al Vasco da Gama. Lo segue a ruota il Botafogo, con poche difficoltà nello sbarazzarsi del Friburguense grazie a una doppietta di Herrera e alla rete del rientrante Loco Abreu. Nel gruppo B regna invece l’incertezza: comanda il Bangu (battuto 7 volte su 7 nella Taça Guanabara!), Vasco e Fluminense inseguono. Resende-Bangu, Fluminense-Olaria e Nova Iguaçu-Vasco da Gama sbroglieranno la matassa nell’ultima giornata.

LOTTA SALVEZZA – Mancano 90 minuti anche nel Paulistão, ma nelle zone nobili della classifica sono tutti già tranquilli. Ai playoff accedono San Paolo, Corinthians, Santos, Guarani, Palmeiras, Mogi Mirim, Bragantino e Ponte Preta. Totalmente ininfluente, dunque, se non per una questione di agevolazioni negli ottavi, la sconfitta del Palmeiras in casa del Guarani: 1-3, inutile l’ottava rete in campionato del Pirata Barcos. Corinthians e San Paolo battono Paulista e Mogi Mirim, Neymar non basta al Santos (1-2 col São Caetano). L’interesse si sposta ora nella zona retrocessione, dove Comercial, Catanduvense e Guaratinguetà (semifinalista 2008) salutano la compagnia. Una tra Botafogo-SP, XV de Piracicaba e Portuguesa le seguirà in A-2.

TUTTO DECISO – Verdetti anche nel Rio Grande do Sul, dove i quarti di finale della Taça Farroupilha sono definiti: Internacional-Ceramica, Veranopolis (la migliore dell’interior, e premiata per questo con un posto nella serie D nazionale del 2012)-São José, Gremio-Ypiranga e Canoas-Pelotas. Dettaglio: nè Caxias nè Novo Hamburgo, finaliste della Taça Piratini, si sono qualificate. Ma il Caxias ha un posto già garantito nella finalissima del Gauchão. A 3 giornate dal termine, il Coritiba è in fuga nel torneo paranaense (+4 su Londrina e Atletico-PR) ed è vicino alla sfida col Furacão nella finale. Nel campionato baiano, 3 squadre in corsa per l’ultimo posto playoff: Bahia de Feira, Vitoria da Conquista e Atl.Alagoinhas si giocheranno tutto negli ultimi 90 minuti.