Brasile, il mercato esplode subito: De Arrascaeta-Inter, Pratto-Galo

Giorgian De Arrascaeta (Defensor)
Giorgian De Arrascaeta (Defensor)

Terminato il campionato da poco più di una settimana, in Brasile è già tempo di mercato. A muoversi sono soprattutto le formazioni che parteciperanno alla Libertadores, e che devono dunque costruire più in fretta delle altre una rosa competitiva per il 2015. L’Internacional ha messo le mani sul trequartista-gioiello Giorgian De Arrascaeta, del Defensor Sporting, e tenta Nílton (Cruzeiro). L’Atlético Mineiro spera presto di annunciare Lucas Pratto (Vélez Sarsfield). Il Corinthians è vicino a Steven Mendoza, primo rinforzo per il cavallo di ritorno Tite, sostituto di Mano Menezes dopo un anno vacante e la mancata panchina del Brasile. Ma c’è l’incognita Guerrero, ancora in fase di trattative per il rinnovo. E il San Paolo, che saluta Kaká in direzione Orlando, si prende Wesley (Palmeiras) e i laterali del Fluminense: ecco Carlinhos, ai dettagli per Bruno. E il Cruzeiro campione? Cerca un bomber, visto che la permanenza di Marcelo Moreno (di proprietà del Grêmio) è in dubbio: difficile Fred, nonostante il suo cuore azul, possibile il santista Leandro Damião. Intanto, la Raposa respinge un’altra offerta del Real Madrid per Lucas Silva ed è vicina a Gabriel, svincolatosi dal Botafogo, e al camerunense Joel (Coritiba).

Lucas Barrios, nelle mire del Flamengo
Lucas Barrios, nelle mire del Flamengo

FLAMENGO SU BARRIOS – Dopo 10 anni, il matrimonio tra il Flamengo e Léo Moura è prossimo alla conclusione: il laterale e capitano rossonero, dal 2005 al Fla, è in scadenza e non ha ancora trovato l’accordo per il rinnovo. In entrata, piace Lucas Barrios, ex Borussia Dortmund, attualmente prestato dallo Spartak Mosca al Montpellier. “Solo se arriverà un’offerta dall’Europa il giocatore non andrà a Rio. Ma ci sono dei club spagnoli e tedeschi interessati” dice Roberto Miguel, il rappresentante per il Brasile del paraguaiano. In difficoltà Grêmio e Fluminense, entrambe intente a ridurre le spese in vista del prossimo anno: i gaúchos possono perdere Pará e Dudu, nelle mire del Flamengo, i carioca devono riorganizzarsi dopo la separazione dallo storico sponsor Unimed, padre-padrone da 15 anni. Il Palmeiras prova a rialzarsi dopo la paura-retrocessione: il primo colpo è Amaral (Goiás).

Tite torna al Corinthians
Tite torna al Corinthians

PANCHE GIREVOLI – Il ritorno al Corinthians di Tite, presentato oggi, si guadagna la copertina. “Spero di ripetere i successi della mia ultima avventura” le prime parole del tecnico, fermo da un anno e campione del Brasileirão 2011 e di Libertadores e Mondiale 2012. Al Palmeiras c’è Oswaldo de Oliveira: tra le quattro grandi pauliste gli mancava solo il Verdão. L’Internacional perde Abel Braga nonostante la qualificazione alla Libertadores: tentativo per Luxemburgo, che però rimane al Flamengo così come Cristóvão Borges al Fluminense. Per il ritorno in A, il Vasco si affida all’ex doriano Doriva, campione del Paulistão 2014 con il piccolo Ituano: aveva firmato solo 3 giorni fa col Botafogo di Ribeirão Preto, salvo rescindere istantaneamente per accettare la proposta cruzmaltina. “Un peccato che comportamenti del genere siano considerati normali in Brasile” si lamenta il presidente dei paulisti, Rogério Barizza. In B, il Botafogo lascia andare 17 giocatori e in panchina si affida a Renê Simões: era il ct della Giamaica che partecipò ai Mondiali francesi del ’98.

  • william

    quando iniziano il paulistao e il carioca ?

  • giovanni

    L’anno prossimo iniziano il Paulistao e il Carioca,
    31 gennaio-1 febbraio