Brasile Sub17, è trionfo! Argentina battuta 3-2, decimo titolo

Allo stadio LDU di Quito una partita strepitosa laurea il Brasile campione del Sudamericano Sub-17 per la decima volta nella sua storia. Argentina battuta ma autrice di una grande prova, frustrata soprattutto dalle parate di Charles.

 

Esultano i giocatori brasiliani (Guillermo Granja/Reuters)

Ancora un titolo per il Brasile giovanile, che dopo il Sudamericano Sub-20 conquista anche la versione Sub-17, battendo per 3-2 un’indomita Argentina e laureandosi campione per la decima volta in questa manifestazione. L’Albiceleste chiude al terzo posto, qualificandosi al Mondiale di categoria in programma in Messico.

SCINTILLE NEI PRIMI 45′ – Il match è intenso ma equo: apre le marcature al 28′ l’attaccante Léo, del Cruzeiro, con un colpo di testa sul bel cross di Adryan; passano due minuti, e Báez pareggia, ancora con un colpo di testa. Altri due minuti, ed è 2-1: assist di Piazon per Guilherme, controllo di petto e botta al volo, imprendibile per Sequeira. Prima di fine tempo l’Argentina potrebbe acchiappare il pari, ma è strepitosa la risposta di Charles su Pugh.

RIPRESA – Il secondo tempo vive su ritmi leggermente più bassi, almeno nella prima parte: si segnala solo una nuova occasione sventata da Charles, questa volta  su Andrada. Nel finale però la gara si accende d’improvviso: Matheus Barbosa, ancora con un colpo di testa, porta il risultato sul 3-1. Ancora una volta a distanza di due minuti arriva la risposta: dormita della difesa verdeoro, forse la prima sbavatura in tutta la competizione per un reparto che negli ultimi anni sta diventando veramente solido, e rete di Andrada, 3-2. Gli ultimi 10′ vedono una serie di assalti e controassalti a ritmo vertiginoso, però non ci sono occasioni di rilievo.

TRIONFO – Può così andare in archivio un altro titolo brasiliano, il decimo in questa categoria: anche in caso di pareggio i ragazzi di Emerson Avila avrebbero conquistato il titolo, visto il pari tra Uruguay ed Ecuador, che chiudono rispettivamente al secondo e quarto posto, qualificandosi entrambe ai mondiali di categoria previsti in Messico tra giugno e luglio. Un successo meritato per la selezione brasiliana, che ha messo in mostra talenti di sicuro avvenire, dal portiere Charles al terzino Winck, passando per i centrocampisti Guilherme e Adryan, fino ad arrivare agli attaccanti Léo, Hernani, Misael e Lucas Piazon.

 

TABELLINO

Argentina 2-3 Brasile

28′ Léo, 30′ Báez (A), 32′ Guilherme, 77′ Matheus Barbosa, 80′ Andrada (A)

ARGENTINA (4-4-2): Sequeira; Báez, Pinto, Padilla (Beloso), Zárate; Silva (Benitez), Iñiguéz, Carreras, Ocampos; Andrada, Pugh (Ferreira). all. Garré

BRASILE (4-3-3): Charles; Emerson, Wallace (Hernani), Matheus Barbosa, Marquinhos; Marlon Bica, Guilherme (Andrigo), Adryan; Misael, Léo (Pedro Paulo), Lucas Piazon. all. Emerson Avila

Arbitro: Julio Cesar Quintana (PRY)

NOTE – Ammoniti: Beloso (A), Wallace, Marlon Bica, Lucas Piazon (B); espulsi: nessuno.