Brasile, semifinali: Palmeiras di rigore, Pratto ribalta il Cruzeiro

Lucas Pratto, autore della doppietta decisiva

Ci siamo: in Brasile è il momento della resa dei conti. Dal prossimo weekend iniziano le finali degli Estaduais, e da San Paolo a Rio de Janeiro, passando per il Rio Grande do Sul, ci sarà da sbizzarrirsi. Palmeiras-Santos, Botafogo-Vasco, Grêmio-Internacional sono i tre clássicos che decideranno i rispettivi campioni statali. Mentre esce prima del previsto il Cruzeiro, eliminato in semifinale dall’Atlético Mineiro di un super Pratto.

Valdívia in festa: passa il Palmeiras
Valdívia in festa: passa il Palmeiras

CALCIO E MORTE – La vigilia, a San Paolo, è scossa dalla strage che colpisce il ‘Pavilhão Nove’, una delle tifoserie organizzate del Corinthians: 7 tifosi freddati in una vera e propria esecuzione, un ottavo morto in ospedale. Ma secondo la polizia brasiliana, non è il calcio il movente. In campo, passa il Palmeiras: 2-2 dopo i tempi regolamentari, poi Fernando Prass para due rigori ed elimina il Timão proprio nella sua casa. All’ultimo atto, il Verdão trova il Santos: nel 2-1 al San Paolo la perla è di Geuvânio, talento vero, che parte dalla propria metà campo, avanza fino al limite e spara alle spalle di Rogério Ceni. Per il Peixe è la settima finale consecutiva.

RIGORI DECISIVI – A Rio de Janeiro, la finale è la più insperata: Botafogo contro Vasco da Gama, con entrambe le formazioni capaci di ribaltare il risultato sfavorevole dell’andata. Trionfo del Fogo sul Fluminense, ai rigori, con tanto di trasformazione fallita da Cavalieri. E 1-0 cruzmaltino sul Flamengo, a cui sarebbe bastato il pareggio per passare: decide un altro rigore, dubbio, firmato nella ripresa da Gilberto. E i rossoneri si arrabbiano: “Finale prevista da tempo…” dice il presidente Bandeira de Mello. Per il Vasco, mai vendetta fu più fredda: lo scorso anno in finale ebbe la meglio il Fla, grazie a una rete firmata nel recupero, e in fuorigioco, da Marcio Araújo.

IL GALLO E IL CAMMELLO – L’Atlético Mineiro ha un nuovo beniamino: Lucas Pratto. Assente all’andata per infortunio, l’argentino decide il clássico di ritorno con il Cruzeiro con la doppietta che spedisce in finale il Galo. Ribaltando la Raposa, in vantaggio con de Arrascaeta ma in 10 nella ripresa per il rosso al terzino Fabiano. E incapace di battere i rivali da 11 partite: l’ultimo successo azul risale al 2013. “Continuano a tremare” il tweet ironico postato dall’ex presidente Alexandre Kalil. Il cammello, autore del definitivo 2-1 all’89’, esulta: “Il derby più entusiasmante della mia carriera”. In finale, l’Atlético se la vedrà con la Caldense: 2-0 al Tombense e prima finale per la formazione di Poços de Caldas.

Lucas Pratto, autore della doppietta decisiva
Lucas Pratto, autore della doppietta decisiva

GRE-NAL DECISIVO – Come ampiamente previsto, ecco il secondo Gre-nal dell’anno: il primo, nella stagione regolare, terminò 0-0 a inizio marzo. Juventude e Brasil de Pelotas lottano, ma devono soccombere a Grêmio e Internacional, che ora si sfideranno per il trono del Gauchão. Nel torneo paranaense, il Coritiba va di rimonta contro il Londrina: all’ultimo atto c’è l’Operário. Sorpresa nel Pernambuco: 2-0 del Salgueiro allo Sport, costretto ora al miracolo nella semifinale di ritorno. Nel campionato baiano, la finale è tra Bahia e Vitória da Conquista. Joinville e Figueirense si batteranno per l’egemonia del Catarinense, Goiás e Aparecidense per quella del Goiano.