ARGENTINA: il giorno del River Plate

rivMonumental di Nuñez stracolmo di cuori e trapos biancorossi. Questa sera al Vispucio Liberti il River Plate può festeggiare la sua completa resurrezione dopo l’inferno della retrocessione in B del 2011. Los Millonarios di Ramon Díaz sono a tre sorsate dall’ubriacatura collettiva di gioia: se il River batterà il tranquillo Quilmes in questo ultimo turno del Torneo Final 2014 si consacrerà campione d’Argentina. Aspettano e sperano, senza troppe illusioni però, Estudiantes e Gimnasia La Plata. Il Lobo di Troglio, sulla carta, non dovrebbe trovare una resistenza incredibile da parte del Boca Juniors che, se potesse, farebbe un favore alle diretta concorrente dei suoi arcirivali. Il Gimnasia però sembra aver lasciato gran parte dei suoi sogni sulla cancha del Meiszner di Quilmes con quel 2-0 amarissimo. Anche il Pincha di Pellegrino può conquistare l’intera posta in palio a Victoria sul campo del Tigre: il problema è che il River Plate ha il destino nelle sua mani e gioca nel suo tempio contro una squadra ampiamente alla porta. L’unica paura sarà la carica emotiva che certamente animerà Ricardo Caruso Lombardi, tecnico del Cervecero e tifoso dichiarato dell’Estudiantes. Il treno sta passando alla stazione millonaria: bisogna “solo” saltarci su e cogliere l’attimo. Di certo sarà un finale entusiasmante. Non è detto che, in caso di sorpresona al Monumental, che non si giochi uno spareggio per il titolo. Per il Pelado Ramon Díaz, sarebbe il sesto titolo da allenatore vinto con il River Plate (più due coppe). Ci saranno i recuperati Balanta e Teo Gutiérrez (anche se quest’ultimo potrebbe anche partire dalla panchina). Battono forte i cuori. Arbitra Silvio Trucco dalle 17,30 locali (le 22,30 italiane).

Battaglia salvezza tra Colón e Atletico Rafaela (ma non solo…)

94714_colon_hOltre al titolo, ci si gioca anche drammaticamente la salvezza in questa domenica argentina. Il Colón di Santa Fé è al testa a testa con la Crema di Burruchaga. Il Sabalero deve battere l’Olimpo (già salvo) e sperare in buone notizie da Sarandí dove il Rafaela sarà impegnato a con l’Arsenal. Terzo “in(s)comodo” è il Godoy Cruz che ha un punticino di vantaggio rispetto alle altre due dirette rivali, ma deve far affrontare il Racing che cercherà un arrivederci dignitoso. In caso di arrivo a pari punti, sarà spareggio. Se il Tomba vince, comunque, sarà salvo. Chiamatele, se volete, emozioni.

PROBABILI FORMAZIONI

RIVER: Marcelo Barovero; Gabriel Mercado, Jonatan Maidana, Eder Balanta y Leonel Vangioni, Carlos Carbonero, Cristian Ledesma, Ariel Rojas y Manuel Lanzini; Fernando Cavenaghi y Teófilo Gutiérrez. DT: Ramón Díaz.
QUILMES: Walter Benítez; Damián Leyes, Christian Lema, Mauro Carli, Lucas Suárez; Emiliano Carrasco, Leandro Díaz, Leandro Benítez, Lucas Pérez Godoy; Gonzalo Ríos y Fernando Telechea. DT: Ricardo Caruso Lombardi.

GIMNASIA: Fernando Monetti; Facundo Oreja, Osvaldo Barsottini, Juan Carlos Blengio y Lucas Licht; Maximiliano Meza, Franco Mussis, Ignacio Fernández y Javier Mendoza; Alvaro Fernández y Rodrigo Contreras. DT: Pedro Troglio.
BOCA: Emanuel Trípodi; Hernán Grana, Dino Castagno, Claudio Pérez y Emanuel Insúa; Andrés Cubas, Federico Bravo, Nicolás Colazo y Juan Sánchez Miño; Luciano Acosta y Claudio Riaño. DT: Carlos Bianchi.

TIGRE:  Nicolás Navarro; Gastón Díaz o Facundo Sánchez, Erik Godoy, Ignacio Canuto y Guillermo Cosaro; Joaquín Arzura y Gabriel Peñalba; Lucas Wilchez, Kevin Itabel y Matías Pérez García o Sebastián Rusculleda; Ariel Nahuelpán. DT: Fabián Alegre.
ESTUDIANTES: Gerónimo Rulli; Leonardo Jara, Jonathan Schunke, Leandro Desábato y Jonathan Silva; Carlos Auzqui, Gastón Gil Romero, Juan Sebastián Verón y Joaquín Correa; Franco Jara y Guido Carrillo. DT: Mauricio Pellegrino.

GODOY CRUZ: Sebastián Moyano; Luis Jerez Silva, Nicolás Sánchez, David Achucarro; Lucas Ceballos, Gonzalo Castellani, Diego Rodrí­guez, José Luis Fernández; Julio César Rodríguez, Facundo Castillón y Mauro Obolo. Entrenador: Jorge Almirón.
RACING: Sebastián Saja; José Luis Gómez, Yonathan Cabral, Leonardo Migliónico, Matías Cahais; Ezequiel Melillo, Francisco Cerro, Luciano Aued, Guillermo Hauche; Gabriel Hauche y Roger Martínez. Entrenador: Fabio Radaelli.

COLON: Germán Montoya; Luis Castillo, Germán Conti, Lucas Landa, Mariano Bíttolo; Gabriel Graciani, César Meli, Ezequiel Videla, Matías Sosa; Carlos Luque y Lucas Alario. Director técnico: Darío Osella.
OLIMPO: Nereo Champagne; Dylan Gissi, Matías Sarulyte, Néstor Moiraghi, Leonardo Ferreyra; Pablo Lugüercio, Damián Musto, Jonathan Blanco, Leonardo Gil; Ezequiel Cerutti y José Valencia. Entrenador: Walter Perazzo.

ARSENAL: Alejandro Limia; Hugo Nervo, Mariano Echeverría, Diego Braghieri, Damián Pérez; Mauricio Sperduti, Iván Marcone, Federico Freire, Nicolás Aguirre; Milton Caraglio y Julio Furch. Entrenador: Martín Palermo.
RAFAELA: Esteban Conde; Andrés Rodales, Ariel Garcé, Lucas Bovaglio, Juan Eluchans; Matías Fissore, Adrián Bastía, Pablo Pavetti; Federico González, Lucas Albertengo y Diego Vera. Entrenador: Jorge Burruchaga.

 

  • giovanni

    Se Quilmes lottava ancora per la salvezza sarebbe stato migliore il finale di campionato
    complimenti a River anche se qualche aiutino arbitrale a favore e rigori parati dal portiere di riserva hanno fatto la differenza e mi dispiace per Veron che non ha potuto chiudere la sua carriera come avrebbe meritato in maniera trionfale
    anche i cugini di Gimnasia piangono dopo la striscia di vittorie consecutive si sono fatti prendere dall’emozione cedendo,
    un pensiero per Colon con tutti i punti che ha fatto ancora non è salvo incredibile, tutta colpa di questo promedio da togliere immediatamente ma purtroppo rimarrà anzi con la nuova riforma del campionato sarà ancora peggio

  • Manuel

    Grande River Campeon del Final!!!!!!! Titolo assolutamente meritatissimo!!!