BOLIVIA – Salinas gol stende il Bolivar, ride The Strongest

IMG

Otto partite. Tanto c’è voluto per assistere alla prima sconfitta del Bolivar. La Celeste allenata dal basco Azkargorta cade 1-0 a Santa Cruz de la Sierra, nel “clasìco de los academias” contro i rivali storici del Blooming. Una sconfitta che non preoccupa, se non sul piano squisitamente mentale. Infatti, nonostante la caduta, nulla fa pensare che questo Clausura possa avere un epilogo diverso dallo scorso semestre.

DECIDE SALINAS – Già, perchè se è vero che nella bellissima serata di Santa Cruz a ridere è solo il Blooming (a proposito, strepitosa l’accoglienza del tifo di casa, che all’ingresso dei propri beniamini ha inscenato uno spettacolo pirotecnico), dei novanta minuti resteranno anche le occasioni che il Bolivar ha creato senza saperle sfruttare. Con Tenorio e Jhasmani Campos nuovamente arruolabili, l’Academia di La Paz ha giocato un primo tempo ai cento all’ora provando ad incanale la gara sui binari giusti. Ma qualcosa è andato storto, e nella prima metà del secondo tempo un contropiede fulminante – armato da Vargas e finalizzato dal solito Pablo Salinas, sempre lui – li ha castigati. Forse eccessivamente. “Abbiamo provato a fare risultato ed è andata male – è il commento di Callejon a fine gara – succede quando giochi sempre per vincere“.

LE ALTRE GARE – A ridere della situazione è soprattutto l’altra metà di La Paz. Con il 4-3 sull’Oriente Petrolero, The Strongest porta a cinque le lunghezze di ritardo sui rivali di sempre, ma con due partite da recuperare frutto degli impegni inderogabili di Libertadores. L’Aurinegro, in un incontro spettacolare, ha la meglio su un combattivo Oriente arrivato in altura a giocarsela. Succede tutto nella ripresa, con la sola eccezione della rete segnata da Bejarano per gli ospiti un minuto prima del riposo. Ad inizio ripresa, un rigore di Bajter pareggia la contesa e, al 54° è una botta dalla distanza di Soliz a ribaltarla. Ma il Gasolero non è in gita, e con prima con Mercado e poi – ancora con Bejarano porta il parziale sul 3-3, dopo che in mezzo Bajter aveva siglato di testa l’altro momentaneo vantaggio appannaggio del Tigre. Sembrerebbe finita, ed invece Melgàr pesca il jolly a cinque dalla fine, che significa tre punti e un’iniezione morale per i prossimi impegni in programma. Poco da segnalare nel resto del turno. Un gol del paraguayano Neumann permette al Jorge Wilstermann di espugnare il campo del Nacional di Potosì, mentre il derelitto Sport Boys (in crisi economica, non si sa se finirà il campionato) vince il suo primo incontro dopo sette sconfitte consecutive; la vittima è l’Universitario, sconfitto in rimonta (vantaggio di Richard Mercado) dalle reti di Anderson Gonzaga e Parada. Colpo esterno del Real Potosì sul campo del San José, in versione squadra B a causa dell’imminente impegno in coppa (dove venerdì ha sconfitto il River Plate), condannato dalle reti – entrambe nel secondo tempo – di Zerda e Paz. Pari, 2-2, tra Petrolero de Yacuiba e Universitario de Pando.

CLASSIFICA 8° TURNO

1 8 6 1 1 16 6 +10 19 LWWWD
2 Posizione precedente: 3 6 4 2 0 15 7 +8 14 WWWDW
3 Posizione precedente: 4 7 3 4 0 10 4 +6 13 WWDDD
4 Posizione precedente: 7 8 2 5 1 6 5 +1 11 WDWLD
5 Posizione precedente: 2 7 3 2 2 14 9 +5 11 LLWDW
6 6 2 4 0 7 3 +4 10 DDWDD
7 Posizione precedente: 5 7 2 3 2 17 12 +5 9 LWDDD
8 Posizione precedente: 9 7 2 2 3 7 9 -2 8 WLWDD
9 Posizione precedente: 8 8 2 2 4 8 12 -4 8 LWLLD
10 8 1 3 4 7 23 -16 6 DDLWL
11 8 0 4 4 10 14 -4 4 LLLDD
12 8 1 0 7 5 18 -13 3 WLLLL