Argentina 19a giornata: vincono Newell’s e San Lorenzo, crolla il Lanus. Stasera Velez-Boca.

 

Arsenal 0-1 Newell’s

Il Sabato di calcio argentino si è aperto con il ritorno alla vittoria in trasferta del Newell’s sul campo dell’Arsenal de Sarandì, grazie ad un tiro dalla distanza che sbatte prima sulla traversa e poi finisce in rete  dell’eterno Maxi Rodriguez. Gli uomini di Osella giocano una partita ordinata, chiudendosi e pungendo in contropiede con Formica, Scocco e Maxi. Non serve a molto nel secondo tempo la mossa di Humbertito Grondona di inserire Boghossian, con Pocrnijc mai impensierito seriamente. Sale al secondo posto in classifica la formazione rosarina , che scavalca l’Estudiantes e adesso deve sperare in un passo falso del Boca all’Amalfitani di Liniers. Nessun segnale di risveglio invece per quanto riguarda l’Arsenal, ultimo in classifica e alla quinta sconfitta consecutiva.

San Lorenzo 1-0 Sarmiento

Vince anche il San Lorenzo, e lo fa grazie ad un calcio di rigore realizzato dal solito Nestor Ortigoza. Il Ciclon doveva fare a meno di Blandi e  Mussis, a cui si è aggiunto dopo 23 minuti anche il debuttante Piris da Motta, ma c’è stata anche una buona notizia per Aguirre che ha ritrovato il miglior Belluschi, autore di una prestazione sopra le righe, condita da diversi lujos e che fanno ben sperare in vista della difficile trasferta in terra cilena con l’Universidad Catolica. Terza partita senza vincere per il Sarmiento di Quiroz, che vede complicarsi ulteriormente il Promedio.

Talleres 3-1 Lanus

Crolla in maniera inaspettata il Lanus, reduce dalla vittoria nel Clasico con il Banfield. Partono forte i padroni di casa che dopo 3 minuti dal fischio d’inizio hanno l’occasione di portarsi in vantaggio con un calcio di rigore che però Palacios si fa parare da Andrade. Nel corso del primo tempo Andrade si rende protagonista di 2 interventi su Gil e su Palacios che tengono in vita il granate. Nel secondo tempo però i padroni di casa si portano subito in vantaggio con Menendez, dopo una bella azione corale di tutto il pacchetto offensivo schierato da Kudelka. Passano appena 2 minuti ed il Lanus trova il gol del pareggio grazie a Pepe Sand, che ben servito da Acosta anticipa il giovane Komar e fa 1-1. Al minuto 66 la T si riporta in vantaggio con Reynoso che da fuori area sorprende Andrade, dopo che l’estremo difensore sbaglia clamorosamente il rinvio consegnando il pallone  sui piedi di  Palacios, che va sul fondo, il suo cross viene respinto e finisce dalle parti del numero 10 che sigla il 2-1. Al minuto 73 poi la T chiude il match con il Tucu Palacios che di testa conclude un’azione orchestrata splendidamente da un ispirato Menendez e da Godoy. Non riesce a trovare continuità di risultati il Lanus di Jorge Almiron, che in questo 2017 ha vinto solo in 3 occasioni, in supercoppa con il River, in Copa Libertadores con la Chape e la scorsa settimana con il Banfield, poi tutte sconfitte che lo hanno fatto retrocedere fino all’undicesima posizione. Questa vittoria invece consente  l’aggancio del Talleres  proprio ai danni del Lanus, e l’entrata in zona Sudamericana.

Atletico Rafaela 1-1 Huracan

Con un gol al minuto 94 l’Huracan trova il quinto risultato utile e rimena imbattuto nel 2017. Dopo un primo tempo avaro di emozioni la ripresa si apre con il sesto  gol di Diaz in campionato, su cross dalla destra di Albertengo. Dopo il gol subito l’Huracan inizia ad attaccare a testa bassa alla ricerca del gol del pari, che arriva proprio nei secondi finali del match, grazie a Romat che raccoglie al limite dell’area una respinta corta della difesa della Crema, e conclude con un sinistro al volo che s’insacca sotto la traversa, scatenando l’entusiasmo della sua panchina, in special modo del suo tecnico Azconzabal.

Questa notte, pioggia permettendo scenderanno in campo River e Boca rispettivamente contro Quilmes e Velez. La squadra allenata da Gallardo sta vivendo un gran momento di forma e sogna di poter lottare fino alla fine per la vittoria del campionato con il Boca. El Muneco nonostante l’imminente impegno in Copa Libertadores, schiererà l’11 tipo, confermando Martinez Quarta al centro della difesa, Ariel Rojas e Nacho Fernandez a comporre il quartetto di centrocampo col Pity e Ponzio, ed affidandosi alla coppia Driussi- Alario in avanti. Per quanto riguarda invece il Boca di Schelotto, l’impegno col Velez all’Amalfitani non è da sottovalutare nonostante il divario in classifica. Il Boca arriva a questo appuntamento in maniera poco convincente, e continua a perdere pezzi importanti, soprattutto a centrocampo con gli infortuni di Gago e Seba Perez. Il Mellizo  apporterà dunque alcune modifiche al suo 11, con il ritorno di Fabra come terzino sinistro, mentre a centrocampo con Bentancur e Pablo Perez ci sarà Barrios. In settimana era stato provato anche Nazareno Solis nell’undici titolare, che ben aveva fatto contro il DyJ, con il passaggio dal 4-3-3 al 4-2-3-1, ma l’ex Talleres partirà ancora dalla panchina.