Libertadores 2012- Il Lanus perde ad Asuncion, frizzante pari tra Catolica e Junior. Ma è The Strongest la sorpresa a punteggio pieno!

Spettacolo e gol sono gli ingredienti principali del venerdì sudamericano in Copa Libertadores. Colpo grosso dell’Olimpia, che sul proprio terreno regola 2-1 il Lanus conquistando tre punti importanti per la classifica, costringendo il Granate all’ultimo posto frutto di un solo punto conquistato alla prima giornata contro il Flamengo; vittoria importante, che vale il punteggio pieno per The Strongest, bravo a rimontare il vantaggio iniziale del Juan Aurich riuscendo ad imporsi per 2-1. Infine, finisce 2-2 il match del San Carlos de  Apoquindo tra Càtolica e Atletico Junior, con i padroni di casa che buttano al vento la vittoria facendosi rimontare due reti.

DISFATTA LANUS, SEGNA IL CUGINO DI MESSI – E’ un gol di un cugino d’arte come Maximiliano Biancucchi a condannare il Lanus al Defensores del Chaco di Asunciòn. L’Olimpia batte 2-1 il Lanus e lo inguaia in vista della rincorsa nel gruppo 2, dove la squadra di Schurrer rimane bloccata ad un punto e viene superata proprio dai paraguayani. Partita veloce, a tratti piacevole, che soprattutto nel primo tempo offre parecchi spunti di discussione. A passare avanti è l’Olimpia di Pelusso, con un punizione del colombiano Vladimir Marin che si insacca all’incrocio dei pali della porta difesa da Agustin Marchesìn. Per Schurrer piove sul bagnato, dato che per un problema muscolare è costretto ad abbandonare il campo uno dei leader della squadra, Diego Valeri, avvicndato con Juan Neira. La musica cambia nella ripresa, quando prima Matias Fritzler e pi il Tanque Pavone sfiorano il pari, raggiunto al 71º con un bel destro del terzino destro Carlos Araujo, bravo a piazzare la palla in porta dopo un’azione insistita di Silvio Romero. Quando la partita sembra incanalata sul pareggio, ecco lo spunto vincente ancora di Marìn che si incunea in area e smarca Maxi Biancucchi per il tiro in porta che vale la vittoria. Finisce 2-1, con le due compagini che torneranno in campo il 13 marzo: il Lanus riceverà l’Emelec, mentre l’Olimpia andrà a fare visita al Flamengo a Rio de Janeiro.

THE STRONGEST E’ MEGLIO – I boliviani di The Strongest ottengono la seconda vittoria consecutiva nel proprio girone. Dopo aver battuto il Santos dei fenomeni, la squadra di La Paz regola con lo stesso risultato (2-1) anche i peruviani del Juan Aurich giocando una partita di personalità e rimontando alla papera del portiere Daniel Vaca in avvìo. I peruviani, campioni 2011 del Descentralizado, in realtà provano a fare poco lasciando il pallino del gioco in mano ai locali, ma a metà della prima frazione il colombiano John Valencia calcia una punizione del tutto innocua verso la porta boliviana che il portiere di casa trasforma nella classica “Vacata“. Palla sotto le gambe, e Aurich in vantaggio. L’Hernando Siles capisceil momento dei suoi e continua ad incitare incessantemente la squadra, che ci mette solo quattro minuti a pareggiare grazie al cileno Sebastian Gonzalez – alla prima da titolare – smarcato in area da un bel passaggio di Nelvin Soliz. Nella ripresa è un monologo degli Atigrados, che nel giro di mezz’ora sfiorano il raddoppio quattro volte ma l’imprecisione sottoporta potrebbe diventare addirittura fatale, se nell’unica sortita offensiva Mauricio Montes non sparasse un destro addosso a Daniel Vaca. Sul ribaltamento arriva il gol vittoria, segnato da Pablo Escobar, che sancisce la seconda storica vittoria di The Strongest in questa pazza Copa Libertadores.

CHE RIMONTA, TIBURON A Santiago del Cile l’Atletico Junior di Barranquilla strappa un 2-2 che vale più di un punto, soprattutto per quanto fa morale dato come si era messa la gara al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco. L’Universidad Càtolica paga le sue croniche disattenzioni difensive, oltre all’insicurezza del portiere Toselli, colpevole sul primo gol dei colombiani. Eppura la partita inizia subito in discesa per la U, alla quale bastano quattro minuti ed una mischia in area per sbloccare la contesa grazie alla rete di Felipe Gutierrez. E’ lo stesso attaccante a raddoppiare, finalizzando un bel contropiede culminato con un dribbling secco su Sebastian Viera, seduto con un finta e costretto a guardare il sinistro di Gutierrez spegnersi in porta. Sembra fatta. Appunto, sembra. Ma nella ripresa è un tiraccio di destro scagliato dal limite dell’area da Vladimir Hernández a riaprire i giochi, con Toselli che prova a bloccare la sfera che invece gli passa tra le mani. Il Tiburòn allora sale, inizia a pressare altro e su un’invenzione di Narvaez è il gioiellino Héctor Quiñónez a sancira il 2-2, che poi sarà il risultato definitivo. La classifica del Gruppo 3 vede ora al comando l’Union Española con sei punti, seguita dalla Càtolica a tre e dal Bolivar – a pari punti con lo Junior – che viaggiano appaiate a un pnto.

RISULTATI
Olimpia 2-1 Lanus
The Strongest 2-1 Juan Aurich
Universidad Càtolica 2-2 Atletico Junior

Commenta il Calcio Sudamericano sul nostro Forum!

Ricevi gli articoli via email

Ogni sabato spediamo gli articoli della settimana via email. In questo modo puoi essere sicuro di non perdere alcuna notizia importante! Per ricevere la nostra newsletter, iscriviti subito. È gratis!