ARGENTINA: San Lorenzo e Lanus, arriva il riscatto: Corréa eroe al Nuevo Gasometro, Grante corsaro a Mendoza

Il San Lorenzo torna nelle parti alte della classifica
Il San Lorenzo torna nelle parti alte della classifica

Riscattere l’orribile sconfitta di Copa Argentina e rilanciarsi dopo gli ultimi brutti e pricolosi stop. Era questa la missione di San Lorenzo e Lanus negli anticipi della 12ª giornata di Primera argentina, che ha consegnato agli almanacchi due vittorie rotonde – entrambe per 3-0 – senza particolari problemi.

CORREA SHOW – Al Nuevo Gasometro la furia del Ciclón si abbatte sul malcapitato All Boys, squadra che ormai pare non essere più in mano alla gestione di Julio Cesar Falcioni. Dopo la delusione in Copa Argentina, dove il club di Boedo è stato sonoramente sbertucciato dall’Arsenal, era importante riprendere il cammino almeno in campionato, dove in questo Iniciál il Cuervo sta mantenendo medie interessanti. In campo si può proprio dire che non c’è partita; la carica rabbiosa dei padroni di casa si scaglia contro un Albo troppo remissivo per fare male ad una delle squadre più forti d’Argentina. E quando gli Azulgrana colpiscono fanno male, perchè nella prima mezz’ora vanno vicino al vantaggio ripetutamente, e ad un minuto dal riposo trovano il gol dell’1-0 con Angél Corréa. E’ proprio il talento classe 1995 a trascinare quella che ormai pare essere una squadra sempre più cucita addosso a lui. E nella ripresa, finalizzando un bel contropiede, scrive i titoli di coda al match. Manca solo la ciliegina finale, e a mettercela ci pensa Villalba, altro talento cresciuto dalle parti del Bajo Flores, che prima sentenzia Cambiasso e poi si lascia andare ad un abbraccio con l’allenatore. “Siamo un buon gruppo – ha detto Pizzi alla fine – e la sconfitta di Catamarca ci ha delusi, ma nello stesso tempo è stato uno schiaffo per reagire. E se il Newell’s dovesse perdere il derby, beh, noi ci dobbiamo essere“. Falcioni non parla, e l’ipotesi esonero è sempre più vicina: per lui, qualche mese di riposo e poi la ripartenza da Avellaneda, dove potrebbe accordarsi con il Racing.

UN MELLIZO SODDISFATTO –Se volete parliamo della partita, altrimenti lasciatemi stare. Quelle voci (che lo vorrebbero ad allenare in Messico ndr) non sono vere“. E’ un Guillermo Barros Schelotto pungente quello nel post partita di Mendoza si presenta davanti alle telecamere; le voci di cui parla, lo vedrebbero ben presto ad allenare in Messico dove Atlas ed un altro paio di club vorrebbero metterlo sotto contratto. Ma per ora – come conferma lui – non se ne fa nulla. Nel frattempo il suo Lanus, dopo tre sconfitte di fila, espugna il campo del Godoy Cruz nel derby personale tra i Mellizos e Martin Palermo. Ma il Bodeguéro, che pur nelle scorse settimane non aveva fatto male, questa sera in campo non scende, e il Granate lo infila tre volte chiudendo la pratica a cavallo tra i due tempi. A segnare il vantaggio è Diego gonzalez, uno dei gregari di Schelotto, bravo a risolvere una mischia in area. Nella ripresa arriva il missile di Victor Ayala, poi nel finale c’è spazio anche per il píbe Melano. Insomma, tutto facile nei novanta minuti, meno dopo, quando il Mellizo dribbla ogni domanda sul suo futuro. “Se volete parliamo di calcio“, è la sua chiosa finale.

RISULTATI DEL SABATO
San Lorenzo 3-0 All Boys
Godoy Cruz 0-3 Lanus

PROGRAMMA DI OGGI
21.10: Rosario Central vs Newell’s; Gimnasia LP vs Olimpo; Tigre vs Arsenal
23.15: River Plate vs Belgrano