Argentinos, comunicato contro il River Plate: “Ci rubano i giocatori…”

comunicato

Mercoledì di fuoco nel barrío de La Paternál. L’Argentinos Juniors fa uscire un comunicato duro contro il River Plate, firmato dal presidente McAllister in persona. L’accusa? I Millonarios avrebbero sottratto almeno quattro giocatori alle giovanili del Bicho, con metodi – si dice – poco ortodossi.

E’ una mancanza di etica totale – si legge nel comunicato – stanno agendo dopo che avevamo negato queste operazioni. Non possiamo permettere che accada questo: negli ultimi giorni almeno quattro ragazzi sono passati dal Semillero a Nuñez“. Qualche nome? Alexis McAllister, figlio del Colorado e talentuoso giocatore in orbita dell’under 20, Cristian Gentile, Evelio Cardozo (titolare dell’under 17 argentina) e soprattutto Federico Redondo – figlio di Fernando – che proprio pochi giorni fa aveva deciso la finale della categoria Infantíl proprio contro il River Plate.

Da parte millonaria non sono ancora arrivate risposte ufficiali. Solo un’ammissione ufficiosa sull’interesse mostrato in diverse circostanze verso alcuni ragazzi dell’Argentinos. Un Bicho che, nonostante tutto, rimane tra i vivai più ricchi e floridi del Sudamerica.