Brasile: Ceni fa il M1to, si sblocca Damião

Una delle parate di Ceni (foto: Marcos Ribolli)
Una delle parate di Ceni (foto: Marcos Ribolli)

Lo scorso 28 novembre, quando Rogério Ceni annunciò di voler continuare per un’altra stagione, più di qualcuno storse il naso. Anche al San Paolo. Due mesi e mezzo più tardi, è il 42enne portiere il grande protagonista del San-São, il clássico della Vila Belmiro tra il Santos e il Tricolor per la quarta giornata del Paulistão. Anche il collega Vanderlei si guadagna la pagnotta con un intervento miracoloso su Ganso. Ma Rogério, in gol pochi giorni prima su rigore, si prende i titoli dei giornali con un intervento sensazionale nel finale su Marquinhos Gabriel, una respinta a una mano seguita da una seconda murata su Renato. “Ho fatto bene a far pressioni perché continuasse a giocare” gongola Muricy Ramalho. “Ha preso tutto” dice Robinho al termine del match. E il club esalta il suo M1to su Twitter: “Con delle parate memorabili, è lui a garantirci un importante punto fuori casa”. Intramontabile.

MALEDIZIONE SFATATA – Prime pagine dedicate al clássico, dunque, con entrambe le formazioni prime nel rispettivo gironcino. Il Corinthians, invece, dovrà recuperare una seconda gara causa ritorno del preliminare di Libertadores, superato con successo in Colombia. A festeggiare è il Palmeiras, che prova a rialzarsi dopo il dolorosissimo ko col Timão: 3-0 al Rio Claro e primo successo della propria storia nel nuovo Allianz Parque. Con tanto di primi centri stagionali per l’ex bolognese Cristaldo e per i neo acquisti Zé Roberto e Rafael Marques. Maledizione sfatata, finalmente.

FLU IN VETTA – Fluminense ancora vincente a Rio: ennesimo gol di Fred, il quinto in 4 partite, nel 3-0 facile al Boavista. Goleade anche per tutte le altre, tra cui il Flamengo: 5-1 alla Cabofriense in un Maracanã desolatamente vuoto. Tris per il Botafogo, in 11 contro 10 per quasi tutta la gara per l’espulsione di Márcio, portiere del Bangu: doppietta di Bill e gol di Jóbson, il primo in maglia bianconera dopo quasi 3 anni e un girovagare continuo. E 3-0 anche per il Vasco da Gama al Macaé. La sorpresa del torneo, per il momento, è il Volta Redonda: 2-1 in casa del Nova Iguaçu e quarto posto in coabitazione coi cruzmaltinos.

Prime reti al Cruzeiro per Leandro Damião (fonte: Globoesporte)
Prime reti al Cruzeiro per Leandro Damião (foto: immagine Tv Minas)

MORENO IN CINA – Si sblocca Leandro Damião: doppietta decisiva nel 3-1 del Cruzeiro al Guarani-MG e prime reti a Belo Horizonte. Nel Gauchão, male le grandi: 0-0 per l’Internacional col Cruzeiro di Porto Alegre, ko il Grêmio col Brasil de Pelotas (nuova capolista) nell’ultima partita di Marcelo Moreno, diretto al Changchun Yatai. Nel Paranaense, Coritiba ko col Foz de Iguaçu: J. Malucelli al comando. Chapecoense inarrestabile nel Catarinense: 1-0 anche all’Avaí, e fanno 4 su 4. Itumbiara e Goiás comandano i due gironi del Goiano: è Felipe Menezes a salvare l’Esmeraldino contro l’Anapolis.

  • Manuel

    Rogerio Ceni è semplicemente una autentica leggenda…a 42 anni suonati fa ancora enormemente la differenza per la sua squadra! Ci fossero giocatori come lui, giocatore davvero leggendario, una bandiera del San Paolo, che ammirazione per quei giocatori che giocano tutta la carriera in un solo club e in Sudamerica non succede quasi mai purtroppo!!!