Bolivar, assemblea dei soci per parlare del nuovo stadio

gut_asamblea_blooming_4

A margine della brutta trasferta di Potosì, ieri per il Bolivar è stato il giorno dell’assemblea dei soci. A La Paz, riuniti nell’ex cinema René Moreno, circa 300 persone hanno ascoltato il progetto per il nuovo stadio dell’Academia discusso dall’attuale presidente Justiniano, che tramite alcune immagini ha illustrato i vari step per arrivare ad avere finalmente uno stadio funzionale alle esigenze della società.

Il nuovo impianto verrà realizzato sulla falsa riga del Tito Paz del Blooming, ma la capienza non è stata comunicata perché verrà discussa in un secondo momento. Il primo obiettivo da raggiungere sono gli 801 voti positivi minimi sugli oltre 8000 soci, necessari per ufficializzare l’avvio del progetto. Justiniano ha anche comunicato di avere alcune offerte da parte di sponsor, per realizzare la costruzione che costerà circa 8,4 milioni di dollari.

Da capire se il magnate della telefonia Marcelo Claure farà parte del futuro del Bolivar; il numero uno della società i giorni scorsi si era detto disponibile a cedere il club, ma una nutrita rappresentanza di tifosi – in testa i barras bravas della “Vieja Escuela” – ha manifestato sotto la sede della società per convincerlo a tornare sui suoi passi. Claure, che vive a Miami, ha apprezzato il gesto. Il futuro del Bolivar passa (anche) da lui.