Argentina, riflettori sulla B Nacional: Rosario Central – River Plate vale la promozione

Sfida d’alta classifica a Rosario.

Rosario Central – River Plate non è solo il big-match della Primera B Argentina, ma probabilmente è la partita più importante di tutto il weekend sudamericano. Le due gloriose squadre lottano da inizio stagione per la risalita in Primera Division, ma le insidie della B Nacional sono state tante e le partite molto sofferte. Entrambe hanno incontrato periodi di crisi, entrambe ne sono uscite in momenti diversi ed ora, con quattro partite da giocare, sono distanti due punti e si trovano davanti una partita che – comunque vada – sarà decisiva. La classifica parla chiaro, e dice che la Canalla è lassù a 68 mentre la Banda segue di pari passo con l’Instituto a quota 66. La Gloria, che giocherà alle 16, è la squadra che potrebbe approfittare di più di questa situazione perchè se vincesse, come probabile, a Rivadavia, ritroverebbe la seconda posizione in ogni caso, se non addirittura la prima a braccetto con i Millonarios. Central – River è anche la sfida tra due tecnici che in Europa sarebbero definiti “Next Generation“, ovvero Juan Antonio Pizzi e Matyas Almeyda.

QUI CENTRAL – E’ proprio Pizzi a parlare alla stampa alla vigilia della partita più importante dell’anno, chiedendo ai giornalisti di non disturbare i suoi ragazzi ma di parlare con lui. “C’è poco da dire – ha dichiarato il tecnico in conferenza  – se battiamo il River mancherà poco all’obiettivo. E’ chiaro che non sarà facile e dovremo giocare la partita dell’anno, ma abbiamo dimostrato di saper tenere testa a tutti. La formazione? Più o meno è sempre quella, mi fido dei ragazzi che hanno condotto la squadra fino a questo punto”. Non poteva però non parlare un grande ex della partita, El Loncho Paulo Ferrari: “Tornare dove tutto è iniziato è stata una grande gioia, però al River ho passato anni favolosi e i tifosi Millonarios mi sono rimasti nel cuore. Mi volevano bene, e io ho sempre cercato di ripagarli sul campo”.
In formazione, come preannunciato, non cambia proprio nulla rispetto all’ultima vincente uscita contro l’Atletico Tucuman e dunque saranno ancora i leader carismatici come Gonzalo Castillejos a guidare gli arancioblu ad una vittoria che potrebbe significare più di metà Ascenso conquistato.

QUI RIVER PLATE – Capire Matyas Almeyda è come risolvere un enigma. El Pelado mischia nuovamente le carte e, probabilmente, fino all’ultimo non si saprà chi scenderà in campo al Gigante de Arroyito. Come detto proprio da Almeyda, la squadra deve rimanere in tensione e rifarsi della brutta figura rimediata contro il Guillermo Brown quando nel recupero la Banda ha gettato via tre punti ormai conquistati. La novità più clamorosa rappresenta il settore offensivo, dove in settimana si è visto parecchio impiegato El Keko Villalva che, a questo punto, è il candidato numero uno per la trequarti dove prenderebbe il posto di Alejandro Dominguez. Almeyda ed il Chori proprio non si prendono, e in settimana si è parlato di un possibile passaggio del “10” all’Espanyol a promozione acquisita. Carlos Sanchez invece tornerà a fare il terzino destro, mentre in centro della difesa rientra Gonzalez Pirez a fare coppia con Maidana e di conseguenza Ramiro Funes Mori si sposterà a sinistra, avvicendando l’uruguayano Juan Manuel Diaz.
Il calcio d’inizio, previsto per le 23.15 italiane, è stato anticipato per motivi di ordine pubblico dato che per il match la città di Rosario ha messo a disposizione circa 35 mila agenti, in una giornata che – si spera – non prenda pieghe strane. Arbitrerà German Delfino.

PROBABILI FORMAZIONI
Rosario Central:
Manuel García; Paulo Ferrari, Nahuel Valentini, Franco Peppino, Gerardo Pérez; Andrés Alderete, Federico Vismara; Jesús Méndez, Ricardo Gómez; Antonio Medina e Gonzalo Castillejos. DT: Juan Antonio Pizzi.
River:
Daniel Vega; Jonathan Maidana, Leandro González Pírez, Ramiro Funes Mori; Carlos Sánchez, Ezequiel Cirigliano, Leonardo Ponzio, César González; Cristian Villalva o Alejandro Domínguez; David Trezeguet e Fernando Cavenaghi. DT: Matías Almeyda.