Tutto o niente: Gimnasia La Plata e San Martin San Juan si giocano la Primera División

Un'azione della gara d'andata (foto: opinioncalificada.com)

Sarebbe un record: giocarsi per il terzo anno consecutivo gli spareggi e salvarsi tutte le volte non capita tutti i giorni. Eppure, se un tale primato si concretizzasse, i tifosi del Gimnasia La Plata vi sarebbero poco affezionati, in nome di una tranquillità di classifica che manca da troppo tempo. Però, stasera (ore 19.30 italiane) si deve giocare. E battere, anche con un golletto di scarto, il San Martin San Juan, vincitore all’andata per 1-0.

La sconfitta nella gara d’andata non è una novità per il Lobo, che due anni fa perse per 1-0 in casa dell’Atletico Rafaela, riuscendo a ribaltare la situazione in casa (3-1), mentre lo scorso anno fece addirittura meglio, rimontando lo 0-3 patito contro lo stesso avversario e negandogli la promozione con due gol nei minuti di recupero del ritorno. Abituati alle imprese, gli uomini allenati da Ortiz dovranno farne un’altra, stasera, perchè il San Martin, terzo in Primera B, ha tutta l’intenzione di raggiungere il Belgrano in paradiso.

Nel Gimnasia, gran parte delle responsabilità cadrà inevitabilmente sulle robuste spalle di Guillermo Barros Schelotto, il Mellizo (“gemello”, di Gustavo) che stasera giocherà la sua ultima partita prima di ritirarsi, e per questo ha chiesto espressamente “un regalo di Dio”. Ha recuperato dall’infortunio al polso subìto nel match di quattro giorni fa, e ci sarà. Non è chiaro però chi gli farà compagnia in attacco: Claudio Graf è out per un infortunio, ed è lotta a due tra Jorge Cordoba e Josè Vizcarra.

Per il resto, nel Lobo ci saranno Alejandro Capurro, febbricitante negli ultimi giorni, e Hernan Encina, che ha recuperato da un problema muscolare, mentre mancherà ancora il lungodegente Juan Neira, con la spalla lussata dal match con l’Huracan. Il San Martin proporrà la stessa formazione dell’andata, con una novità: il rientro dall’inizio di Federico Poggi, che giocherà al posto di Damian Canuto a cui subentrò all’andata.

 

Probabili formazioni:

Gimnasia La Plata: Fernando Monetti; Abel Masuero, Pablo Fontanello, Oliver Benítez, Milton Casco; Hernán Encina, Fabián Rinaudo, Alejandro Capurro y Lucas Castro; Guillermo Barros Schelotto, Jorge Córdoba o José Vizcarra. Allenatore: Darío Ortíz.
San Martin San Juan: Luciano Pocrnjic; Marcos Galarza, Cristian Grabinski, Rubén Zamponi, Emanuel Más; Pablo Cantero, Andrés Alderete, Roberval; Raúl Quiroga, Federico Poggi; Sebastián Penco. Allenatore: Daniel Garnero.

Arbitro: Hector Baldassi

  • http://www.giacomosanesi.it Giacomo

    dita incrociate per tutto il pomeriggio…