Boca Juniors, parola d’ordine “sfoltire”. Bianchi alle prese con i rientri

IMG

Archiviata la prima parte di stagione è tempo di tirare le somme in casa Boca Juniors.

L’ultimo semestre, terminato in crescendo, permette a Carlos Bianchi di ragionare in ottica futura con relativo ottimismo, nonostante la delicata situazione di una rosa che rischia di essere stravolta per i troppi rientri.

CAPITOLO ROMAN – Juan Roman Riquelme, come tutti gli anni, rappresenta il primo vero snodo decisivo di mercato? Che farà El Mudo? Va, smette o rimane? In attesa di capire ciò, è utile fare un po’ di chiarezza sulla situazione contrattuale del Diéz con il club de La Ribéra. Oggi, Riquelme è in scadenza di contratto, rinnovatogli giusto una stagione fa a cadenza annuale, e dovrà decidere il da farsi. Certo è che il giocatore vuole sentirsi al centro del progetto boquense, e dopo essere rientrato dalle vacanze americane valuterà il da farsi. Sicuramente ci saranno da limare i dettagli economici, da non sottovalutare visto l’impiego sempre più part-time di Riquelme.

CHI RESTA – Ben quindici giocatori rientreranno a La Boca per fine prestito. Tutti, o quasi, figli di una passata gestione troppo deficitaria e blanda, che ha messo sotto contratto – oppure portato tra i professionisti – troppi elementi che poi non si sono rivelati adatti all’ambiente “azul y oro“. Tra questi, solo tre hanno qualche possibilità di rimanere in rosa in vista del prossimo anomalo semestre. Il primo è Lisandro Magallán, difensore centrale che Bianchi utilizzerà come prima alternativa alla coppia titolare composta da Diaz e Forlín, mentre davanti un posto potrebbero (ri)trovarlo Sergio Araujo, di ritorno dal Tigre, e soprattutto Sebastian Palacios, punta 22enne per il quale Bianchi stravede.

CHI VA – Tra mercato e svincoli, un sacco di giocatori sono destinati a rientrare alla Bombonera solo da avversari o spettatori. Il mercato porterà sicuramente via Lucas Viatri, in procinto di accasarsi in Messico, e i cantérani Evangelista, Achucarro e Ruiz. Tutti e tre pilastri difensivi a livello giovanile, che si affacciarono tra i grandi con Julio Cesar Falcioni. Saluterà la truppa anche El Jopíto Alvaréz, enganche che ha trovato poca fortuna all’All Boys, di cui però si parla molto bene.

  • Manuel

    Insomma sarà un mercato davvero difficile da decifrare la squadra potrà essere stravolta…

  • http://andreabracco.blogspot.it/ Andrea Bracco

    Sì.
    Soprattutto perchè le entrate sono vincolate alle uscite.
    Fortunatamente il Boca conta già su una rosa discreta.