Bolivia – Colpaccio e fuga Sport Boys, Gutierrez eroe a La Paz

Clamoroso a La Paz! Che non è il “Cibali“, ma questa notte per un tempo lo è diventato. Lo Sport Boys, reduce da tre partite in trasferta dove aveva preso un solo punto, sbanca l’Hernando Siles in rimonta e batte 2-1 The Strongest. La vittoria del Toro warneño ha del clamoroso, e permette alla truppa del dt argentino Leeb di provare nuovamente la fuga in classifica.

sport-boys-diez_6

A mangiarsi le mani è proprio The Strongest, chiamato alla partita dell’anno e inopinatamente sconfitto dalla doppietta di Helmut Rodríguez, uno dei tanti nuovi arrivi nelle fila del club con sede a Warnes, ma di casa a Santa Cruz de la Sierra. Il centrocampista classe 1984 trova i suoi nove minuti di gloria tra il 53° ed il 62° minuto di gioco, quando con due spunti personali batte Vaca, ribaltando così il vantaggio iniziale del Tigre segnato da Chumacero. La rete del centrocampista della nazionale lasciava ben sperare gli aurinegros, che giocano una prima parte davvero di spessore, sfiorando il vantaggio a più riprese (splendida la parata di Lampe su Ramallo) salvo poi calare alla distanza, fino al suddetto blackout. Al fischio finale sulla squadra sono piovuti fischi, indirizzati maggiormente verso il tecnico Caballero. Bravo a glissare: “Le ultime due sconfitte arrivano contro avversarie di spessore, che si giocano il titolo come noi. Questa sera ci è mancata solo la fortuna – ha commentato il dt – E comunque ci sono ancora tre partite da giocare“.

Vero, ma tra The Strongest e la vetta non ci sono solo cinque punti, ma anche il Bolivar, che con l’1-0 arrivato nel finale sul campo del Petrolero de Yacuiba insegue a vista la capolista, con due punti in meno. A risolvere il complicato match in casa del Gasoléro ci ha pensato uno dei gregari della squadra, Damir Miranda, con un bel destro da fuori area imparabile per il portiere locale.

Chi continua a stupire è la matricola Ciclon. Il club di Tarija vince la sua quinta partita di fila regolando 3-1 il San José, grazie alle reti Vogliotti, Escalante ed Ovando, salendo così al quarto posto appaiandosi all’Universitario. Che, a Cochabamba, mette in scena un pirotecnico 4-4 contro il Jorge Wilstermann. Los Aviadores passano in vantaggio con Bergese, ma una doppietta del rientrante Fierro porta avanti la U. Superata nella ripresa dai gol di Rojas e dei due Diaz. Nel recupero sale però in cattedra lo scafato bomber argentino Palavicini, che con una doppietta impatta l’incredibile contesa del Felix Capriles. Dopo tre sconfitte consecutive torna alla vittoria il Real Potosì; davanti al proprio pubblico, il Real travolge 6-1 l’Oriente Petrolero. Mattatore del match il centravanti Flores, con una tripletta, arrotondata dai gol di Alvarez, Hidalgo e Avila. Arriva da Nacional – Blooming l’unico pari di giornata; a Potosì finisce 1-1, con i locali in vantaggio grazie ad Hobecker e al pari ospite di Di Biase.

RISULTATI 19° TURNO: Ciclon 3-1 San José; Jorge Wilstermann 4-4 Universitario; Real Potosì 6-1 Oriente Petrolero; Nacional 1-1 Blooming; Petrolero Yacuiba 0-1 Bolivar; The Strongest 1-2 Sport Boys.

CLASSIFICA – Sport Boys 39; Bolivar 37; The Strongest 34; Ciclon ed Universitario 30; Jorge Wilstermann 29; Oriente Petrolero 25; Blooming 22; San José e Petrolero de Yacuiba 18; Nacional Potosì 17; Real Potosì 16.