Argentina, il Tigre ribalta la Primera Division: 2-1 al Newell’s, San Lorenzo sempre in testa. Brutte scene a Santa Fe: sospesa Colon – Rafaela

Sconfitta pesante per il Newell's
Sconfitta pesante per il Newell’s

Un gentile regalo tra azulgrána. Si potrebbe riassumere così la serata di lunedì in Argentina, dove il Tigre gioca alla morte il match più importante della stagione – contro il Newell’s – e lo batte 2-1, spezzando così il dominio della Lepra sulla Primera Division. Infatti, con la vittoria del San Lorenzo sul Belgrano, ora la squadra di Rosario insegue ed il prossimo futuro del Ciclón sarà lo stesso Cuervo a scriverselo. Se a Victoria si è vissuta una serata carica di agonismo in campo, a Santa Fe l’agonismo lo hanno messo solo i tifosi del Colon scontrandosi con la polizia locale. Colon – Atletico Rafaela non si gioca, perchè i giocatori del Sabalero decidono di scioperare a causa di sette mesi di stipendi non ancora percepiti.

EMOZIONI A GRAPPOLI – Grande partita in quel di Victoria, si diceva. Già, perchè sul campo del Tigre succede veramente di tutto. Gol molto belli, errori clamorosi, falli e controfalli da codice penale, ed un Newell’s che prima sogna il Paradiso ma – al novantesimo – si sveglia all’inferno. Eppure era cominciata in discesa per la Lepra, che al primo vero affondo passa in vantaggio grazie a Fabian Muñoz, bravo a sfruttare l’imbucata perfetta di Pablo Peréz. Sembra fatta, ma così non è, perchè il Matadór vuole vendicarsi delle ultime partite in cui gli arbitraggi gli hanno detto decisamente male, e prima della fine del primo tempo trova il pari con Rusculleda. La fortuna però, aiuta gli audaci, e ad inizio ripresa è il Newell’s ad avere la ghiottissima occasione per tornare in vantaggio: Gaston Diaz ferma una palla con le mani, in area, ma dagli undici metri Trezeguet stavolta fallisce. Da qui il black-out lepróso, che porta all’episodio decisivo a favore dell’undici di Alegre con protagonista Milton Casco. E’ infatti il laterale mancino a stendere un avversario nella propria area, con conseguente rigore realizzato da Diaz. Nel finale succede poco, qualche parapiglia ed un rosso – forse esagerato – per un giocatore ospite, ma nella fredda serata di Victoria potrebbe essere stata scritta una parte fondamentale della storia di questa Primera.

TRISTEZZA A SANTA FE – Fuori dal Cementerio de los Elefantes gli scontri tra tifosi del Colon e polizia, sul terreno di gioco Ariel Garcé – capitano del Sabalero – che parla con l’arbitro Herrera e gli spiega il perchè questa partita non si giocherà. Il Colon è in crisi nera, perchè dopo i sei punti di penalità che la federazione gli ha inflitto per inadempienze economiche, ora anche i giocatori del club prendono posizione contro il mancato pagamento di stipendi da parte della società. Sette mesi di arretrati: è questo che chiedono i ragazzi guidati dal Chíno Garcé, che a partita sospesa si lascia scappare un laconico “se non facciamo così nessuno ci darà mai ascolto“. Probabile, basta non contare troppo sul presidente Lerche, che nell’immediato post-partita (o quello che avrebbe dovuto esserlo) ha rassegnato le dimissioni, irrevocabili, dalla sua carica. Cosa rischia il Colon? Probabilmente “solo” una multa, e la partita persa a tavolino.

CLASSIFICA
San Lorenzo 30
Newells Old Boys 29
Lanus 28
Arsenal Sarandi 28
Boca Juniors 27
Velez Sarsfield 24
Godoy Cruz 24
Atl. Rafaela 24
Argentinos Jrs 24
Estudiantes 23
Rosario 22
Gimnasia L.P. 21
Belgrano 20
Tigre 19
Quilmes 19
River Plate 17
All Boys 16
Olimpo 14
Racing Club 9
Colon 6

TABLA DEL DESCENSO
Boca Juniors 1.6739
Newell’s Old Boys 1.6413
Lanús 1.6304
Arsenal de Sarandí 1.6304
Vélez Sarsfield 1.6196
River Plate 1.5000
Belgrano de Córdoba 1.4565
San Lorenzo 1.4348
Rosario Central 1.3750
Estudiantes La Plata 1.3152
Racing Club 1.3152
Gimnasia La Plata 1.3125
Colón de Santa Fe 1.2967
Atletico Rafaela 1.2857
Quilmes 1.2778
Tigre 1.2609
Godoy Cruz de Mendoza 1.2065
All Boys 1.2065
Argentinos Juniors 1.1957
Olimpo de Bahía Blanca 0.8750