Argentina: River salvato dal “Pity”, Boca a valanga sul Newell’s

Si chiude con un pareggio raggiunto in extremis sul campo dell’Olimpo l’ottimo semestre del River Plate. Un risultato che delude, perché arriva contro la terz’ultima in classifica, ma che il River, per come si era messa, alla fine prende molto volentieri. Senza diversi titolari (Téo su tutti), la Banda fa fatica a incidere e a rendersi pericolosa. L’Olimpo – che quest’anno in casa non ha mai vinto – si chiude, ma quando riparte fa male. Il palo colpito da Blanco è il preludio al gol, che arriva a inizio secondo tempo: errore di Vangioni, dormita generale della difesa e Mansilla che punisce tutti. Dopo il gol, la reazione del River è confusa. L’Olimpo prende un altro palo, stavolta con Cobo, e comincia a cullare il sogno dell’impresa. Ma a 2′ dalla fine arriva la beffa: sull’angolo di Pisculichi messo fuori dalla difesa, “Pity” Martinez si coordina alle perfezione e lascia partire un sinistro al volo che non dà scampo a Champagne. È un gol bellissimo, ma soprattutto importante: il River rimane così a tre lunghezze dalla vetta, e deve ancora recuperare la gara col Tigre.
image

Se da un lato il River rimane a contatto con il San Lorenzo capolista, dall’altro i ragazzi di Gallardo scivolano al quarto posto. Sì, perché sia il Boca che il Racing fanno il loro dovere e scavalcano la Banda in classifica. Gli Xeneizes, reduci da due sconfitte consecutive, si sbarazzano senza problemi del Newell’s in una Bombonera ancora senza pubblico. Apre, dopo 5′, una botta su punizione del Cata Diaz, che vale l’1-0. Nella ripresa, poi, il Boca dilaga con le reti di Palacios, Calleri e Chávez. Il Racing, invece, supera 3-1 il Vélez: decisive le reti di Bou, Camacho e Milito.

Rallenta il Rosario Central, che impatta 1-1 contro l’Independiente. Va in vantaggio il Rojo con una bella punizione di Aguilera. Il pari del Central porta la firma di Franco Niell. Nessun vincitore anche tra Godoy Cruz e Arsenal, che pareggiano 0-0. Vittorie interne invece per Atletico Rafaela (2-0 al Nueva Chicago) e Crucero del Norte (3-1 al San Martín).