Brasile, mercato sempre in fermento: Thiago Ribeiro al Galo, Armero al Flamengo

Un mese all’inizio del Brasileirão, tre settimane al termine degli statali. Intanto, il mercato di preparazione al campionato non si ferma. Con qualche buon colpo messo a segno nella solita Belo Horizonte, dove Cruzeiro e Atlético Mineiro provano a rimodellare la propria silhouette dopo il ciclo vincente delle scorse stagioni.

Thiago Ribeiro presentato all'Atlético Mineiro (foto: sito ufficiale del club)
Thiago Ribeiro presentato all’Atlético Mineiro (foto: sito ufficiale del club)

FABRÍCIO AL CRUZEIRO – Alla Raposa arriva il laterale Fabrício, ex Internacional: lascia Porto Alegre dopo i gestacci rivolti la scorsa settimana alla sua ex torcida, che lo stava fischiando durante la gara contro l’Ypiranga. Il mancino va a rinfoltire la schiera di ex colorados: con lui, anche Fábio, Ceará, Tinga e Leandro Damião. Ma non potrà giocare in Libertadores, essendo già sceso in campo con la maglia dell’Inter. Torna a Belo Horizonte anche Thiago Ribeiro: vice-campione della Libertadores 2009 proprio col Cruzeiro, l’ex cagliaritano lascia il Santos e va all’Atlético Mineiro.

WALTER LASCIA IL FLU – Si muove anche il Flamengo, vicinissimo al colombiano Armero, attualmente al Milan ma di proprietà dell’Udinese. “L’ho già avuto al Palmeiras, sarebbe un grande acquisto” la benedizione di Vanderlei Luxemburgo. Il Fluminense, invece, prende il volante Pierre (Atlético Mineiro) e cede Walter all’Atlético Paranaense del mentore Enderson Moreira, che intanto ufficializza Jádson (Udinese). Negli scorsi giorni, il Palmeiras ha fatto 20: il ventesimo arrivo del 2015 è quello del laterale sinistro Egídio, due volte campione col Cruzeiro di Alexandre Mattos e in fuga dopo pochi mesi dall’Ucraina, dove vestiva la maglia del Dnipro. Thiago Galhardo (Madureira) firma un pre-contratto col Coritiba.

Egídio presentato al Palmeiras (foto: Gazeta Press)
Egídio presentato al Palmeiras (foto: Gazeta Press)

PANCHINE BOLLENTI – Dopo l’addio di Muricy Ramalho, al San Paolo si sfoglia la margherita: i nomi buoni per la sostituzione sono quelli di Alejandro Sabella, Abel Braga e dello stesso Luxemburgo. Tutti complicati, per motivi diversi: l’argentino piace anche in Europa, Abel è vicino a tornare in Arabia Saudita, Luxa è sotto contratto al Flamengo. Helio dos Anjos torna al Goiás per la quinta volta in carriera e porta subito la squadra alle semifinali del campionato goiano. Mistero al Santos, ancora senza tecnico dopo la separazione con Enderson Moreira: per il momento, sulla panchina bianconera rimane l’interino Marcelo Fernandes.