Apertura Liga Postobon: la finalissima sarà Atletico Nacional-Atletico Junior

Juan David Valencia, mattatore della gara
Juan David Valencia, mattatore della gara

I Verdolagas ribaltano il risultato dell’andata e conquistano la terza finale consecutiva, mentre i tiburones sovvertono il pronostico e superano i Millonarios ai rigori

Nella notte italiana in Colombia sono andate di scena le due semifinali di ritorno di questo primo semestre di campionato. All’Atanasio Girardot l’atmosfera è festosa, e prima dell’incontro le madri verdolaga sono state celebrate con la musica della banda della Quarta Brigata dell’esercito colombiano. Juan Carlos Osorio, stratega del Nacional ha dovuto rimescolare le carte per le assenze di Peralta e di Farid Diaz a partita inoltrata, mentre Gutierrez ha impostato la gara in maniera attendista, ma senza chiaramente rinunciare alle opportunità offensive che si fossero presentate. Il risultato è stata una partita ad alto tasso adrenalinico, decisa da due reti di pregevole fattura dell’Atletico Nacional: prima al 38′ Juan David Valencia con un inserimento sulla sinistra ha spaccato in due la difesa cardenal e concluso col mancino da posizione defilatissima, poi all’60’ il bomber Jefferson Duque ha finalizzato un assist dello stesso Valencia, insaccando la palla messa in mezzo con un anticipo da centravanti di razza. Nella mezzora finale il Santa Fe ha provato a gettarsi in avanti alla ricerca del gol qualificazione, ma la difesa dell’Atletico Nacional ha retto bene all’impatto dell’attacco dei biancorossi. I padroni di casa così, dopo aver trionfato ancora una volta nella fase todos contra todos (anche se stavolta con un margine inferiore alle altre volte) e dopo aver superato l’Envigado ai quarti di finale, accedono alla finalissima per la terza volta consecutiva, da favoriti alla vittoria finale e alla conquista della quattordicesima estrella e del titolo di tricampeones.

Atletico Nacional – Santa Fe 2-0 (0-1)
Stadio: Atanasio Girardot (Medellìn)
Affluenza: 23.276 spettatori
Arbitro: Ímer Machado
Gol: Juan David Valencia 38′ e Jefferson Duque 60′
Ammoniti: Bocanegra al 40′ e Mejia al 65′ (Atletico Nacional) Pacheco al 51′ e Mosquera all’85’ (Santa Fe)
Espulsi: Cuero all’85’

Atlético Nacional: Franco Armani, Daniel Bocanegra, Francisco Nájera, Óscar Murillo, Farid Díaz (Valoy al 21′), Alexander Mejía, Alejandro Bernal, Juan David Valencia, Edwin Cardona, Sherman Cárdenas (Palomino al 69′), Jefferson Duque (Guisao all’80’). DT: Juan Carlos Osorio

Independiente Santa Fe: Camilo Vargas, Sergio Otalvaro, José de la Cuesta, Francisco Meza, Dairón Mosquera, Fram Pacheco (Mina al 70′), Daniel Torres, Luis Carlos Arias (Cuero al 62′), Omar Pérez, Wilder Medina, Jonathan Copete (Herrera al 78′). DT: Wilson Gutierrez

Nell’altra semifinale l‘Atletico Junior ha superato i Millonarios ai rigori e ha conquistato la prima finale dai tempi del trionfo nel Finalizacion del 2011. Nell’arco dei 180′ ha vinto la tattica difensiva e attendista dei tiburones che ha imbottigliato il gioco più propositivo che è il marchio di fabbrica di questa stagione degli embajadores. Gli ultimi novanta minuti sono stati carichi di tensione e caratterizzati dalla paura di sbagliare che ha impedito alle due squadre di esprimere al meglio il proprio gioco. Dopo lo 0-0 dell’andata anche il match dell’El Campin finisce così a reti inviolate, lasciando la decisione della squadra vincitrice alla lotteria dei calci di rigore. Sono stati necessari ben 7 penalty, e quello di Harrison Otalvaro è stato l’errore decisivo che ha condannato i Millonarios a salutare le proprie ambizioni di conquista della quindicesima estrella.

Millonarios -Atletico Junior 0-0 (0-0) 4-5 dcr
Stadio: Nemesio Camacho “El Campín” (Bogotà)
Affluenza: 25.000 persone
Arbitro: Adrián Vélez
Ammoniti: Robayo al 32′ e Vargas al 58′ (Millonarios), Correa al 30′, Fawcett al 75′ e Ramirez al 79′ (Junior)

Millonarios: : Luis Delgado; Lewis Ochoa (Ortiz al 90′), Oswaldo Henríquez, Andrés Felipe Cadavid, Dhawilin Leudo; Rafael Robayo, Modeste M’Bami, Fabián Vargas, Omar Vásquez (Otalvaro al 58′), Mayer Candelo; Dayro Moreno. Técnico: Juan Manuel Lillo

Atlético Junior: Sebastián Viera; César Fawcett, William Tesillo, Jossymar Gómez, Samuel Vanegas; Andrés Felipe Correa, Jhonny Ramírez (Bolatti all’87’), Vladimir Henríquez, , Luis Narváez, Guillermo Celis (Luis Quiñónez all’89’); Edison Toloza. Técnico: David Pinillos.