Argentina giornata 13: L’Estudiantes a San Juan per allungare, il Ciclon ospita l’Union e il Newell’s va a Cordoba contro la “T”

Dopo i primi tre anticipi di questa 13a giornata, (Temperley 1-0 Godoy Cruz, Sarmiento 2-0 Tigre, Aldosivi 1-1 Patronato) sarà il turno delle big  scendere in campo. La prima che lo farà sarà il Ciclòn della fiera Aguirre, impegnato alle 21 contro l’Union al Nuevo Gasometro, dove dovrà cercare di ottenere i 3 punti per dar seguito a quanto fatto di buono nella scorsa giornata contro l’Olimpo e per rimanere nella scia dell’Estudiantes. Aguirre dovrà fare a meno di alcune defezioni importanti come quelle di Coloccini e Belluschi, che dovrebbero essere sostituiti dal cileno Paulo Diaz, con la conseguente scalatura al centro della difesa di Angeleri e da uno tra Merlini e Cerutti al posto dell’ex Genoa e Porto. Di fronte troverà comunque un avversario non comodissimo, l’Uniòn che occupa l’undicesima posizione in classifica e che non perde da ben 5 partite, avendo battuto nella scorsa giornata il Rosario Central. In contemporanea col San lorenzo giocherà l’altra squadra appaiata a 24 punti, ovvero il Newell’s impegnato a Cordoba contro la neopromossa Talleres. Osella dopo il brutto ko con il Banfield, dovrà fare a meno di Maxi Rodriguez e al suo posto giocherà uno tra Fertoli,Isnaldo e Figueroa mentre cambierà qualcosa anche in difesa e a centrocampo con gli ingressi di Moiraghi e Mateo al posto di Escobar e Sills. Anche il Talleres così come l’Union, è un avversario di tutto rispetto visto i suoi 19 punti in classifica (gli stessi del River), che nella scorsa giornata è riuscito a fermare sullo 0-0 il Pincha,trascinata dal suo capitano e figura di maggior spicco Pablo Guinazu e che viene da ben 8 risultati utili consecutivi. A mezzanotte poi sarà il turno dell’Academia, chiamata a rialzarsi contro l’Olimpo,dopo il 4-2 subito alla Bombonera. Zielinski è chiamato a sopperire alle assenze di Insua sostituito dall’ex Catania Pablo Alvarez  e di Acuna non convocato per un’infezione polmonare che non gli ha permesso di allenarsi per tutta la settimana insieme al gruppo, al suo posto ci sarà l’esordio del colombiano ex San Paolo Guisao. Avversario più traqnuillo almeno sulla carta rispetto a Talleres ed Union, visto che la compagine di Bahia Blanca occupa attualment la 23esima posizione e viene dalla sconfitta col San Lorenzo che è costata la panchina a Diaz, che verrà sostituito per questa giornata almeno, da Juan Barbas tecnico della reserva. Domani alle 23 l’Estudiantes andrà a far visita al San Martin de San Juan, con l’obiettivo di rilanciarsi dopo il solo punto conquistato nelle ultime due partite. A preoccupare il tecnico Vivas non è tanto la mancanza di vittorie ma i continui infortuni  che vedono protagonisti i suoi difensori, domani infatti dovrà fare a meno di Desabato e Gonzalez Pirez,(quest’ultimo si è rotto il menisco e ne avrà per un bel po’) e quindi dovrà arretrare il 23enne Marchioni al centro della difesa accanto a Diarte, mentre a centrocampo l’ex River Solari dovrebbe prendere il posto di Cavallaro. Alle ore 23.15 il Colon ospiterà l’Independiente, reduce dalla vittoria per 1-o contro il River che ha parzialmente calmato gli animi dei tifosi del Rojo. Per quanto riguarda  i padroni di casa, el Sabalero occupa l’ottava posizione in classifica, ha un punto in più degli ospiti che vorrà presumibilmente difendere e la scorsa giornata con la vittoria sull’Huracan ha di fatto allontanato Caruso Lombardi dalla panchina del Globo, stesso destino toccherà al fratello del Principe? El Maricascal Milito per evitare ciò, sembra intenzionato a togliere Denis dall’11 iniziale dopo la deludente prestazione proprio con i Millionarios, per inserire Maxi Meza che agirà dietro l’unica punta Vera. Mentre in difesa Milito aspetterà fino all’ultimo Pellerano, se non ce la dovesse fare al suo posto ci sarà Toledo. Partita di cartello sarà anche quella che mette di fronte Lanus e Rosario Central, con la squadra di Coudet imbottita di seconde linee per far fronte all’impegno della finale di Copa Argentina con il River Plate. Per quanto riguarda il Granate, che dopo un inizio incerto ha iniziato a macinare gioco e soprattutto punti, inanellando 5 risultati utili consecutivi. Almiròn recupera il difensore centrale Herrera che farà coppia con il messicano Jonny Magallòn alla sua prima partita da titolare, mentre sull’out di sinistra Maxi Velazquez sarà schierato terzino con l’avanzamento di Nico Pasquini a centrocampo, e con il dirottamento in panchina di Marcelino Moreno.