Argentina 3a giornata-Colpo Union alla Fortaleza, pari per Newell’s e Independiente, sorridono Central,Banfield e San Lorenzo

Dopo il successo del Colon nell’anticipo del Venerdì sul Talleres, la terza giornata si apre con il sorprendente successo dell’altra compagine di Santa Fe ,l’Union vince 1-0 sul Lanus di Almiron e si porta a 7 punti in classifica.

Lanus 0-1 Union

Il Granate reduce dalla sconfitta con l’Independiente in Sudamericana viene sorpreso da un Tatengue partito davvero forte in quest’inizio di stagione. Dopo più di un’ora passata  controllando ed imponendo il proprio gioco i campioni in carica vengono sorpresi da un colpo di testa di Gamba su un calcio d’angolo battuto da Rolle. Successivamente il match si accende, prima Rolle ha l’occasione per il raddoppio ma il suo tiro si spegne sul fondo di un niente e poi Marcelino Moreno semina il panico in area per poi far venire i brividi a Fernandez con un tiro deviato alto di poco sopra la traversa. Nei minuti finali doppia occasione per gli ospiti con Garcia e Andereggen che vengono fermati da uno strepitoso Monetti e in pieno recupero Maxi Velazquez colpisce di testa  una traversa clamorosa.

San Lorenzo 2-1 Velez

Il San Lorenzo dopo aver ribaltato la serie con il Banfield, trova un altro successo importante contro il fortin. Al minuto 11 Blanco  riceve da Cauteruccio e dal limite dell’area sorprende Aguerre con un destro violentissimo che colpisce prima la traversa e poi finisce in rete. Il Velez poi reagisce con la conclusione sul fondo di Maxi Romero. Alla mezz’ora i padroni di casa reclamano per un fallo di mano in area  di Giannetti non punito dall’arbitro e successivamente per una trattenuta di Nasuti su Blandi anch’essa non sanzionata dal direttore di gara. Al minuto 75′ il Velez trova il gol del pari con Nico Tripichio che conclude a rete su sponda di Pavone. Gli azulgrana reagiscono subito prima con il neoarrivato Bergessio che di testa sfiora il vantaggio,che arriva  poi  2 minuti dopo con Nico Blandi su assist proprio del lavandina. Nei minuti finali nuova polemica stavolta in area San Lorenzo, con Mas che stende Maxi Romero ma anche qui Herrera non fischia.

Rosario Central 2-1 Patronato

Primi 3 punti per il Central di Coudet che lascia in panchina Lo Celso e si affida alla coppia Gutierrez-Ruben in avanti. Dopo una prima frazione avara di azioni, la ripresa si accende con gli ingressi del mono Lo Celso e di Montoya e dopo 8 minuti arriva puntualmente il gol di quest ultimo bravo a sfruttare un disimpegno errato di Marquez. 3 minuti più tardi è Camacho a rendersi protagonista del raddoppio con un tiro da distanza siderale. Il patronato poi rimane in inferiorità numerica a causa del brutto fallo di Espinoza su Musto. Montoya poi ristabilisce la parità numerica facendosi ammonire 2 volte nel giro di 5 minuti. Las Canallas poi rimangono anche in nove per l’espulsione di Ferrari, anche lui espulso per doppia ammonizione. Nel finale c’è spazio per la bella chilena di Bartocchi, che accorcia le distanze e per l’ennesima espulsione dell’incontro,stavolta ai danni di Telechea che nell’intento di segnare il gol del pari commette un fallo che gli costa il secondo giallo di giornata.

Aldosivi 1-3 Banfield

Serviva una reazione, una scossa dopo la deludente prestazione di Boedo, il Taladro vince e lo fa con le sue figure di maggior spicco. Alla mezz’ora Bertolo segna il gol del vantaggio su un traversone di Prosperi dalla destra. Al 38′ pareggia i conti l’Aldosivi con Penco di testa su un cross dalla sinistra di Medina. Al decimo della ripresa il Banfield si riporta in avanti con il solito Tanque Silva che sbuca sul primo palo e mette dentro il pallone crossato da Soto. Al minuto 68′ il Banfield chiude i conti con il colpo di testa del Mago Erviti sul cross di Sarmiento. Prima vittoria per la squadra di Falcioni in campionato che riscatta parzialmente l’uscita dalla Copa Sudamericana.ù

Quilmes 1-1 Independiente

L’Independiente  si ferma al Centenario di Quilmes dopo 4 vittorie consecutive tra campionato e Copa. Milito in quest’occasione si affida alla coppia Albertengo-Denis supportati da Benitez e il Turri Barco, per le necessarie rotazioni quando si gioca ogni tre giorni. Succede tutto nel secondo tempo con il Quilmes che si porta in vantaggio grazie al Ruso Garcia, che risolve una mischia sugli sviluppi di calcio d’angolo al minuto 56′. Al 64′ Benitez colpisce il palo che gli nega la seconda rete consecutiva dopo quella segnata con il Lanus. Quando mancano 10 minuti al termine dell’incontro il Rojo segna il gol del pari con il nuovo entrato Rigoni abile a sfruttare il consueto cross dalla sinistra dell’ex Banfield e Murcia, Tagliafico. Independiente che rimane  comunque imbattuto e in una buona posizione in classifica, mentre per quanto riguarda il Cervecero il pareggio assume un significato diverso dato che è arrivato con una delle squadre più in forma al momento e con una rosa certamente più qualitativa.

Sarmiento 1-1 Newell’s

Si ferma la corsa anche del Newell’s che non riesce ad espugnare Junin. Al minuto 44′ la Lepra si porta in vantaggio grazie al suo bomber Nacho Scocco, che è letteralmente rinato in quest’inizio di stagione con il secondo gol in tre partite. Passano appena 6 minuti della ripresa e il Sarmiento trova il pari, anche in maniera fortunosa con il tiro dalla distanza di Santana deviato da Sebastian Dominguez che tradisce Pocrnjic. Ci prova poi Diaz in due occasioni, prima con un tiro dalla distanza e poi direttamente dalla bandierina cercando il gol olimpico, ma l’estremo difensore si fa trovare pronto. Nei minuti di recupero si rivede il Newell’s ancora con Scocco con una punizione centrale che Chiarini para in due tempi.

Stasera tocca al Boca orfano di Tevez(squalificato per 3 partite) andare a sfidare il Godoy Cruz. Schelotto conferma il 4-2-3-1 con Centurion,Carrizo e Pavon dietro  Benedetto. Il River invece se la vedrà in casa con il San Martin,  con la variazione di  Mayada al posto di Casco, per il resto tutto confermato con Alario e Driussi in avanti. Si giocheranno anche Atletico Tucuman-Estudiantes, Temperley-Arsenal e Belgrano Olimpo.