Argentina – Attento Boca, c’è il Banfield

Venticinque giocate, cinque da giocare. In Argentina è arrivato il momento di dare un’occhiata a classifica e calendario, e cominciare a fare i conti in vista del finale di campionato. La quintultima giornata è alle porte, e mai come in questo weekend l’equilibrio in vetta è stato vicino a poter saltare. La lotta al titolo riguarda ormai solo tre squadre: il Boca, primo a 55 punti, il San Lorenzo subito dietro a 53, e il Rosario Central, terzo a 49. Il Boca è strafavorito: giocherà tre delle prossime cinque partite in casa ed è nettamente la squadra più attrezzata. Il difficile impegno del San Lorenzo sul campo del Tigre potrebbe regalare a Tevez e compagni la prima grande chance per scappare. Ma anche per gli Xeneizes è in arrivo una sfida mica da ridere. Alla Bombonera arriva infatti la più grande sorpresa di questa Primera: il Banfield di Claudio Vivas.

boca965

Il match della Bombonera (domenica, 23,15 italiane) sarebbe stato ancor più suggestivo se sulla panchina del Banfield sedesse ancora Matias Almeyda. Nessuno più del Pelado – ex giocatore, allenatore e capitano del River Plate – avrebbe recitato più volentieri il ruolo di guastafeste contro i nemici del Boca. E invece Almeyda ha lasciato il Taladro da un mese, non prima di avergli impartito una filosofia di gioco spettacolare e ultraoffensivo che nel Sur mantengono ancora. Con l’arrivo di Claudio Alejandro Vivas (reduce dall’esperienza con l’under 21 del Cile) i risultati sono migliorati, ma il gioco è rimasto lo stesso. E gli ex River, comunque, non mancano. Ci sono infatti Giovanni Simeone (figlio del Cholo) e Juan Cazares, due prodotti delle giovanili della Banda che insieme al colombiano Cuero formano uno degli attacchi più temuti d’Argentina. Con i loro gol il Banfield è sesto in classifica e può permettersi di sognare addirittura un posto nella prossima Copa Libertadores. Ecco perché il Boca non può stare tranquillo. Dall’ultimo incrocio tra le due squadre, quel 3-0 in Copa Argentina che vide il primo gol di Tevez dal suo ritorno a casa, il Banfield è cambiato parecchio. Ma le buone notizie per la capolista arrivano dall’infermeria: Calleri ci sarà, nonostante la botta presa in settimana contro il Defensa y Justicia, e anche Erbes è pronto a tornare dall’infortunio. L’ingresso del Pichi per Cubas sarà l’unica modifica rispetto alla formazione che Arruabarrena ha schierato negli ultimi tempi. In attesa che ritornino gli altri centrocampisti ancora ai box (Perez, Gago, Meli), il Vasco ritrova una pedina fondamentale per contenere gli attacchi di un Banfield che si presenterà alla Bombonera senza nulla da perdere.

PROBABILI FORMAZIONI

BOCA (4-3-1-2): Orión; Peruzzi, Tobio, Cata Díaz, Monzón; Bentancur, Erbes, Colazo; Lodeiro; Tevez, Calleri.

BANFIELD (4-2-1-3): Bologna; Yeri, Arce, Vittor, Civelli; Domingo, Rossi; Erviti; Cuero, Simeone, Cazares.

Non meno impegnativo l’impegno del San Lorenzo, che quantomeno ha il “vantaggio” di giocare prima (sabato) e con una vittoria potrebbe mettere pressione al Boca. Il Ciclon va a far visita a un’altra delle sorprese del campionato: il Tigre, nono in classifica e già capace di fermare sul proprio campo il River Plate. E il San Lorenzo (che ha appena festeggiato il rinnovo del contratto di Buffarini), non ha buoni ricordi delle trasferte in casa del Matador: nelle ultime sei sfide al Monumental de Victoria, il Ciclon è stato capace di passare solo una volta. L’impegno sulla carta più semplice ce l’ha quindi il Rosario Central. Al Gigante arriva il Gimnasia La Plata, che ha un po’ mollato la presa dopo una prima metà di campionato molto convincente. Il Central sa di non poter fallire se vuole continuare a credere nel titolo. Battere il Gimnasia significherebbe regalarsi un finale di stagione da brividi, visto che il Canalla ha ancora gli scontri diretti contro San Lorenzo e Boca.

Non hanno più molto da chiedere al campionato Racing e River, rispettivamente quinto e settimo in campionato ma con la testa dedicata interamente alle coppe. Il Racing ospita sabato l’Argentinos Juniors, ma pensa alla semifinale di Copa Argentina con il Rosario Central. Il River, invece, è reduce dal 2-0 alla LDU Quito in Sudamericana, e, in vista del ritorno in Ecuador, si presenterà con la squadra B sul campo del quasi retrocesso Crucero del Norte. Si prevedono tante riserve anche alla Fortaleza: si affrontano infatti Lanus e Independiente, due squadre attese da trasferte tutt’altro che semplici per la Copa Sudamericana.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Venerdì notte
02:10 Olimpo (22)-Godoy Cruz (25) 1-0

Sabato
21:00 Atl. Rafaela (27)-Union (14)
21:00 Nueva Chicago (29)-Aldosivi (17)
23:10 Tigre (9)-San Lorenzo (2)
23:15 Colon (26)-Belgrano (10)
01:30 Racing (5)-Argentinos Juniors (19)
01:30 Crucero (30)-River (7)

Domenica
21:00 Rosario Central (3)-Gimnasia (12)
21:00 Huracan (24)-Velez (23)
22:10 Defensa (20)-Quilmes (13)
23:15 Boca (1)-Banfield (6)
00:20 San Martin (15)-Sarmiento (21)
02:30 Lanus (11)-Independiente (4)

Lunedì notte
00:00 Temperley (18)-Arsenal (28)
02:10 Estudiantes (8)-Newell’s (16)

SCOMMETTI GRATIS SUL CALCIO ARGENTINO CON I NOSTRI PRONOSTICI