ARGENTINA – L’Independiente asfalta il Lanús. E il River ringrazia.

imageL’attesissimo posticipo della sedicesima giornata argentina non riporta il Lanús al primo posto – come paventato dal River – ma reintroduce l’Independiente nella lotta al titolo. Risultato: il campionato non perde una concorrente, anzi ne guadagna una, e il torneo è sempre più in discussione. In realtà, il trionfo di ieri dell’Independiente sul Lanús potrebbe aver tagliato fuori dai giochi entrambe le squadre, ora terze a pari merito a -3 dalla vetta, ma penalizzate da un calendario molto complicato nelle prossime tre gare. Tutto lascia pensare che la sfida di domenica tra Racing e River finirà per decidere il semestre, con i Millonarios che, uscendo indenni dal Cilindro di Avellaneda, vedrebbero già lo striscione del traguardo.

Il big match di ieri notte concedeva un’occasione unica al Lanús di ritrovare la vetta della classifica. Schelotto sceglie di rinunciare al “Tanque” Silva, schierando Silvio Romero come unica punta. La scelta sembra pagare dopo nemmeno due minuti, quando un contropiede perfetto lancia Acosta che regala proprio a Romero la palla per il più facile dei suoi dieci gol stagionali. L’Independiente è in bambola e il Lanús prova ad approfittarne e, nel suo straordinario quarto d’ora iniziale, ha due grandi occasioni con Lautaro Acosta e Diego Gonzalez. Nel finale di primo tempo, però, la partita cambia all’improvviso e in otto minuti i padroni di casa confezionano una rimonta sulle uniche due palle gol create. Al 28′, una grande azione porta Pizzini a un cross sul quale arriva Penco che con un colpo di testa in tuffo fa 1-1. Otto minuti più tardi, arriva il sorpasso firmato Montenegro, che segna un gol possibile solo agli iniziati al gioco: sul cross di Mancuello, il Rolfi si libera di Somoza semplicemente stoppando il pallone, prima di far partire un destro chirurgico che si infila all’angolino.
Nella ripresa il Lanús fa più fatica ed è l’Independiente a controllare la partita. Le cose peggiorano per Schelotto nel finale, quando si fanno cacciare sia Monteseirín che Velazquez, lasciando il Granate in nove. A quel punto, l’Independiente, ormai sul velluto, può dilagare. Segnano prima Lucero – su un’altra azione straordinaria che coinvolge anche Mancuello, Pisano e Benitez – e poi Cuesta.

A fine partita, a festeggiare è l’Independiente, che fa un grande favore al River (ma anche ai rivali del Racing) e ritorna protagonista nella lotta al titolo. Ambizioni ridimensionate, invece, per quanto riguarda il Lanús, anche se Schelotto non si arrende: “Se ci credono loro (l’Independiente)”, dice il DT del Granate, “perché non dovremmo farlo noi?”. Certo è che il Lanús, dopo il polemico successo sull’Arsenal, ha fatto zero punti in due partite, subendo ben sette gol. Romero e compagni dovranno adesso sfruttare le due partite in casa che li attendono, contro Gimnasia La Plata e Boca. L’Independiente, invece, farà visita alla Bombonera domenica prossima, nella speranza di trovare una squadra provata dal Superclásico di andata e già con la testa a quello di ritorno. Difficile, però, che il titolo non passi dal posticipo di domenica tra Racing e River Plate. Si giocherà all’1.30 italiana, ma vale davvero la pena. Nella bolgia del Cilindro di Avellaneda, domenica prossima, sarà come una finale.

CALENDARIO CONTENDENTI AL TITOLO

Sabato notte:
Lanús-Gimnasia (ore 1:30)

Domenica notte:
Boca-Independiente (ore 22:15)
Racing-River (ore 1:30)

30/11
River-Banfield
Central-Racing
Independiente-Newell’s
Lanús-Boca

07/12
Quilmes-River
Racing-Godoy Cruz
Belgrano-Independiente
Newell’s-Lanús

RISULTATI 16ESIMA GIORNATA
Defensa y Justicia-Atl. Rafaela 2-1
Central-Vélez 0-0
Gimnasia-Banfield 1-1
San Lorenzo-Belgrano 4-0
Quilmes-Racing 0-1
Godoy Cruz-Estudiantes 1-1
Tigre-Newell’s 1-2
River-Olimpo 1-1
Arsenal-Boca 1-1
Independiente-Lanús 4-1

CLASSIFICA
1. RIVER 33
2. RACING 32
3. INDEPENDIENTE 30
4. LANÚS 30
5. BOCA 27
6. ESTUDIANTES 27
7. NEWELL’S* 24
8. VÉLEZ 22
9. RAFAELA 22
10. SAN LORENZO 20
11. ARSENAL 20
12. BELGRANO 19
13. GIMNASIA 18
14. GODOY 18
15. TIGRE 17
16. BANFIELD 17
17. CENTRAL 17
18. DEFENSA* 15
19. OLIMPO 14
20. QUILMES 12