Argentina – Show di Bou e Alario: Racing e River tornano in corsa


Il gol di Mauro Matos al 91′ di Boca-San Lorenzo ha fatto felici i tifosi del Ciclón, ma non solo. Il risultato della Bombonera, oltre a riportare la squadra di Papa Francesco in testa alla classifica, riapre le speranze di titolo di diverse squadre. E se prima di questo weekend si pensava ad una corsa a due fino alla fine, adesso le squadre in lotta sono diventate addirittura cinque. Si sono infatti aggiunte Central, Racing e River, quest’ultime vittoriose in scioltezza nella giornata di ieri. L’Academia batte il Gimnasia 2-0, con Gustavo Bou protagonista in entrambi i gol. Lucas Alario, invece, è il man of the match della gara dei Millonarios: tripletta al Nueva Chicago e il River si rifà sotto in campionato.

process

E’ il momento più alto della giovane carriera di Lucas Alario. Dopo aver vinto (da protagonista) la Copa Libertadores, l’ex attaccante del Colon ha ieri messo a segno la prima tripletta della sua carriera. Tre gol, uno più bello dell’altro, che permettono al River di ritrovare una vittoria che mancava da un mese e di ritrovarsi in lotta per il campionato. La Banda passa sul campo del Nueva Chicago con un 4-1 che non rende giustizia all’equilibrio visto in campo per larghi tratti della partita. Per la squadra di Gallardo, infatti, tornare al successo è stato tutto tranne che una passeggiata. L’Estadio Nueva Chicago ieri si è trasformato in una piccola bolgia, pronta a spingere i suoi beniamini a una vittoria che sarebbe fondamentale (la quota salvezza è lontana 7 punti). E infatti il Torito parte alla grande, portando un pressing altissimo e sfiorando il vantaggio con la traversa di Masuero. Poi, però, sale in cattedra Alario. Il primo gol è bellissimo: sul cross di Saviola, il classe ’92 controlla con il petto, sombrero al suo marcatore e destro al volo. Un duro colpo per il Nueva Chicago, che però si ributta in avanti a caccia del pareggio. Stavolta è un palo, colpito da Gagliardi di testa, a salvare il River, che poco dopo raddoppia quando Alario corregge in rete un tiro di Pisculichi inizialmente respinto dal portiere locale. L’autogol di Maidana riapre la partita e rende un po’ più giusto il risultato. Ma la situazione non cambia nella ripresa, con i padroni di casa ancora a bombardare Barovero, che prima ringrazia l’imprecisione di Carrasco e poi si supera su Gagliardi. Fino a quando Alario gonfia la rete per la terza volta (destro a giro imprendibile) e chiude una partita messa poi al sicuro dal quarto gol di Driussi. Il Nueva Chicago si mangia le mani, ma è sempre più vicino alla retrocessione. Mentre il River ritorna vivo e domenica attende il Boca per un Super più spettacolare che mai.

racing_festejo_crop1441592474037.jpg_951387835

Vince con maggiore facilità invece il Racing. Con un inedito (ma bellissimo) completo tutto blu, Bou e compagni si sbarazzano di un Gimnasia La Plata in giornata no. Entrambe le reti del Racing sono infatti due gentili cadeau della difesa di Troglio. C’è sempre, però, lo zampino di Gustavo Bou, che dopo mezz’ora trova il gol dell’uno a zero e, a inizio ripresa, mette in mezzo il pallone che Barsottini spedisce goffamente nella sua porta. E adesso il Racing torna a crederci, nonostante abbia di fronte un filotto di partite da far paura. E tutte in trasferta: domenica c’è l’Independiente, mercoledì il recupero con il Godoy Cruz e nel weekend successivo va al Nuevo Gasometro, ospite del San Lorenzo. Non ha di questi problemi, invece, il Velez, ieri sconfitto dal San Martin. Al Fortin non basta nemmeno la meraviglia di Delgadillo (controllo con il sinistro e conclusione di destro al sette), perché il San Martin la vince con la doppietta di Martinez e il gol di Figueroa. Pareggio invece tra Olimpo e Union: a Bahia Blanca le due squadre decidono di non farsi male e impattano a reti bianche.