ARGENTINA: Gimnasia, Colón e Argentinos per la vetta

colon-extrana-a-curuchet_20120913_b_1027_1In questo inizio di Torneo Inicial 2013, si stanno ritagliando (a sorpresa) spazi importanti nelle zone alte della classifica tre squadre che solitamente stanno fuori dal giro di quelle che contano. Con il pesante ko del Newell’s Old Boys contro il Vélez, Gimnasia La Plata, Colón di Santa Fé e Argentinos Juniors possono volare in vetta in caso di successo in questo sabato argentino. Il neopromosso Lobo di Troglio farà visita all’Atletico Rafaela: uscire con i tre punti dal piccolo e pericoloso impianto santafesino non sarà affatto facile (anzi, se dovessimo buttare dieci pesos in un pronostico diremmo Rafaela), però los Triperos sono caldi e vogliono continuare a sognare. Il bomber, ex All Boys, Borghello resta in panchina, mentre spazio ancora al giovane Federico Rasic che ha cominciato la stagione piazzando gol pesanti a raffica. Nella Crema, Burruchaga si gioca la carta César Mansanelli per accendere il duo Canuhé-Albertengo. Niente Fede González. Arbitra Echenique (calcio d’inizio alle 18,40 locali).

Alla Paternál piccolo clasíco de barrio tra Argentinos Juniors e All Boys. Il Bicho è la sorpresona del campionato finora, l’All Boys anche senza il guru Pepe Romero in panchina si conferma squadra ostica e pericolosa soprattutto tra le mura amiche dell‘Islas Malvinas. Caruso Lombardi opta per l’ex Godoy Cruz Olmedo a centrocampo al posto di Vittor. Nell‘Albo, Falcioni vuole ripetere il successo sul Racing, ma dovrà fare a meno di Maxi Pellegrino in difesa (dentro Carlos Casteglione) e Maxi Nuñez (al suo posto Gagliardi). Ultima squadra che sogna il primo posto in questo week-end è il Colón di Santa Fé. Ruben el Yagui Forestello si conferma allenatore emergente di statura tecnica e morale e sta risollevando (anche grazie a qualche piccolo favorino arbitrale) il Sabalero. A Mendoza, a casa del Godoy Cruz, nonostante l’espulsione subita contro il Rosario Central, sarà della partita Bruno Uribarri (grazie all’articolo 225, perché Ronald Raldes è convocato con la nazionale boliviana). Confermato il Tito Ramírez in attacco assieme a Facundo Curuchet. Nel Tomba, il Titán Martin Palermo deve risollevarsi perché dopo la bella vittoria all’esordio (3-1 all’Argentinos Juniors) la sua squadra si è un po’ persa per strada ed è ancora alla ricerca dei tre punti. Si attendono notizie (e giocate d’autore) dal duo Castillón-Castellani che dopo lo scoppiettante inizio di stagione ultimamente latita.

L’ACADEMIA PER LASCIARE L’ULTIMO POSTO. Carlos Ischia, nuovo allenatore del disastrato Racing Avellaneda, esordisce davanti alla Guardia Imperial del Cilindro contro il Lanús. Il Granate (attualmente a 8 punti in classifica dopo il franco 3-0 rifilato all’Olimpo) può tornare in corsa per il titolo. L’Academia deve a tutti i costi riscattarsi e lasciare l’ultimo posto della graduatoria. Subito in campo dal primo minuto i due gioiellini Vietto e De Paul. Ancora out nel Lanús Víctor Ayala: il paraguayano è stato convocato con la sua nazionale per le (inutili) partite di qualificazioni mondiali. Inutili perché il Paraguay è già eliminato. Ma quando la Patria chiama, bisogna rispondere. Si sa.

Apre il programma del sabato la sfida tra Estudiantes (c’è Verón) e Belgrano.

 

PROBABILI FORMAZIONI

Estudiantes: Gerónimo Rulli; Leonardo Jara, Jonathan Schunke, Leandro Desábato, Jonathan Silva; Gastón Gil Romero, Juan Sebastián Verón; Carlos Auzqui, Jorge Luna, Patricio Rodríguez; y Guido Carrillo. DT: Mauricio Pellegrino.

Belgrano: Juan Carlos Olave; Pier Barrios, Luciano Lollo, Lucas Aveldaño, Federico Álvarez; Guillermo Farré, Esteban González, Lucas Pittinari, Jorge Velázquez; Fernando Márquez y Ezequiel Maggiolo. DT: Ricardo Zielinski.

 

Atlético Rafaela: Néstor Conde; Andrés Rodales, Ariel Garcé, Rodrigo Erramuspe, Juan Eluchans; RodrigoDepetris, Diego Ferreira, Adrián Bastía, César Mansanelli; Cristián Canuhé; y Lucas Albertengo. DT: Jorge Burruchaga.

 Gimnasia de La Plata: Fernando Monetti; Facundo Oreja, Osvaldo Barsottini, Juan Carlos Blengio, Lucas Licht; Franco Mussis, Omar Pouso, Ignacio Fernández, Matías García; Facundo Pereyra y Federico Rasic. DT: Pedro Troglio.

Argentinos: Pablo Migliore; Julio Barraza, Diego Barisone, Nicolás Freire, José Palomino; Santiago Nagüel, Sergio Vittor, Nicolás Olmedo, Lucas Rodríguez; Rodrigo Gómez; y Hernán Boyero. DT: Ricardo Caruso Lombardi.

All Boys: Nicolás Cambiasso; Hernán Grana, Carlos Casteglione, Jonathan Ferrari, Marcelo Bustamante; Alejandro Gagliardi, Exequiel Benavídez, Roberto Battión, Nicolás Colazo; Javier Cámpora y Mauro Matos. DT: Julio César Falcioni

 

Godoy Cruz: Jorge Carranza; José San Román, Leonardo Sigali, Jorge Curbelo, Leandro Grimi; Diego Rodríguez, Federico Lértora, José Luis Fernández, Gonzalo Castellani; Facundo Castillón y Mauro Óbolo. DT: Martín Palermo.

Colón: Germán Montoya; Gerardo Alcoba, Oscar Carniello, Lucas Landa, Bruno Urribarri; Iván Moreno y Fabianesi, Sebastián Prediger, Jacobo Mansilla; Lucas Mugni; Facundo Curuchet y Rubén Ramírez. DT: Rubén Forestello.

 

Godoy Cruz: Jorge Carranza; José San Román, Leonardo Sigali, Jorge Curbelo, Leandro Grimi; Diego Rodríguez, Federico Lértora, José Luis Fernández, Gonzalo Castellani; Facundo Castillón y Mauro Óbolo. DT: Martín Palermo.

Colón: Germán Montoya; Gerardo Alcoba, Oscar Carniello, Lucas Landa, Bruno Urribarri; Iván Moreno y Fabianesi, Sebastián Prediger, Jacobo Mansilla; Lucas Mugni; Facundo Curuchet y Rubén Ramírez. DT: Rubén Forestello.

 

Racing: Sebastián Saja; José Luis Gómez, Fernando Ortiz, Leonardo Migliónico, Matías Cahais; Diego Villar, Agustín Pelletieri, Luis Ibáñez; Rodrigo De Paul; Gabriel Hauche y Luciano Vietto. DT: Carlos Ischia.

Lanús: Agustín Marchesín; Carlos Araujo, Paolo Goltz, Carlos Izquierdoz, Maximiliano Velázquez; Diego González, Leandro Somoza, Fernando Barrientos; Lucas Melano , Santiago Silva y Lautaro Acosta. DT: Guillermo Barros Schelotto.