Brasile: Fla-Flu rossonero, semifinale Cruzeiro-Atlético

Netta vittoria del Flamengo sul Fluminense (foto: Agência Estado)
Netta vittoria del Flamengo sul Fluminense (foto: Agência Estado)

Jonas, Alecsandro, Matheus Savio. E Rio de Janeiro si colora di rossonero. Il Fla-Flu va al Flamengo, che nonostante una qualificazione alle semifinali del Carioca già in tasca rifila un netto 3-0 al Fluminense nel penultimo turno della stagione regolare. Costringendo così gli uomini di Ricardo Drubscky a rincorrere il quarto posto mercoledì notte, in una sfida da dentro o fuori contro il Madureira, quarto con 30 punti, 2 lunghezze in più del Flu. Al Maracanã, davanti a quasi 50mila spettatori, decisivo è il doppio giallo comminato a Fred alla mezz’ora: spintone in area prima, simulazione poi. Fluminense in 10 per più di un tempo, e da lì è notte fonda. “Il Carioca deve finire! Che torni il Rio-San Paolo, piuttosto!” si arrabbia il centravanti, che chiama in causa la guerra tra il Fluminense e la FFERJ, la Federazione di Rio. Guerra che però coinvolge anche lo stesso Flamengo, se è vero che tutti i 22 giocatori si presentano in campo con una fascetta nera incollata sulla maglia, simbolo di lutto per un calcio, quello carioca, in totale decadenza. E con una mano davanti alla bocca per sostenere la protesta di Vanderlei Luxemburgo, allenatore del Fla, presentatosi in settimana in conferenza stampa con un bavaglio davanti alla bocca per protestare contro le 2 giornate di squalifica comminategli per aver criticato la FFERJ.

SPERANZA MADUREIRA – Già qualificate con un turno d’anticipo anche Botafogo e Vasco da Gama, che possono così programmare le semifinali previste già per il prossimo weekend. 4-1 del Fogo al Madureira, che deve così rinviare all’ultimo turno la possibile festa per una semifinale che non arriva dal 2007. Mentre non bastano 3 rigori ai cruzmaltinos per avere la meglio del Friburguense: Gilberto ne trasforma 2 ma sbaglia il terzo proprio nei minuti di recupero, e così la squadra di Nova Friburgo vince incredibilmente per 5-4. In coda, Boavista e Nova Iguaçu hanno un piede in A-2.

CRISI SAN PAOLO – Quasi tutto deciso nel Paulistão: San Paolo, RB Brasil, Corinthians, Ponte Preta, Palmeiras, Botafogo di Ribeirão Preto e Santos sono matematicamente certi di giocare i quarti di finale. Rimane un dubbio: chi, tra XV Piracicaba e Penapolense si aggiungerà al lotto? Intanto, Corinthians e Santos pareggiano (1-1) l’ultimo clássico paulista della stagione regolare. E il Palmeiras ne fa 3 al Mogi Mirim con doppietta di Dudu, sempre più protagonista. La crisi è tutta del San Paolo: Centurión si presenta in ritardo a un allenamento e viene multato, Alan Kardec si infortuna a un ginocchio e dovrà rimanere lontano dai campi per 3 mesi, la dirigenza inizia a pensare a una possibile sostituzione di Muricy Ramalho dopo lo 0-2 col Botafogo, terzo ko nelle ultime 4 uscite. “Proviamo vergogna” dice il tecnico. Che però nega di avere chiesto le dimissioni, come veicolato da qualche media brasiliano.

Momento no per il San Paolo di Muricy (foto: Gazeta Press)
Momento no per il San Paolo di Muricy (foto: Gazeta Press)

CRUZEIRO-GALO IN SEMIFINALE – Decisi i quarti di finale del Gauchão: Brasil de Pelotas-Lajeadense, Internacional-Cruzeiro di Porto Alegre, Grêmio-Novo Hamburgo, Ypiranga-Juventude. Gare di sola andata, in programma nella notte tra mercoledì e giovedì. Nel Mineirão, la finale non sarà tra Cruzeiro e Atlético Mineiro: le due grandi rivali, seconda e terza nella stagione regolare, tornano a sfidarsi dopo 9 anni in una doppia semifinale dal calore del fuoco. Al primo posto, invece, c’è la sorpresa Caldense, capace di issarsi in vetta negli ultimi 90 minuti e ora di scena contro il Tombense, quarto grazie al successo in rimonta proprio contro la Raposa.

Esulta la Caldense dopo l'1-0 decisivo al Villa Nova (foto: Gladyston Rodrigues/EM/D.A Press)
Esulta la Caldense dopo l’1-0 decisivo al Villa Nova (foto: Gladyston Rodrigues/EM/D.A Press)

NÁUTICO ELIMINATO – Iniziati i quarti nel Paranaense: 3-1 esterno del Coritiba al Cascavel e semifinali a un passo. Mentre Vitória da Conquista e Bahia sono vicine all’ultimo atto del Baiano, dove il Vitória è già stato eliminato. Nello Stato del Pernambuco, flop del Náutico: in semifinale vanno Sport, Central, Santa Cruz e Salgueiro, con i rossoneri di Eduardo Baptista nettamente favoriti. Nel Catarinense, tutto è ancora da decidere: Joinville in vetta all’esagonale che conduce in finale, con un punto di vantaggio sul Figueirense e 4 sulla Chapecoense. Nel Goiano, Itumbiara e Trindade si qualificano con un turno d’anticipo al penultimo atto, raggiungendo il Goiás (Hélio dos Anjos è il nuovo allenatore, dopo 5 anni e per la quinta volta in carriera): ora manca solo una tra Aparecidense e Goianésia.

  • william kovacs

    la squadra red bull giochera la serie d federale ?

    • giovanni

      Sì ma ancora non è matematica la presenza di Red Bull nella serie D del Brazileirao,
      i cui posti riservati alle squadre pauliste sono 2 ovvero le squadre che arrivano più lontano
      nel Paulista sommando anche i punti se ho capito bene,
      tanto è vero nell’ultima giornata le squadre già qualificate ai quarti di finale vedi Corinthians e Ponte Preta in campo con le riserve contro Piracicaba e Capivariano
      invece Red Bull già qualificato se la gioca comunque con i titolari contro Linense.