Brasile, prime sorprese negli statali: Santos pari, Grêmio ko!

Giocati nella notte i primi anticipi dei maggiori tornei statali brasiliani: sorprese un po’ in tutti gli stati, risaltano soprattutto i passi falsi di Santos (1-1 con il XV de Piracicaba) e Grêmio (addirittura battuto 2-0 in casa dal Lajeadense). Bene Fla e Flu, Corinthians a fatica. Stasera le altre partite.

 

Debutto amarissimo per il Grêmio (placar.com)

Ci sono già le prime sorprese tra i risultati della prima giornata degli Estaduais 2012, ma anche alcune conferme. Se da un lato infatti Flamengo e Fluminense non hanno battuto ciglio, travolgendo le avversarie, dall’altro c’è un Santos bloccato a sorpresa sull’1-1 dal neopromosso XV de Piracicaba, e un Grêmio umiliato in casa dal Lajeadense. Tra le altre di Série A si registra la faticosa vittoria del Corinthians, 2-1 al Mirassol, quella a valanga del Figueirense (5-0 alla Marcílio Dias), il 4-2 esterno dell’Atlético Goianiense (sul Rio Verde) e l’inatteso scivolone della Portuguesa, battuta 2-0 dal Paulista.

PAULISTA – Ci aveva creduto per quasi un’ora, il Mirassol, alla grande impresa: battere il Corinthians fresco campione federale per candidarsi fortemente (di nuovo) al titolo di outsider. I gialloverdi avevano infatti trovato il vantaggio con Xuxa al 29′ di un primo tempo molto ben giocato, senza alcun timore reverenziale; nel finale però il Timão ha fatto suoi i tre punti, grazie al gol del debuttante Elton (75′) e alla sfortunata autorete di Dezinho, proprio a 2′ dalla fine. I tre punti sono invece stati letteralmente soffiati sotto al naso del Santos, in vantaggio sul campo del neopromosso XV de Piracicaba sin dalla mezz’ora del primo tempo con Alan Kardec e raggiunti al 92′ da André Cunha. Per le altre partite sorprende un poco il ko interno della Portuguesa, battuta 2-0 dal Paulista (3′ Dener, 87′ Richely), così come inattesa è la caduta del Guarantiguetá (ex-Americana), superata con un netto 3-0 dall’Ituano che trova tutti i gol nell’ultima mezz’ora. Spettacolo, polemica e soprattutto quattro rigori nell’incredibile match tra Comercial e Linense, finito 3-4; chiude il tabellone il successo del Guarani, 2-1 all’Oeste.

CARIOCA – Nessuna sorpresa nelle quattro gare giocate: Flamengo e Fluminense hanno trovato successi rotondi, mentre Nova Iguaçu e Madureira hanno passato di misura i propri confronti. La vittoria più netta è quella flamenguista, 4-0 al Bonsuccesso: nonostante l’assenza dei titolari non sono mancati i gol, portati da Jael (doppietta per lui), Adryan e Camacho. Un gol in meno per il Flu: Araujo, Rafael Moura e Thiago Carleto hanno firmato comunque un convincente 3-0 al Friburguense. Le altre partite, come detto, sono terminate con scarti minimi: sia Nova Iguaçu che Madureira hanno portato a casa un 1-0, rispettivamente su Olaria e Macaé.

GAÚCHO – Due grosse sorprese negli anticipi della prima giornata: la più eclatante è la caduta interna del Grêmio, che ha già iniziato a rivivere i fantasmi del 2011 facendosi nettamente superare dal Lajeadense in casa, per 2-0. I due gol della vittoria ospite sono arrivati a cavallo dell’intervallo: al 44′ vantaggio di Ramos, al 2′ della ripresa sigillo finale di Tata; nel finale per il Tricolor sono arrivati, scontati, i fischi del pubblico. Delude anche la Juventude, fermata sul 2-2 dalla neopromossa Cerâmica: sotto due volte, i biancoverdi sono riusciti faticosamente a strappare almeno un punto proprio allo scadere, grazie a Zulu. Stesso risultato (3-1) per le altre due partite: la vittoria arride al Cruzeiro/Poa (sul Santa Cruz) e al Novo Hamburgo (contro il São José).

CATARINENSE – Due partite giocate ieri per iniziare la stagione: nessun problema per il Figueirense, lanciato subito al galoppo grazie al 5-0 sulla Marcílio Dias. Per i bianconeri tutto sistemato già nel primo tempo, grazie a Ygor, Aloísio e Julio César; nella ripresa ancora Aloísio e Luiz Fernando hanno fissato il punteggio. Si è invece fatto sorprendere dall’entusiasmo della neopromossa Hermann Aichinger il Criciúma, uscito dal campo di Ibirama con zero punti: c’è però stato molto spettacolo, perché nonostante 80′ di pessimo calcio il Tigre non ha mai mollato la presa, riuscendo quasi a rimettere in piedi il parziale di 1-4 negli ultimi cinque minuti.

GOIANO – Una sola partita, per il momento: è quella che segna l’esordio dell’Atlético Goianiense campione uscente, autore di un 4-2 in casa del Rio Verde, non senza qualche tribolazione. I padroni di casa erano infatti andati in vantaggio due volte, grazie alla doppietta di Nonato (uno che l’anno scorso ha sfiorato il titolo di capocannoniere del torneo), ma hanno ceduto le armi nella ripresa di fronte alle reti di Gilson, Marinho e Marcão (doppietta).