Argentina-Al via la nuova Primera Division!

Dopo circa due mesi trascorsi  nel caos della AFA, torna finalmente la Primera Division Argentina. Il campionato 2016-2017 sarà  a girone unico, composto da 30 squadre e sarà articolato in 30 giornate, con l’ormai consueta giornata dei clasicos prevista per la fecha 24. Il campionato inizierà con Sarmiento-Arsenal a mezzanotte e terminerà il 29 maggio 2017. Le ultime 4 della classifica dei promedios alla fine di questo torneo retrocederanno e saliranno le prime 2 della Primera B, così facendo si realizzerà un campionato di 28 squadre per la stagione 2017-2018, con l’intento di uniformare il campionato a quelli europei. Il posto lasciato dall’Argentinos Juniors lo occuperà il Talleres di Cordoba che ha ceduto il suo miglior talento Nazareno Solìs al Boca, rimpiazzandolo con l’attaccante della nazionale messicana ed ex Manchester City, Matias  Vuoso. Vediamo ora i principali movimenti delle squadre:

Boca Juniors

Dopo la roboante eliminazione in Copa Libertadores contro l’Independiente Del Valle, sono arrivati agli ordini di Schelotto il portiere Wermer in prestito dall’Atletico Madrid, Centurion dal San Paolo, Vergini dal Sunderland, i colombiani Sebastian Perez dall’Atletico Nacional e Wilmar Barrios dal Tolima, il sopracitato Nazareno Solìs, Tobio dal Palmeiras e sono tornati anche Castellani e Magallan. Hanno salutato la Bombonera figure importanti  ma anche con alcune colpe riguardo l’eliminazione dalla Libertadores  come Orion (Racing Avellaneda) e il Cata Diaz (Getafe),  oltre che a Meli (Sporting Lisbona), Chavez (San Paolo) Lodeiro(Seattle Sounders) Palacios(Talleres),Erbes(veracruz) e Rolin (Catania). L’operazione di mercato più importante forse però è aver trattenuto per una stagione ancora Bentancur, che dopo i problemi manifestati nell’ultimo semestre sembra essersi ritagliato un posto da titolare nel 4-2-3-1 del Mellizo.

Huracan

Con le cessioni di Espinoza al Villareal e di Abila al Cruzeiro,Balbi al Valladolid, San Roman all’Ado Den Hag e Di Stefano al Blooming, il Globo non sembra essersi rinforzato molto anche secondo il parere del tecnico Dominguez. Sono arrivati Julio Angulo dall’ IDV, Compagnucci dal Velez, Garré dal Patronato e Barrales dal Sivasspor, a quest’ultimo spetterà il compito non semplice di sostituire Wanchope in zona gol.

Independiente

Il cambio più importante nella parte rossa di Avellaneda è stato fatto in panchina, dove non ci sarà più Pellegrino(volato in Spagna all’ Alaves), al suo posto un idolo indiscusso come Gabriel Milito. Dal Rojo se ne sono andati Aquino (Fluminense),Del Castillo(Dep.Moròn) Aguilera( Tijuana), Diego Rodriguez (Rosario Central) e Rodrigo Gomez al Toluca, mentre sono arrivati  l’ex Boca Sanchez Mino,Damian Martinez dal Defensa y Justicia e Figal di ritorno dall’Olimpo. Probabilmente saluterà anche il Ruso Rodriguez e potrebbe tornare Gabbarini. Sfumato il colpo Pablo Perez dal Boca, sono vicini gli arrivi di 2 giocatori provenienti dal club azul y oro, Leandro Marin e  Jara.

Lanus

Dopo la cessione di Gustavo Gomez nelle casse dei campioni in carica sono arrivati 8,5 milioni e giocatori come Vides ( Universidad Catolica), Brian Montenegro(Nacional Asuncion), Silva(Olimpia),Erramuspe (Tigre)Marcone (Arsenal de Sarandì).Hanno salutato invece Ayala (Al Nassr), Mouche(Stella Rossa Belgrado) e Ramirez (Quilmes).

Newell’s

Situazione complicata quella della Rosario leprosa, chiamata a rialzarsi dopo qualche stagione non esaltante e l’eliminazione prematura dalla Copa Argentina non fa presagire nulla di buono. In panchina è stato nominato Diego Osella, e sono arrivati Mauro Matos e Quignon dal San Lorenzo, oltre  a Prediger(Belgrano),Sills e Amoroso(Olimpo). Diversi movimenti anche in uscita con Boye al Torino,Mugni al Flamengo,Villalba all’Olimpia, Insua che è tronato all’Udinese per poi essere girato al Racing e Marcos Caceres che ha firmato col Cerro Porteno. Potrebbe lasciare il club anche Denis Rodriguez vicinissimo a vestire la maglia del River.

Racing

Dopo l’addio di Facundo Sava, esonerato dopo la sconfitta nella Copa Bicentenario,sulla panchina dell’Academia si è seduto  Ubeda, che ha ben figurato in Copa Argentina contro l’Olimpo. Con il ritiro del Principe Milito, l’addio del chino Saja finito al Gimnastic Tarragona in Spagna,se ne sono andati anche Lollo (River),De Paul (Udinese),Noir ( U Catolica),Roger Martinez ( Jangsu Juning) Camacho( Rosario Central),Bareiro(Defensa y Justicia), Valenzuela (Nueva Chicago),Castillon( Getafe) e Pereyra al Paok. In compenso sono arrivati Orion dal Boca, el Pulpito Gonzalez dal Santos Laguna, Insua dall’Udinese che è andato subito in gol nel successo con l’Olimpo, l’ex Catania Pablo Alvarez dal Central, l’attaccante colombiano Guisao dal Toluca e Candia dal Cerro Porteno.

River Plate 

Dopo la vittoria della Recopa, firmata Driussi e Alario, il reparto offensivo è stato rinforzato con il ritorno a casa di Marcelo Larrondo. In difesa è arrivato Lollo dal Racing, Mina dall’IDV, Moreira dal Libertad e il portiere Bologna che sarà il vice di Batalla dopo l’addio di Barovero. In mezzo al campo sono arrivati Ivan Rossi dal Banfield in cambio di Nico Bertolo, ed è in procinto di concretizzarsi anche l’arrivo di Denis Rodriguez dal Newell’s. L’ambito cessioni vede nomi davvero illustri, protagonisti dei recenti successi tra Sudamericana e Libertadores,  Vangioni al Milan, Mercado al Siviglia, Mammana al Lione,Simeone al Genoa, Guido Rodriguez al Tijuana,Cirigliano al Bari,Tomas Martinez allo Sporting Braga, Viudez al Nacional di Montevideo, Balanta al Basilea e gli addii di Lucho Gonzalez e Pisculichi. Nelle ultime ore si è parlato anche di una possibile cessione di Alario destinazione Inter e del giovane difensore Leandro Vega al Newell’s, reduce dall’esperienza olimpica.

Rosario Central

La squadra di Coudet è sicuramente una delle squadre che ha messo a segno i colpi più roboanti,su tutti Teo Gutiérrez dallo Sporting Lisbona. Il colombiano può essere considerato la risposta al River per il trasferimento di Larrondo e sarà di fatto il  suo sostituto naturale che andrà a formare una dupla con Marco Ruben che fa già sognare la Rosario canalla. Altro colpo è sicuramente il caramelo Martinez, giocatore rivelazione dell’ultimo campionato e su cui si erano concentrati gli interessi di diversi club importanti tra cui River e  Boca. Si sono aggiunti anche l’ex Metalist Torsiglieri,Fabiàn Bordagaray dal Defensa y Justicia, i due charrua Menosse e Camacho. Capitolo a parte riguarda Lo Celso ceduto al PSG, ma lasciato fino a gennaio al Central. Hanno lasciato il club Larrondo,Alvarez ( Racing), Garcia (Gimnasia la Plata),Battaglia(Sporting Braga),Gil Romero (Defensa y Justicia) e Acuna (Colòn).

San Lorenzo

Dopo la rinuncia di Guede è arrivato Aguirre, ma la squadra non ha impressionato nel suo esordio in Sudamericana perdendo 2-0 con il Banfield, con una grande prestazione da parte del fresco ex Gonzalo Prosperi. Dopo i rinnovi di Blandi e Mercier, è tornato a casa Coloccini, con lui un altro tifosissimo del Ciclòn come Tino Costa. Altre incorporazioni sono il terzino destro Corujo dalla U de Chile e il ritorno dal prestito al Temperley di Esparza. Ultimo arrivo potrebbe essere Jonas Gutierrez che è stato proposto al club. Se ne sono andati Buffarini (San Paolo),Matos (Newell’s),Fontanini (Vicenza),Pitu Barrientos (Toluca),Villalba (Atlanta United),Rodrigo Contreras (Braga) e Kalinski (U Catolica).

Varie

Il Belgrano ha riportato a casa Mati Suarez dall’Anderlecht e il portiere Montoya dall’Atletico Rafaela. Una delle squadre che si è mossa di più è sicuramente il Banfield di Falcioni, che ha perso Simeone, Noguera (Santos) e Rossi (River), ma sono arrivati Bertolo,Pròsperi,Sperduti e ha rinnovato el mago Erviti. Ismael Blanco torna al Colòn dopo 12 anni. Il Defensa y Justicia prosegue la sua linea verde con gli innesti di Gil Romero dall’Estudiantes e la punta Kaprof proveniente dal Boca, e Mariano Bareiro dal Racing.Rodrigo Brana torna all’Estudiantes, che si assicura anche Andujar. Salutano il pincha il palito Pereyra (Cerro Porteno), Gonzalo Bueno e la gata Fernandez. Pol Fernandez non torna al Boca, ma resta al Godoy Cruz. Chiarini è passato dal River al Sarmiento. El Cachete Morales torna al Tigre dopo la parentesi alla LDU, insieme all’ex Udinese Gaspar Iñiguez.