Argentina – L’Estudiantes spreca e non accorcia: reti bianche contro il Newell’s

nob-principal-800x483

L’Estudiantes scende in campo in uno degli anticipi per accorciare le distanze sul Lanus nel gruppo 2, dove ormai Granate e Pincha monopolizzano la classifica da diverso tempo. Al Ciudad de La Plata però il Pincha si scontra contro la muraglia Newell’s, e ciò che ne esce – il salomonico pareggio ad occhiali – non accontenta proprio nessuno. Di emozioni ce ne sono state poche, basti pensare che il momento più acceso si è verificato quando lo stadio ha applaudito uno striscione di auguri per il Pachorra Sabella, ricoverato in Italia in questi giorni.

OCCASIONE SPRECATA – Del match, appunto, non c’è da dire molto. L’Estudiantes ci prova, ma la Lepra regge e si porta a casa il sesto pareggio nelle ultime sette uscite. Se il Newell’s è squadra ostica da affrontare, soprattutto quando si barrica, è altrettanto vero che il Pincha non fa molto per riuscirci. Tra le poche note positive c’è la cerniera di destra composta da Facundo Sanchez e Augusto Solari, dai quali arrivano le imbeccate migliori per le punte. Nel primo tempo la palla del vantaggio capita sulla testa di Desabato, sugli sviluppi di una punizione calciata dalla destra da Solari, mentre nella ripresa, uno scambio tra i due sulla destra libera al tiro la Gata Fernandez, che non graffia come al solito e viene anticipato in extremis da Mateo. L’ex Lecce, deviando il tiro, rischia perfino l’autogol dell’anno. Così nel finale potrebbe addirittura arrivare la beffa, quando Scocco dal limite dell’area sgancia un destro che esce di pochi centimetri. L’analisi del match la fotografa proprio la Gata: “Bisognava vincere per mettere pressione al Lanus – ha detto Fernandez – questo pari non ci serve a un c…”

PUNTI SALVEZZA – Dopo le ultime vicissitudini extra campo, che hanno portato l’allontanamento di Alan Ruiz da Santa Fe, il Colon torna alla vittoria nel turno casalingo contro l’Olimpo, in una partita che si accende nel finale. Dopo il vantaggio di Figueroa nel primo tempo, all’80° Sandoval raddoppia e prova a chiudere inutilmente i giochi, riaperti dalla zuccata di Amoroso. Nel recupero il beniamino di casa, Geronimo Poblete, ristabilisce le distanze, regalando tranquillità – cosa ormai sconosciuta – in casa Sabaléro. A Paraná torna alla vittoria anche il Patronato, determinato nel regolare 2-1 l’Atletico Rafaela grazie al gol di Telechea ed al gioiello balistico di Bertochi, inframezzati dal momentaneo pari segnato dal solito Pussetto. A Mar del Plata Aldosivi e Union si spartiscono la posta in palio impattando 1-1; il Tiburón la sblocca con il bomber Penco, il Tatengue la pareggia con Rodríguez.

RISULTATI E CLASSIFICA